Utente
Buonasera, per circa quindici giorni ho sofferto di uno, due episodi di feci molli e/o diarrea ogni giorno. Dato che ho letto sul bugiardino di Yasminelle si parla di grave diarrea, ho ritenuto che il mio caso rientrasse in quello citato, in quanto la diarrea si è protratta per due settimane!
Adesso la situazione sta rientrando nella normalità in quanto assumo fermenti lattici, volevo sapere quanto, più meno, ci vuole all’intestino per riprendersi, e quindi quando potrò riavere rapporti non protetti.
Una settimana di non diarrea è sufficiente? Grazie.

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Quando non si presenteranno episodi diarroici (feci liquide con ripetute scariche) per più di 3/4 giorni .
Se non si sono verificati episodi di Spotting/ emorrragia da rottura, si potrebbe pensare ad un buon assorbimento della pillola .
Questo è un parametro da prendere in considerazione., mi faccia sapere.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Buonasera, la ringrazio per la sua risposta. Adesso è dal 16 giugno che non ho più episodi di diarrea, ma solo feci normali o molto morbide, come oggi.
Non ho avuto emorragie anomale durante l'assunzione del blister precedente, quello durante il quale sono stata male, poi ho fatto la settimana di sospensione, il ciclo è arrivato un giorno prima del solito; e adesso ho ricominciato con il nuovo blister... a volte sento il bisogno di andare urgentemente in bagno, ma solo quando sono particolarmente scossa per qualche evento. Cerco di trattenermi, e dopo un po' vedo che la sensazione svanisce. Se era vera diarrea da gastroenterite, ad esempio, non sarei riuscita a trattenermi.. grazie ancora per la sua attenzione!

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Esatto, corretta interpretazione
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio Dottore per i suoi preziosi consigli.
Ho raggruppato qui di seguito due domande che vorrei porle, se non le dispiace.
1. Nel mese scorso (quello in cui ho avuto ripetuti episodi di diarrea) ho timore di aver dimenticato due compresse, benchè esse mancassero dal blister. Come dicevo in precedenza, non ho avuto rapporti in quel mese, vorrei sapere se con il nuovo blister che sto usando adesso la contraccezione è assicurata, e non ci sono "residui", diciamo, delle (probabili) mancate assunzioni del mese scorso, e se quindi sono protetta;
2. La settimana prossima per un giorno intero non sarò a casa, e quindi alle 19.00 ho esigenza di assumere la pillola fuori. Il problema è che starò con la borsa tutto il giorno (diciamo dalle 15.00 in poi) al sole, e non sono sicura di poter trovare un posto all'ombra per le pillole. Vale sempre la regola che la pillola rimane integra a meno che il pozzetto che la contiene non presenta deformazioni da scioglimento?
Inoltre, non esiste una bustina, qualcosa insomma per poter portare fuori casa le pillole, tipo buste refrigeranti? Sono andata in farmacia a chiedere ma non avevano idea di cosa stessi parlando...
Grazie.

[#5]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
piccola borsa frigo per edicinali
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#6] dopo  
Utente
Grazie, non sapevo esistessero
Per eventuali dimenticanze del passato blister, adesso non ci sono problemi, giusto? Grazie.

[#7]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
nessun problema
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#8] dopo  
Utente
Buongiorno dottore, le vorrei domandare un'ultima cosa, anche se può sembrare un po' banale. A volte capita che dal rubinetto di casa esca acqua giallognola, che a quanto ho capito sono minerali che riescono ad attraversare i vari filtraggi. Nel caso in cui, come mi è capitato in passato, vengo a contatto con questa acqua durante la cottura dei cibo o semplicemente lavandini i denti, c'e motivo di preoccuparsi dal punto di vista contraccettivo? Grazie.

[#9]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Nessun problema! Ma non deve essere maniacale , la faccenda delle interazioni!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#10] dopo  
Utente
Buonasera Dottore! Come da suo consiglio, ho cercato in farmacia una borsa frigo per medicinali...ma a parte che era molto ingrombante, e il fatto che volevano tassativamente che la riportassi indietro, ho cercato un' alternativa, mettendo una piccola mattonella del ghiaccio (quelle per i cibi) dentro una busta, a sua volta contenuta in una borsa di plastica "frigo" nella quale avevo messo le pillole. Ho notato che le pasticche erano, giustamente, molto fredde. Ho fatto bene a tenerle così? Anche se la temperatura era bassa, non si sono rovinate?

[#11]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
non si sono rovinate!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI