Utente 631XXX
Gent.mi dottori, buongiorno.
Sono attualmente alla 21+0 settimana di gravidanza.
Alla 8° e alla 13° settimana ho avuto degli episodi di abbondanti perdite ematiche, entrambi risolti spontaneamente (non mi avevano riscontrato né distacchi placentari né nient'altro di anomalo, quindi li hanno definiti "episodi mestruali" in gravidanza), dopodiché non si sono più verificati.

Ora, alla morfologica, mi hanno riscontrato la placenta anteriore bassa.

Mi hanno solo consigliato astensione dai rapporti per 15 giorni in caso di sanguinamento e mi hanno rimandato all'ecografia del terzo trimestre dicendomi che c'è tempo perché la placenta possa rialzarsi spontaneamente.

Vi chiedo queste due cose:

1) può essere che le perdite del primo trimestre fossero dovute alla placenta?

2) posso davvero - come vorrei - proseguire a fare la mia vita normale? (lavoro a mezz'ora da casa, macchina, 2 bambini piccoli a casa ecc ecc) o esiste qualche accorgimento particolare che possa permettere alla placenta di risalire?

Al momento sto bene, non ho dolori di nessun tipo. Avverto solo delle contrazioni, soprattutto notturne, ma dalla cervicometria risultano 37 mm, quindi mi hanno detto che per ora è tutto a posto.

Sento però di persone messe a riposo o riposo assoluto per lo stesso problema, e non vorrei rischiare di sottovalutare la questione o di pregiudicare in qualche modo la gravidanza per la mia voglia di "fare come se non fossi incinta" (se dovessi stare a riposo la mia famiglia andrebbe a scatafascio!! :-) )

Quindi, per concludere....serve davvero il riposo o è una precauzione inutile alla 21° settimana?
Grazie mille e cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
1 rispondo che al 50% la causa è stata la localizzazione della placenta.
2. La migrazione della placenta avviene spontaneamente , nessun accorgimento particolare?
È chiaro che non deve esagerare negli sforzi fisici , però voglio chiarire subito che non bisogna fare confusione tra placenta BASSA. e placenta PREVIA.
sono due situazioni completamente diverse
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI