Utente 179XXX
ho assunto per 10 anni la pillola fedra, dopo l'ultima compressa ho cominciato ad assumete klaira, dopo circa 10 compresse mi è arrivato il ciclo.
Ho finito il blister e niente ciclo, ne ho cominciato un altro, l'ho finito e niente ciclo così l'ho sospesa alla fine del 2° blister.
Adesso sono passati circa 6 giorni dalla fine dell'assunzione ma ancora niente ciclo.
Quando dovrebbe arrivare?

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La pillola Klaira , quadrifasica a basso dosaggio con un estrogeno naturale ( estradiolo) e il Dienogest come progestinico ha questa caratteristica , di ridurre notevolmente la quantità dei flussi mestruali o addirittura farli scomparire per la riduzione della crescita endometriale, effetto a volte richiesto per problemi di vario genere.
Quindi non deve considerarlo un evento patologico.
Saluti
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 179XXX

ho preferito sospenderla principalmente perchè da quando ho iniziato ad assumerla avevo sempre la pancia gonfia come se avessi appena finito di mangiare e questa situazione non mi faceva stare bene, cosa che con fedra non era mai successa.

Avendola quindi sospesa il ciclo quando dovrebbe presentarsi?

[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Appena riprenderà la ovulazione.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente 179XXX

secondo lei, avendo assunto pillola per 10 anni (quindi diciamo che dormiva tutto) adesso, sospendendola c'è il rischio che possa insorgere qualcosa alle ovaie tipo cisti o cose simili e anche al seno?
visto che sò che c'è gente che assume proprio la pillola x ridurre cisti o cose simili che hanno

[#5] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Niente di tutto questo. TRANQUILLA!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#6] dopo  
Utente 179XXX

Buongiorno dottore,
ho sospeso la pillola da circa 1 settimana e mezza e ho dei sintomi che non mi fanno stare tranquilla.
La pancia mi si sta gonfiando ma la cosa strana è che è a punta!
da qualche giorno ho anche dolore alle ovai tipo mestro e anche quando mi siedo a volte sento delle fitte al basso ventre.
Può dipendere dal fatto che il corpo ormai era abituato ad assumere la pillola e quindi si deve stabilizzare?

[#7] dopo  
Utente 179XXX

ho sospeso la pillola il 2 novembre ed oggi siamo al 18 novembre e continuo ad avere dolore alle ovaie o poco fa urinando ho avuto delle perdite molto gelatinose, con filamenti, di colore rosso.
Cosa vuol dire??????
di solito vengono dopo il ciclo e non quando mancano ancora 2 settimane.
Sono preoccupatissima!!!!!!!!!
Cosa significa???

[#8] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Questa cosa si può valutare solo con un accurata visita, impossibile fare delle considerazioni cliniche , senza questo supporto.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#9] dopo  
Utente 179XXX

si lo capisco infatti per la settimana prossima ho già fissato un'ecografia
ma per non stare in ansia 7 lunghi giorni non mi potrebbe dire di cosa si potrebbe trattare?

a maggio ho efffettuato regolare visita con pap test ed era tutto normale....

grazie

[#10] dopo  
Utente 179XXX

Buongiorno,
fortunamtamente mi hanno anticipato l'ecografia addome completo.

A voce il dottore mi ha detto che è tutto a posto e alla mia domanda "allora perchè in questi giorni mi facevano male le ovaie in particlare quella sinistra?" e mi ha risposto che il dolore alle ovaie può dipendere da piccole coliche intestinali.

Poi però quando sono uscita ho letto il referto e mi sono un pò spaventata perchè in merito alle ovaie c'è scritto OVAIE IN SEDE, OVAIA SINISTRA IN PROLASSO
Cosa vuol dire? e perchè a voce mi ha detto che è tutto a posto? mi consiglia ulteriori esami ad esempio ecografia vaginale?

Sono molto in ansia anche perchè da quel poco che sò il prolasso ce l'ha chi ha già partorito e non è li mio caso, o è anziana
Grazie

[#11] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Il collega riferiva con la parola"prolasso" la discesa dell'ovaio dietro l'utero nella scavo del DOUGLAS , ma non a un prolasso uterino o vescicale.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#12] dopo  
Utente 179XXX

scusi l'ignoranza ma cosa vorrebbe dire? come posso fare per farlo tornare a posto?

[#13] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
E' un fatto anatomico , non si fa nulla !!!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#14] dopo  
Utente 179XXX

e quali conseguenza potrei avere con questa situazione? potrebbe anche peggiorare?

[#15] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Non comporta nessun problema e non peggiora.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#16] dopo  
Utente 179XXX

Quindi nel caso di una gravidanza questo non comporterebbe nessun problema?

[#17] dopo  
Utente 179XXX

ieri sono andata dal medico curante il quale alla mia domanda: "ma questo può portare a dei problemi per un'eventuale gravidanza?" e lui mi ha risposto: "eeeee si!"
A questo punto non ho capito.....
Mi può spiegare per favore? grazie

[#18] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Mi permetto di dire che non sono d'accordo con il Collega, e che deve essere lui a spiegarle il perchè.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#19] dopo  
Utente 179XXX

quindi secondo lei qst situazione non porterà a nessuna conseguenza/problema nel corso di una gravidanza?

[#20] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
NESSUN PROBLEMA!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#21] dopo  
Utente 179XXX

ho fatto un'ecografia transvaginale ma, l'esito mi mette un pò d'ansia. Mi sa spiegare meglio lei la situazione?
il tutto premesso che ho assunto la pillola per 10 anni e solo ora l'ho sospesa.

riporto l'esito:
utero antiveroflesso a profilo regolare e miometrio ad ecostruttura omogenea.
isterometria:
diametro longitudinale 68 mm
diametro antero-posteriore 29 mm
diametro traverso 40 mm
rima endometriale di spessore massimo sul fondo di 10 mm, secretivo.
Ovaio destro di 30x25 mm, micropolicistico
ovaio sinistro di 33x23 mm, sede di formazione cistica di 20 mm, compatibile con corpo luteo.
Non liquido libero nel douglas

Conclusioni:
ovaio micropolicistico in paziente in cerca di prole

[#22] dopo  
Utente 179XXX

Per favore mi rispondete? Sono un pó preoccupata...

[#23] dopo  
Utente 179XXX

anche se è passato un po' di tempo la situazione è sempre quella sopra riportata.
E' possibile sapere cosa vuol dire il referto?

[#24] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Deve eseguire un monitoraggio ecografico dell'ovulazione
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI