Utente 481XXX
Buongiorno,
Ho ricevuto l'esito dell'esame istologico di placenta e membrane.Ho partorito in 36+2 settimane con cesareo dopo 4 giorni e 7 induzioni per SGA e oligodramnios.Nel risultato è scritto questo : Sezioni di placenta (3-6) con trombo intervillare (4), cisti dettagli, microfocolai di necrosi di tipo ischemico dei villi in rapporto a deposizione subcoriale e pervillositaria di fibrina ed aspetti di incremento dei nodi sinciziali; membrane oculari, senza flogosi, con edema dello spazio amniocoriale (2); funicolo normovascolarizzato (1).
Cosa vuol dire?Grazie

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Piccola insufficienza placentare ("necrosi di tipo ischemico dei villi").
Unica cosa rilevabile , ma è importante valutare tutta la situazione clinica che ha portato alla ridotta crescita: ipertensione (?) , pre-eclampsia (?) alterazioni dei valori della coagulazione (?).
Difficile esprimere un giudizio
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 481XXX

Buonasera,
Fin da inizio gravidanza, a seguito del bitest che segnalava alto rischio e conseguente villocentesi, c'è sempre stato il dubbio di una possibile gestosi a fine gravidanza che però non ho avuto.Non avevo infatti neanche la pressione alta anzi, però per quanto riguarda i tempi di coagulazione erano nella norma (tempo di protrombina e tempo di protrombina parziale)nonostante le piastrine fossero sempre sotto il minimo e anche emoglobina eritrociti e ematocrito. La bambina è stata costantemente più piccola per tutta la gravidanza infatti temevano un parto prematuro proprio perché c era il dubbio che non crescesse abbastanza dentro l'utero. Quindi potrebbe essere un problema che si ripete in una futura nuova gravidanza?

[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
No , assolutamente no , magari per prevenzione si potrebbe assumere l'aspirinetta.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente 481XXX

Uno dei problemi è proprio che sono allergica all'aspirina...in alternativa ci sarebbe qualche altra soluzione eventualmente
?

[#5] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
a tutti i salicilati???
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#6] dopo  
Utente 481XXX

Purtroppo ho avuto diversi episodi di allergia con i salicilati.Non è mai stata confermata ma ho sempre avuto orticaria solo con quelli