Utente
Circa 2 settimane fa avevo un gonfiore all'entrata vaginale era un pallina grossa sono andata in farmacia dove dicono che si tratta di una ghiandola bartolino mi danno la cura 3 giorni di antibiotici via orale e nn mi passa così mi hanno dato un ultimatum 5 penicilline una crema e detergente intimo per infezioni cmq e andata via solo che ora so tatto sento ancora una piccola cosa la mia domanda e: ma tutto questo può avere qualcosa con il ciclo per sono 3 giorni che nn arriva e ho solo avuto perdite ematiche rosso vivo e marroni poi si sono fermate cosa può essere?

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Ma non si può impostare una terapia senza una diagnosi certa.
Una tumefazione vulvare va esaminata prima di qualsiasi terapia ,per questo motivo é veramente difficile poterle fare consigli.
Saluti
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Dott.Blasi mi scusi ma secondo voi è possibile che le medicine mi hanno potuto bloccare il ciclo?e quelle macchie ematiche cosa possono essere?un altra cosa prima 10 minuti fa sono dovuta correre in bagno con forti mal di pancia e ho avuto una diarrea dottore cosa può essere?

[#3]  
Dr. Fabrizio Paolillo Diodati

28% attività
8% attualità
8% socialità
NAPOLI (NA)
ACERRA (NA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2010
Come già riferito dal dott. Blasi, occorre una visita ginecologica. Nel frattempo l'antibiotico non andrebbe sospeso, in quanto se si tratta realmente di cisti della ghiandola di Bartolini tre giorni di terapia sono assolutamente inefficaci (a meno che gli antibiotici non siano somministrati per via endovenosa ad alti dosaggi). Per quanto riguarda la mestruazione irregolare sarebbe invece utile eseguire una ecografia pelvica transvaginale.
Dr. Fabrizio Paolillo Diodati
Specialista in Ginecologia e Ostetricia

[#4]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Ribadisco un concetto : prima la diagnosi e poi terapia.
L'autodiagnosi e la self-terapia , non vanno bene.
Salutoni
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#5]  
Dr. Mario Arca

24% attività
16% attualità
12% socialità
OLBIA (SS)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2005
Gentile utente,
concordo pienamente con quanto ribadito dai colleghi: prima la diagnosi! poi la terapia.

In ogni caso per rispondere alla sua richiesta almeno in parte: la diarrea da lei riferita è un effetto collaterale della terapia antibiotica, pertanto assuma dei probiotici x 5-7 gg.

Saluti,

Dott. Mario Arca
Dottor Mario Arca
Ex Dirigente Medico ASSL OLBIA -TEMPIO
Studio Ostetrico Ginecologico
via Lorenzo Ghiberti n 65- 07026 olbia

[#6] dopo  
Utente
Grazie a tutti per le risposte io sono stata da un medico anche lui mi ha detto che si tratta di bartolini la cura l'ho fatta e andato via tutto il gonfiore nn c'è più nulla Solo al tatto mi sembra di sentire ancora una piccolissima pallina dura cmq il ciclo nn mi è arrivato ancora a parte quelle macchie ematiche due giorni fa poi più niente la diarrea e stato solo ieri notte una sola volta cmq lunedì vado a controllo saluti e grazie a tutti