Utente 354XXX
Gentili dottori, vi scrivo per raccontarvi la mia esperienza. Venerdì 11 luglio (quinto giorno del ciclo) ho avuto un rapporto protetto con il mio ragazzo. Sfortunatamente il preservativo si è completamente lacerato e abbiamo continuato senza ricorrendo alla fine al coito interrotto. Mi sono resa conto solo dopo che il rapporto è stato molto a rischio. Nei giorni seguenti aspettavo con ansia i segni dell'ovulazione che ho visto arrivare solo verso il 14esimo giorno. Sono molto preoccupata e vorrei sapere quando posso effettuare il test. Lui dice che non ha avuto problemi ad uscire in tempo sta di fatto che è quasi una settimana che ho crampi e vado in bagno molto spesso. Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Lucia Vecoli

44% attività
4% attualità
20% socialità
LUCCA (LU)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2014
Gent. Sig., capisco la sua apprensione. Il suo problema è comune a molte giovani donne che, da un lato non hanno desiderio di gravidanza, dall'altro, in maniera contraddittoria, non ricorrono ad un contraccettivo sicuro. E' come fare i lanci... senza il paracadute! Prima o poi la gravidanza arriva e allora che si fa? Se la soluzione è l'interruzione di gravidanza non è meglio pensarci prima e rivolgersi a uno specialista per la prescrizione della pillola?
Nel caso concreto, a questo punto non resta che aspettare l'11 agosto e, se il ciclo non arriva, fare un test di gravidanza, meglio di laboratorio, perché è più sicuro. Se il ciclo ritorna puntuale, come è più probabile vista la dinamica dei fatti, spero che tenga conto della prima parte della mia risposta e agisca di conseguenza. Sinceri auguri.
Dr. Lucia Vecoli

[#2] dopo  
Utente 354XXX

Lo so dottoressa, l'unica cosa che posso dire adesso è che ha ragione e non posso tornare indietro. L'unica cosa è questa: il giorno in cui ho riscontrato l'ovulazione (21 luglio) abbiamo avuto un altro rapporto protetto questa volta fino alla fine. Due giorni dopo sono entrata nel panico così dal nulla: ho iniziato a fare pipì frequentemente, crampi e chi più ne ha più ne metta. Sono entrata in un tunnel dal quale non riesco ad uscire. Passo le giornate a cercare di trovare una spiegazione e tuttora continuo ad andare in bagno aumentando di giorno in giorno la convinzione di essere incinta. Stamattina (3agosto) ho fatto un test (troppo presto forse) ed è risultato negativo. Nonostante questo sono comunque convinta di essere incinta. Sono due settimane che non riesco più a "vivere". Ci sono dei momenti in cui perdo completamente la testa e ho delle vere e proprie crisi di panico.

[#3] dopo  
Dr. Lucia Vecoli

44% attività
4% attualità
20% socialità
LUCCA (LU)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2014
Gent. Sig., mi spiace che reagisca in maniera così esagerata ad una situazione che si risolverà' tra pochi giorni. Conviene che si rivolga ad uno psicoterapeuta per l' ansia e a un ginecologo per una consulenza contraccettiva. Auguri vivissimi.
Dr. Lucia Vecoli

[#4] dopo  
Utente 354XXX

Il punto è che continuo ad andare in bagno molto spesso e questo sintomo mi ha dato la certezza di essere incinta. Per questo sono entrata nel panico.

[#5] dopo  
Dr. Lucia Vecoli

44% attività
4% attualità
20% socialità
LUCCA (LU)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2014
Gent. Sig., le posso dire con sicurezza che andare in bagno di frequente è un tipico , sintomo della gravidanza, ma compare in fase più avanzata, per la compressione esercitata dall'utero gravido sulla vescica. Cordiali saluti.
Dr. Lucia Vecoli

[#6] dopo  
Utente 354XXX

Va bene, grazie mille. Ho visto scritto che è un sintomo che può comparire subito a causa del cambiamento ormonale. Forse devo smettere di leggere cose su internet che non sono veritiere.

