Utente 385XXX
Gentilissimo Dottore,

la contatto a seguito di un dubbio che vorrei esporle.
Dopo un rapporto altamente a rischio avuto con il mio fidanzato, ho assunto entro cinque ore la pillola del giorno dopo a base di levonorgestrel. Avevo avuto un ciclo breve (di soli tre giorni) otto giorni prima per cui in teoria non dovevo esser in ovulazione ma non essendo regolare e avendo avuto perdite bianche in quei giorni, ho utilizzato comunque la pillola. Purtroppo due giorni dopo ho avuto nuovamente un rapporto rischioso ma, essendo cosciente delle varie controindicazioni, la pillola non l'ho ripresa. Dopo sei giorni è iniziato lo spotting che ormai ho da 7 giorni (è diminuito dal 5 giorno). Fin qui nessuna preoccupazione fin quando mi sono accorta che attuando una lieve pressione ai seni (molto gonfi e doloranti), ho secrezioni bianche/trasparenti sia dal capezzolo che dalle protuberanze dell'areola. In attesa del ciclo, mi chiedo se le perdite dal seno possano esser causate dalla pillola o se in qualche modo la mia intolleranza al lattosio possa aver ridotto il suo assorbimento e quindi la sua azione (aumento rischio gravidanza) o ancora se con il secondo rapporto avuto possa essersi instaurata una gravidanza.

la ringrazio sin da ora per la risposta e spero di non essermi dilungata troppo.

Cari Saluti

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Queste potrebbero essere alterazioni legate allo squilibrio ormonale che si viene a creare con un dosaggio di progestinico (levonorgestrel) aggiuntivo , quindi quasi normale .
in questi casi consiglio sempre un test di gravidanza (cautelativo )
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 385XXX

La ringrazio per la tempestiva risposta.

Attenderò gli eventuali giorni di ritardo per sottopormi a un test, sperando intanto che queste perdite non abbiano altre cause.

Cordiali saluti