Infezione intima multipla

Buongiorno gentili dottori.Ad agosto ho avuto bruciore e dolore intenso dopo un rapporto manuale col mio ragazzo in cui persi del sangue molto chiaro,rosa e dopo comparve secchezza. Pratichiamo sesso orale e manuale ma ancora non siamo giunti alla penetrazione. A causa di un graffio ho messo la gentalyn beta e quando passò andai al mare ma il bruciore cominciò a essere insopportabile..ero molto arrossata e avevo anche problemi nella deambulazione per via del dolore e bruciore. Più camminavo e piu bruciavo così continuai con la gentalyn beta e disperata presi nimesulide per 3 giorni. Al 4 giorno andai dalla ginecologa che mi diede la Meclon pomata per uso esterno ma mi dava bruciore e l ho eliminata. Fatto il tampone ma risultò negativo. Passo quasi un mese e compaiono secrezioni che si annidavano nelle labbra così un altra ginecologa mi disse che avevo un infezione su un altra infezione.Mi diede ovuli Ifenec da 50 e andai al mare tranquillamente per 15 giorni. Avevo solo ogni tanto un po di prurito e delle perdite bianche non maleodoranti ne dalla consistenza particolare. Passato del tempo torno una sensazione di fastidio,sensibilita persino a stare seduta sia interno che esterno(no bruciore e poco prurito..all' interno ogni tanto come dei pizzicotti o pizzicori) e mi diede dei fermenti per la flora che dopo un po fecero effetto. Stavo benissimo solo prurito leggerissimo interno ma nel frattempo al mio ragazzo era stata diagnosticata la tinea Cruris inguinale quindi io,pensando fossero funghi,ho rimesso un ovulo Ifenec ed è tornato il malessere. Le mie perdite col passare del tempo da bianche sono diventate gialline ma niente odore o consistenza strana. Sono disperata va avanti da mesi e non possono farmi controlli perché non ho avuto la penetrazione,apparte il classico tampone che rifarò,quali esami possono farmi? Mi dicono che non mi possono visitare.L urinocoltura? O quali altri esami? In piu praticando masturbazione(rapporti decisi e lunghi)perdo puntualmente del sangue rosa più o meno abbondante. Puo essere la famosa piaga? In tutto l arco di tempo ho usato detergenti come vidermina e micostop. Per poi ripassare al saugella rosa per bruciore. Vorrei sapere, apparte che esami potrei fare e che tipo di infezione potrei avere avendo descritto i sintomi,se con il mio consenso possono visitarmi e perdere la verginità di mio volonta. Grazie mille in anticipo.
[#1]
Dr. Nicola Blasi Ginecologo 40,3k 1,2k 251
Queste self-terapie procurano danni e alterazioni della flora saprofitica della vagina.
In tutta questa storia non è stata fatta una diagnosi, ma eseguite vari tipi di terapie.
Si potrebbe eseguire un esame batteriologico a fresco del secreto vaginale , anche se "virgo" .
Soltanto in questo modo si potrà fare diagnosi e terapia mirata.
SALUTONI

dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore, non saprebbe indicarmi che tipo di infezione potrei avere dati i sintomi? Oggi mi sono recata dalla ginecologa e mi ha fatto fare urinocoltura e tampone vaginale ad ampio spettro. È quello che lei intendeva?
[#3]
Dr. Nicola Blasi Ginecologo 40,3k 1,2k 251
NON posso fare diagnosi senza un esame CLINICO

dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4]
dopo
Utente
Utente
D accordo ma era questo l esame che lei intendeva?
[#5]
Dr. Nicola Blasi Ginecologo 40,3k 1,2k 251
esatto

dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#6]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore, il tampone vaginale colturale è negativo a tutto mentre l urinocoltura presenta il seguente esito: batteriuria non significativa, carica batterica: rare colonie e ricerca lieviti patogeni e strafilococchi coagulasi negativa. Quali altri esami potrei fare nelle mie condizioni?
[#7]
dopo
Utente
Utente
Inoltre mi chiedevo se fosse possibile (quali esami) capire se sono ancora funghi quelli che ho.
Mi sono anche informata su internet facendo conto degli altri miei sintomi: sanguino (rosa) da un bel Po ogni volta dopo un rapporto manuale( sempre lunghi e decisi) anche se pensavo fosse sempre dovuto al fatto di essere vergine.. ma non credo che si possa protrarre per mesi e mesi. E sempre leggendo su internet ho letto che le mie perdite bianche potrebbero essere ricollegabili. Mi chiedo..dato gli esiti negativi degli esami ..Se potrei avere un rapporto col mio fidanzato cosicché mi possano visitare ed andare a visualizzare l eventuale piaghetta, qualora esistesse. Fermo restando che ha ancora quei funghi e anche dopo La cura avrei paura di riprendermeli. La prego Di rispondere a tutte le mie domande. Grazie mille.

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test