[#7] dopo  
Utente 354XXX

Salve, le scrivo a distanza di tempo per una rassicurazione. il 16 gennaio (12 giorno del ciclo) ho riscontrato perdita abbondante di muco cervicale con conseguente dolore al fianco sinistro. Due giorni dopo ho avuto un rapporto protetto fin da subito con il mio ragazzo e con eiaculazione esterna. Prima di tale rapporto ci sono stati momenti in cui è avvenuto lo sfregamento dei genitali con una penetrazione che è stata interrotta tempestivamente perché sapevamo che stavamo sbagliando. Io ero nel mio periodo fertile e vorrei sapere se devo ricorrere alla contraccezione di emergenza. Sono molto preoccupata perché in questi due giorni urino più spesso e ho dei doloretti al basso ventre. Sono molto agitata. Grazie in anticipo

[#8] dopo  
Dr. Lucia Vecoli

44% attività
4% attualità
20% socialità
LUCCA (LU)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2014
Gent. Sig., in caso di rapporto a rischio si può assumere la pillola dei 5 giorni dopo, acquistabile in farmacia senza ricetta. Tale farmaco riduce sensibilmente il rischio di una gravidanza ed è più efficace più tempestivamente viene assunto. Attenzione, però, agisce posticipando l' ovulazione, quindi non protegge dai rapporti successivi. Il consiglio è quindi di scegliere subito una contraccezione sicura col proprio ginecologo, per evitare rischi in futuro. Sperando di esserle stata utile, le porgo cordiali saluti.
Dr. Lucia Vecoli

[#9] dopo  
Utente 354XXX

Ho preso la pdg e adesso mi sento un po' stanca e affaticata. È normale? In rete si leggono tantissime cose riguardo questa pillola tra cui rischio di gravidanze extrauterine, rischi per la salute e chi più ne ha più ne metta. Ovvio non va presa come fosse una caramella. Posso stare tranquilla per eventuali danni alla mia salute?

[#10] dopo  
Dr. Lucia Vecoli

44% attività
4% attualità
20% socialità
LUCCA (LU)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2014
Gent. Sig., la pillola del giorno dopo è innocua. Cordiali saluti
Dr. Lucia Vecoli

[#11] dopo  
Utente 354XXX

Grazie mille per le informazioni.

Cordiali saluti

[#12] dopo  
Utente 354XXX

Sono passati cinque giorni dall'assunzione della pillola ed ho il seno molto gonfio e dolorante in più mi sembra di urinare più spesso. Durante la notte non mi alzo per andare in bagno ma durante il giorno è come se sentissi una sorta di fastidio/ bruciore. Sono molto preoccupata per una gravidanza e non so se posso già effettuare il test. Sono al 25 giorno del ciclo e il rapporto l'ho avuto al 14.

[#13] dopo  
Dr. Lucia Vecoli

44% attività
4% attualità
20% socialità
LUCCA (LU)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2014
Gent. Sig., dai sintomi che riferisce sembra trattarsi di una tipica sindrome premestruale, aggravata nel suo caso dal comprensibile stato ansioso causato dalla vicenda. Le consiglio di consultare il suo ginecologo di fiducia, per trovare un rimedio adeguato ai suoi disturbi e soprattutto un metodo contraccettivo sicuro, che le eviti di ritrovarsi in futuro in una simile situazione. Sperando di averla tranquillizzata, colgo l'occasione per porgerle distinti saluti.
Dr. Lucia Vecoli

[#14] dopo  
Utente 354XXX

Grazie mille, si lo farò sicuramente.

[#15] dopo  
Utente 354XXX

Buonasera dottoressa, volevo informarla che ho fatto le beta stamani a 12 giorni dal rapporto e sono risultate negative.