Utente 386XXX
Buonasera,
Prendo la pillola Sibilla da tre anni e mezzo,
nella terza settimana del blister ho avuto tre/quattro giorni di perdite marroni, vorrei capire se questo potrebbe compromettere l'efficacia della pillola delle settimane precedenti e successive, e se può dipendere da una gravidanza indesiderata. I rapporti sono stati tutti prima delle perdite e con coito interrotto.
L'unica situazione a rischio è stato quando l'eiaculazione è avvenuta fuori, ma non totale, abbiamo pulito e continuato per poi concludere ma sempre all'esterno questo durante la seconda settimana del blister.
Non ho avuto episodi di diarrea o vomito, ne assunto pastiglie che possano compromettere l'efficacia (un okitask e morniflu da 700g quando le perdite erano già iniziate).
Sono molto preoccupata e vorrei capirne il motivo per tranquillizzarmi.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prima di tutto chiariamo che lo spotting non è un segno di mancata azione contraccettiva,ma si tratta di un clima ormonale non adeguato per lei .
Per risolvere questo problema deve passare ad una pillola con un clima estroprogestinico diverso.
Quindi se ha adottato il preservativo o il coito interrotto , si è trattato di un eccesso di zelo ( la pillola è sufficiente.)
Saluti
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI