Prima ovulazione spontanea dopo amenorrea

Buongiorno
cerco di riassumere il più possibile la mia precedente storia:
a 12 anni il menarca, dai 16 anni assunzione di Diane continuativa per ovviare ai problemi di acne e assenza di ciclo con diagnosi di PCOS, Diane assunta per 17 anni continuativi, situazione di sottopeso fino a 2 anni fa.
Recupero del peso attorno ai 30 anni a 41kg. Attualmente sono normopeso ( 46kg per 1,56m).
A 33 anni sospendo Diane per cercare una gravidanza, ma dopo 3 mesi di amenorrea, mi viene dato Clomid, rimango subito incinta ma purtroppo ho un aborto precoce alla 5a settimana.
Continuo Clomid altri 3 mesi senza monitoraggio, si forma una ciste di 9cm all'ovaio dx. Mi viene aspirata.
A Febbraio 2014 riposo, Marzo 2014 Stimolazioni con Meropur, ma non ovulo comunque, perchè i 3 follicoli diventano 3 piccole cisti. Non scoppiano neanche con Ovitrelle.
Aprile riposo, Maggio nuovo ciclo di Meropur, questa volta ovulo e produco 2 follicoli, ma non rimango incinta perchè l'endometrio in fase periovulatorio è di 3mm.
Giugno e Luglio provo a stimolare l'endometrio con Proynova, 2 compresse al giorno, ma nessuna crescita, l'endometrio rimane fermo a 3mm.
Ad Agosto eseguo una isteroscopia e viene diagnosticato un subsetto fibroso uterino, con ecografia 3D, si valuta che il setto è 4mm, si sceglie di non operarlo.
Il 9 Settembre ho un leggero spotting marrone, per cui mi viene indicato di attendere il terzo giorno e provare nuovi dosaggi ormonali:
ormone antimulleriano 14,75ng/ml (range al 3°giorno del ciclo : inferiore a 10,6)
FSH 6,24mUI/ml (range fase follicolare 4-13)
LH 16,95mUI/ml (range fase follicolare 1-18)
prolattina 10,84ng/ml (range 1,40-24)
testosterone 0,40 ng/ml ( 0.1-1,0)
cortisolo 12,1 mcg/dl (4,2 – 38,4)
DEHA 2,0 mcg/ml ( 0,6 – 1,51)
17 beta estradiolo 89 pg/ml ( range fase follicolare 39-189)

A fine Settembre nel corso di una normale visita ginecologica si scopre per caso tramite ecografia che sto “ovulando spontaneamente” dall'ovaio sx e l'endometrio è cresciuto senza nessuna assunzione di farmaci ed è 8,4mm e trilaminare. L'ovaio dx è multifollicolare.
La ginecologa suggerisce di avere rapporti mirati, ma purtroppo non rimango incinta, infatti l'11 ottobre dopo 14 giorni esatti dall'ovulazione, arriva il primo vero ciclo (con sangue rosso vivo) dopo anni di amenorrea interrotta ogni tanto da leggero spotting scuro/marrone.
Doso il progesterone al 12° giorno post ovulazione e risulta 13,90ng/ml (range fase luteale 1,20-15,90) e quindi viene confermata l'ovulazione.
Visto che dopo 1 anno di stimolazioni varie, in cui non ho ottenuto risultati , ho avuto una prima ovulazione spontanea dopo alcuni mesi di relax, ho buone speranze che da ora in poi la mia situazione sia “sbloccata”?
O avendo l'ovaio policistico, potrebbe di nuovo ribloccarsi tutto?
Gli unici accorgimenti che ho seguito in questi ultimi mesi sono stati : dieta un po' più ricca di grassi, povera di carboidrati, integratori di magnesio e inositolo.
Spermiogramma del marito molto buono. Grazie
[#1]
Dr. Franco Lisi Ginecologo, Patologo della riproduzione 911 29 19
La vistita con la sua ginecologa e il dosaggio del progesterone non possono asserire con certezza che lei abia ovulato. Per quanto riguarda il fatto di essersi sbloccata, purtroppo la sindrome ovaio policistico é una malattia geneticamente predeterminata e non guarisce. Però nel caso in cui si cerchi una gravidanza ci sono tante maniere di indurre l'0vulazione sempre però sotto controllo di un medico che conosce bene la sindrome.

Dr. Franco Lisi
http://www.riproduzioneassistita.it/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottor Lisi
grazie della risposta.
Purtroppo però non mi è chiara una cosa: perchè il dosaggio del progesterone non è garanzia di avvenuta ovulazione? L'unica cosa che mi viene in mente è che il follicolo possa essere vuoto e non contenere alcun ovulo.
In genere il mio progesterone è sempre stato basso ( 0.69 ng/ml ) e questa è la prima volta che mi capita di ritrovare con le analisi un alto valore.
Il follicolo all'ovaio sinistro era di circa 20mm al momento dell'ecografia, spero almeno di poter escludere che si fosse trattato di una ciste, perchè l'ovaio sx non conteneva altri follicoli minori, cosa che invece accadeva per l'ovaio dx multifollicolare.

Dopo un anno di induzioni dell'ovulazione, piacerebbe anche a me poter pensare di riuscire ad ovulare da sola come una donna "normale". E' molto frustrante sapere che la mia condizione sia irreversibile.....speravo che almeno ogni tanto io potessi ovulare in maniera naturale.

Gli anticoncezionali: metodi ormonali, di barriera o intrauterini, come scegliere il contraccettivo giusto? Quando ricorrere alla contraccezione d'emergenza?

Leggi tutto

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test