Utente 455XXX
Gentile Dottore,
dopo un raschiamento per mancanza di embrione, mi è stata diagnosticata una mola completa a settembre 2016. I valori delle beta non sono mai stati molto alti, massimo 25.000 sono scesi a zero in meno di due mesi, ho aspettato sei mesi prima di una nuova gravidanza, così come da protocollo medico.
Ora sono di nuovo in attesa finalmente, e precisamente sono alla decima settimana. Sono terrorizzata all’idea di un’ulteriore gravidanza molare. Dall’eco è tutto ok, embrione con battito. Le beta sono aumentate in maniera regolare e l’ultimo valore è di 170.000. Ultimamente ho avuto perdite rosso vivo, durate qualche ora, seguite da lievi perdite marroni, durate qualche giorno. Dopo le perdite ho effettuato un’altra eco dove il ginecologo mi conferma embrione con battito e nessun distacco, ma nessuna spiegazione esauriente per le perdite. Ora sto prendendo ovuli di Progefik 200 mattina, 200 sera e le perdite sono sostanzialmente terminate.
Vorrei sapere se dopo una mola completa potrebbe presentarsi una mola parziale e quale potrebbe essere il motivo delle perdite.

La ringrazio per l'attenzione che vorrà riservarmi. E' difficile vivere serenamente una gravidanza dopo il trauma della gravidanza molare.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Le perdite ematiche potrebbero provenire anche dal collo uterino (cervice ) per la presenza di un ECTROPION ( piaghetta) , di una formazione polipoide , o di una cervicite .
Statisticamente non è frequente la presenza nella gravidanza successiva di una mola parziale o totale.
Le auguro una serena gravidanza , con buon esito finale ..in bocca al lupo !
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
409935

Cancellato nel 2018
Si tranquillizzi per il timore di una mola, i valori del beta sono giusti. Le perdite possono essere una cosiddetta marcatura cioè una mancata mestruazione nel periodo esatto in cui se non c'era la gravidanza ci sarebbero state le mestruazioni . Tenga sotto controllo il beta e faccia ogni tanto dei controlli ecografici e vedrà che tutto andrà bene.
Dr. Floriano Petrone Chirurgo Ginecologo, Centro Medico Iknos, Milano 347 8330868