Utente 233XXX
Salve,

ho notato che questa domanda è spesso stata posta ma molte cose non mi sono ancora chiare.
Inizio col dire che mi è stato trovato un fibroadenoma di circa 1cm al seno destro.
Considerando che prendo la pillola da un anno e mezzo, il mio medico di base mi ha chiesto di prendere in considerazione l'idea di dover smettere di prendere l'anticoncezionale (uso Gestodiol a dosaggio 20mg) mentre una ginecologa mi ha detto che non c'è una correlazione, un'altra ha negato ma senza molta convinzione come a dire più "forse".
Secondo lei è meglio smettere di prenderla?
è più probabile che il fibroadenoma insorga se ci sono casi di tumori in famiglia?
è possibile che il fibroadenoma si moltiplichi o espanda?
La causa può non essere la pillola giusto?

Spero veramente di poter ricevere risposta a questa mia domanda.
Ringrazio anticipatamente anche solo per il tempo impiegato a leggere questa mia domanda/richiesta.

Distinti saluti.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
E' ormai accertato che l'uso dei contraccettivi ormonali ha un effetto protettivo nei confronti della patologia benigna (fibroadenoma) della mammella.
Gravi mastodinie premestruali vengono quasi del tutto abolite dalla loro sommnistrazione.
Più incerta è invece l'influenza degli estroprogestinici sulla patologia maligna della mammella.,in questi casi giocano un ruolo importante:
. l'età in cui si inizia la contraccezione
. familiarità.
. il dosaggio degli estrogeni
.fattori ambientali e dieta
Buone feste
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 233XXX

Mi scuso per la mia scarsa conoscenza... vorrebbe quindi dirmi che nel mio caso, essendo benigno la pillola può essere solo un bene?
Ringrazio ovviamente anche solo per aver risposto alla mia domanda.
Buone feste anche a lei.

[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Trattandosi di un fibroadenoma (benigno) sì.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
>> vorrebbe quindi dirmi che nel mio caso, essendo benigno la pillola può essere solo un bene?>>

Che possa essere ininfluente sulla degenerazione maligna è possibile , ma che addirittura possa essere >>solo un bene>> è forse un po' eccessivo e mi preme precisarlo non conoscendo il suo rischio reale.
E soprattutto perché (se no non sarei neanche intervenuto) tra quelli che leggono, oltre Lei, ci sono anche utenti con mutazioni genetiche e/o elevati rischi familiari.

Il fibroadenoma è un tumore benigno misto e per la sua componente ghiandolare (=ADENOMA), come già Le ho spiegato nell'altro consulto che ha richiesto, l'assunzione di estroprogestinici negli ultimi 10 anni è, come per qualsiasi altra componente ghiandolare dell'intera mammella (ritrascrivo parte della risposta che Le ho già dato ) da considerare come "piccolo" fattore di rischio [RR=1,2]

>>2) L'assunzione di estroprogestinici rappresenta un "piccolo" fattore di rischio e quindi non ci sono problemi a meno che non sia presente un elevato rischio familiare di base ( diversi tumori della mammella e/o ovaio tra i familiari insorti prima dei 50 anni) >>>

https://www.medicitalia.it/minforma/Senologia/64/Fattori-e-indicatori-di

Quindi la risposta è che "non ci sono problemi", si fa per dire se non c'è un rischio elevato e niente affatto che l'estroprogestinico "sia solo un bene per il fibroadenoma".

Riconoscerà senz'altro una gran bella differenza tra le due affermazioni.

Perché e fosse invece come ha scritto Lei, piuttosto che operarli i fibroadenomi quando crescono (e ci sono quelli che crescono anche molto e velocemente) li cureremmo con la pillola . Invece li operiamo.

CONCLUSIONI PRATICHE : Se non presenta un rischio elevato di base non è necessario che interrompa l'assunzione degli estroprogestinici. In caso contrario occorre fare considerazioni diverse.

E' sufficiente quindi PRIMA fare un veloce calcolo del suo rischio di base. Suppongo che il suo non sia elevato perché se no avrebbe aggiunto ulteriori dettagli.
Se ha dubbi è sufficiente rispondere alle domande contenute in questa scheda e potremmo essere molto più precisi

http://www.senosalvo.com/pdf/scheda_visita.pdf

Spero di avere chiarito tutti i suoi dubbi (^____^)

Tanti saluti ed ovviamente auguri
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com