Farlutal per ritardare il ciclo?

Buongiorno, ho la necessità di posticipare il ciclo mestruale di circa una settimana. Ho fatto presente la questione alla mia ginecologa che mi ha consigliato di assumere Farlutal 10mg a partire dal 15° giorno (il ciclo è iniziato il 23/07 quindi partirei dal 06/08). Ora vorrei sapere se secondo voi posso tranquillamente assumere questo medicinale fino al giorno in cui non decido di avere il ciclo (ripeto, si tratterebbe solo di una settimana) e se è corretta la posologia consigliatami (facendo qualche ricerca online ho trovato diverse tempistiche e vorrei avere un secondo parere “competente”). Potrebbe avere qualche ripercussione a livello intestinale? Lo chiedo perché da qualche anno ho a che fare con la fastidiosissima “sindrome del colon irritabile” e non vorrei peggiorare i problemi che già mi provoca. Ringrazio per l’attenzione. Saluti. L.
[#1]
Dr. Nicola Blasi Ginecologo 40,3k 1,2k 248
Nessun problema si tratta di un progestinico, che non crea problemi a livello intestinale e si tratta di un metodo opportuno per chi non usa come contraccettivo la pillola .
Quindi non trovo nulla di particolare in questo metodo, e nessun tipo di reazione.
Saluti

dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio.
Avendo visto che la confezione era da 12 (e quindi ne dovrei prendere 2 confezioni di seguito per ritardare, anche se la seconda non interamente) non sapevo se questo poteva dare problemi.
Saluti.
L.
[#3]
Dr. Nicola Blasi Ginecologo 40,3k 1,2k 248
Questo va valutato con la COLLEGA
[#4]
dopo
Utente
Utente
Buonasera, mi è stato prescritto ELAZOR 150 mg per la candida. Sono capsule rigide e non compresse da poter spezzare. Chiedo: si possono aprire e sciogliere la polverina in un goccio d'acqua per prenderla? So che sembra ridicolo ma purtroppo è un mio problema... la mia dottoressa è in ferie e non riesco a contattarla. Grazie. Saluti. L.
[#5]
Dr. Nicola Blasi Ginecologo 40,3k 1,2k 248
Non è possibile.

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test