Utente
Gentile dott.,
da quando sono in gravidanza mi sono appassionata al suo sito, dove ho trovato tante risposte e tanti utili consigli per le moltitudini di dubbi che assalgono le donne in dolce attesa.
Sono qui a chiederle un chiarimento: sono alla 16 sett e durante l'ultima visita l'ostetrica ha misurato l'altezza del fondo uterino, risultata di circa 10-11 cm, senza aggiungere alcun commento. Ho letto in internet diversi articoli dove si dice che dovrebbe essere degli stessi cm delle sett di gravidanza, in tal caso il mio valore non sarebbe corretto. In altri ancora è un parametro da valutare ad ogni visita per vedere la crescita del feto. Mi può chiarire le idee?
La ringrazio...e continuerò a seguirla.

[#1]  
Dr.ssa Valentina Pontello

56% attività
20% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

la ringrazio molto per l'entusiasmo con cui segue il mio sito!

Per quanto riguarda la misurazione della distanza sinfisi-fondo, questa valutazione ha senso solo nella seconda metà della gravidanza e non prima, quando buona parte dell'utero rimane profondo nella pelvi.
Stia quindi serena!
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#2] dopo  
Utente
Gentile dott.ssa Pontello,
vorrei chiederle un ulteriore chiarimento. Ho eseguito l'ecografia strutturale dalla quale emerge la persistenza della vena ombelicale destra. Il dott. che ha eseguito l'ecografia ha detto che la crescita è nel 50' centile e che il quadro generale è buono; relativamente alla vena ha detto di non preoccuparmi perchè non ha riscontrato altre problematiche ad essa connesse e che è quindi tutto ok. Ora sono in attesa della valutazione del ginecologo che mi sta seguendo.
Posso avere il suo parere? Crede siano opportuni ulteriori approfondimenti?

La ringrazio in anticipo per la sua attenzione.

[#3]  
Dr.ssa Valentina Pontello

56% attività
20% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

nessun problema particolare, ma farei anche un'ecocardio fetale, visto che si tratta di una anomalia vascolare. Non è prevista di routine in tutti i centri, ma è uno scrupolo in più-
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#4] dopo  
Utente
Gentile dott. Pontello,
sono nuovamente a disturbarla per un ulteriore chiarimento, in vista dell'ecografia di accrescimento. A seguito della morfologica, dove si riscontrava la persistenza della vena ombelicale destra, il ginecologo mi ha consigliato di effettuare un'ecografia "intermedia" (a 27 settimane) per valutare la crescita fetale. Il referto ha confermato la crescita sul 50-55 centile con flussimetria delle arterie uterine e ombelicale nella norma (Ut sx PI 0.76 RI 0.50, Ut dx PI 0.84 RI 0.53, Omb PI 1.02 RI 0.66). Che ne pensa di tali valori? L'ecografista disse che erano buoni e che insieme al fatto che il bimbo fosse continuato a crescere e che il liquido fosse regolare, erano tutti segnali di benessere fetale. Saranno gli ormoni, ma quando si avvicinano delle visite mi travolgono mille dubbi e incertezze...
Infine vorrei porle un'ultima domanda: tale particolarità (come l'hanno definita sia l'ecografista che il ginecologo) che conseguenze avrà alla nascita? Sparirà con il taglio del cordone?

La ringrazio per l'attenzione e le auguro buona giornata.

[#5]  
Dr.ssa Valentina Pontello

56% attività
20% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

le ansie sono comuni a tutte le mamme, ed è normale sentirsi preda di tanti dubbi. Cercherei di stare serena, visto che l'anomalia scompare completamente con il taglio del cordone.
Mi tenga informata, se vuole.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#6] dopo  
Utente
Gentile dott. Pontello,
le comunico quanto saputo dall'ecografia a 31 settimane. Biometria fetale: BPD 85mm, HC 308mm, AC 257mm, FL 60mm, HL 54mm, EFW 1715gr. Biometria complessivamente corrispondente al 45° centile per l'epoca gestazionale. AC al 35° centile. Flussimetria ombelicale ed utero-placentare nella norma. Liquido amniotico regolare.
Sia l'ecografista che il ginecologo hanno cercato (invano?) di rassicurarmi quanto possibile e programmando un controllo a 2 settimane. Il ginecologo dice che potrebbe non essere un bimbo paffutello ma che avrà occasione di rifarsi una volta nato. Inoltre, monitorando la situazione in modo ravvicinato, dice che in caso estremo tra qualche settimana si potrebbe intervenire e farlo nascere.
Lei che mi dice? Che si può fare? Questa riduzione della AC cosa potrebbe provocare?

[#7]  
Dr.ssa Valentina Pontello

56% attività
20% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
La biometria è regolare, infatti è un vero ritardo di crescita solo quando la circonferenza addominale è inferiore al 5° percentile.
Giustamente vi hanno prenotato un monitoraggio della crescita, ma andateci in piena tranquillità.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi