Utente 391XXX
Buonasera a tutti. Tre anni di ricerca, con esiti negativi. Tube perfette, il mio problemino è la bassa riserva ovarica. Dopo svariate visite, esami, controlli e vari ginecologi decido di fidarmi del ginecologo di mia sorella. Diamo a settembre 2017, prima visita...mi comunica che le mie ovaie dormivano beatamente, allora decide di farmi iniziare il clomid, visto che fino a quel momento nessuno aveva fatto. Primo ciclo,3 follicoli, ma niente.. Secondo ciclo 1 follicolo e figuriamoci, ma ho avuto ritardo di 5 giorni..treno ciclo, 3 follicoli e anche li ritardo di 5 giorni. Decido di fare un test di gravidanza, solo per il semplice fatto che avevo febbre e vomitavo ( ho pensato ad un virus,quindi per evitare di rischiare con i farmaci, mi decido e lo faccio), bene risultata positivo. Ovviamente dopo tre anni di disperazione mi tremava o le mani e la voce, ma il 21 di gennaio 2018 il sogno si rompe. Emorragia fortissima, mai visto una cosa del genere, subito Ps e mi dicono che è la classica mestruazione, al che riferisco del test positivo. Mi prescrivono progeffik e mi dicono di fare le beta. L indomani vado e sono a 10. Ovviamente qualcosa c'era stato..con il mio ginecologo ne abbiamo parlato e mi ha spiegato della gravidanza biochimica. Però, c'è un però..qualche giorno prima del test mio marito dopo due anni dalla ultimo, decide di ripetere uno spermiogramma (operato di varicocele, ma con esiti positivi). Ritiriamo gli esami dopo il presunto aborto e vediamo che le percentuali di motilita' è progessivita' sono scesi, e l urologo ci comunica che mio marito dai Leucociti (1.000.000) potrebbe avere un infezione in corso. A quel punto mi chiedo com'è possibile che il concepimento è avvenuto con un infezione. Ora vi chiedo: può succedere?? In tutto questo ovviamente ha fatto uno spermiocultura dettagliato e aspettiamo i risultati, in più l urologo mi ha consigliato di fare subito i tamponi per escludere il contagio, ma il mio ginecologo ha detto di no, che visto che non ovulo non c'è bisogno di fare tamponi e di aspettare quanto meno l esito di mio marito. Io adesso vorrei aspettare l esito dello spermiocoltura, mio marito sicuramente farà una cura di antibiotici e penso anch'io..e a quel punto ripetere uno spermiogramma per vedere la situazione e iniziare di nuovo con la ricerca. Mi sono data un tempo limite, ci proverò per tutto quest'anno dopo di che credo proprio che mi affidero' ad un centro di pma...non mi resta che questa spiaggia.

[#1] dopo  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
12% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

mi dispiace molto per la gravidanza che ha perso e spero che presto lei possa realizzare il suo sogno di diventare madre.

Vuole riportarmi per favore i suoi ultimi esami ormonali prima dell'aborto? Lei mestrua solo sotto stimolo?

cordiali saluti
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#2] dopo  
Utente 391XXX

Dottoressa, intanto grazie per avermi risposto. I miei ultimi esami ormonali risalgono a due anni fa circa.
Fsh: 10.5
Amh :2.24
17 OH- progesterone:0,44
Prolattina :26,27
S- progesterone :0.27
LH :6.6
S- estradiolo :23
Ogni tre mesi eseguo anche gli esami per la tiroide visto che ho l ipotiroidismo subclinico..li ho ritirati l'altro giorno.
Tsh :2.4 ( rispetto a settembre più altino, ahimè causa trasloco mI sono dimenticata a prendere la pillola..quindi il rialzo sia per questo)
Ft4 1,80. E credo che sia altino.
Ft3 da qualche mese non me lo fa fare l endocrinologo..non so il perché.

All epoca il ginecologo che mi seguiva mi disse che fsh era altino...effettivamente lo è..adesso sono due anni che non li ripeto..il mio ginecologo attuale dice che non c'è ne di bisogno.
Per quanto riguarda il ciclo, viene assolutamente spontaneo e pure regolarissimo..varia dai 27 ai 29 giorni..ma sempre avuto perfettamente. Un dubbio mi è sempre venuto veramente mi durano 2 giorni massimo tirato 3.. Non so se sia normale oppure può capitare.

[#3] dopo  
Utente 391XXX

Potrebbe farmi sapere cosa ne pensa??? In più gli esami che le ho indicato sopra li ho fatti al 3 giorno.

[#4] dopo  
Utente 391XXX

Dottoressa, intanto grazie per avermi risposto. I miei ultimi esami ormonali risalgono a due anni fa circa.
Fsh: 10.5
Amh :2.24
17 OH- progesterone:0,44
Prolattina :26,27
S- progesterone :0.27
LH :6.6
S- estradiolo :23
Ogni tre mesi eseguo anche gli esami per la tiroide visto che ho l ipotiroidismo subclinico..li ho ritirati l'altro giorno.
Tsh :2.4 ( rispetto a settembre più altino, ahimè causa trasloco mI sono dimenticata a prendere la pillola..quindi il rialzo sia per questo)
Ft4 1,80. E credo che sia altino.
Ft3 da qualche mese non me lo fa fare l endocrinologo..non so il perché.

All epoca il ginecologo che mi seguiva mi disse che fsh era altino...effettivamente lo è..adesso sono due anni che non li ripeto..il mio ginecologo attuale dice che non c'è ne di bisogno.
Per quanto riguarda il ciclo, viene assolutamente spontaneo e pure regolarissimo..varia dai 27 ai 29 giorni..ma sempre avuto perfettamente. Un dubbio mi è sempre venuto veramente mi durano 2 giorni massimo tirato 3.. Non so se sia normale oppure può capitare.

[#5] dopo  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
12% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Se il ciclo è regolare, è un dato positivo. Gli ormonali vanno bene, l'antimulleriano è un parametro più affidabile di riserva ovarica, ma ovviamente la situazione va vista nel complesso, alla luce anche dei parametri spermatici non ottimali.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#6] dopo  
Utente 391XXX

Buongiorno dottoressa, come le dicevo gli esami risalgono a due anni fa, adesso non so come sono messa, il mio ginecologo non vuole farmeli ripetere.. non so il perché! Per quanto riguarda gli esami di mio marito appunto sono stati sempre ottimali, solo negli ultimi , cioè a gennaio si sono abbassati dì percentuale, la motilità e la progressività, ma L urologo ci ha detto che la causa potrebbe essere questa presunta infezione che curando con antibiotici potrà risistemarsi. Noi L esito dello spermiocoltura dobbiamo ritirarlo tra una settimana, così sapremo come comportarci. Per il resto mi creda, non so più che fare e cosa pensare. Visite e controlli ne abbiamo fatti una miriade, ma non si arriva al punto. Quindi come le dicevo sopra , tenterò per tutto questo anno, dopo di che mi affiderò a qualche centro privato. E non so in quale andare, qui in Sicilia c’è ne sono parecchi. Diciamo che sono in lista in un pubblico a Catania per dicembre 2018, ma non sono tanto convinta, nel privato anche se il costo è maggiore mi sento come più sicura, lei che dice? Conosce centri ottimi in Sicilia che potrebbe consigliarmi?? Sono disposta anche ad andare in altre regioni, purché siano molto affidabili

[#7] dopo  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
12% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Se gli esami non sono recenti, li rifarei, sono utili anche per l'accesso a un centro di procreazione assistita. In Sicilia purtroppo non conosco strutture, senta il suo ginecologo, che le saprà indicare il centro migliore nella sua zona.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi