Utente 509XXX
Buongiorno,
Avrei bisogno di una risposta in tempi rapidissimi. Ieri sera ho avuto un rapporto anale non protetto (lui è venuto fuori). Sono al 12 giorno di ciclo quindi potenzialmente fertile e non assumo contraccettivi. Ora sono in ansia e sto valutando di assuemere EllaOne. Che mi consigliate? Ho le ore contate ovviamente

[#1]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile ragazza,
non ci sarebbe bisogno che intervenisse un medico, ma vista la Sua apprensione del tutto ingiustificata, lo faccio io.
Non vi è alcuna comunicazione tra ano e ovaia e da che mondo e mondo la fecondazione di una donna avviene attraverso la vagina.
Come può pensare che Lei sia stata fecondata da uno sperma eiaculato fuori dal Suo corpo e/o attraverso l'ano?

Buon Anno
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#2] dopo  
Utente 509XXX

Gentile dottore,
La ringrazio per la velocità.
La prego di non prendermi per un'oscurantista ignorante. So che non c'è connessione tra ano e utero, ma la mia paura riguarda tutto ciò che si legge su internet. Che se anche una goccia di sperma o addirittura di liquido pre-eiaculatorio dovesse entrare in contatto anche solo con i liquidi vaginali, questo potrebbe (in casi molto rari ma non impossibili) dare avvio ad una gravidanza. E anche se il mio fidanzato è stato attento a venire fuori, come posso sapere che una minima goccia non sia scappata da qualche parte? Non posso permettermi una gravidanza in questo momento e un aborto non lo sopporterei. Lei esclude al 100% che con queste modalità ci siano rischi? Perché anche solo lo 0,5% non mi lascerebbe tranquilla per i prossimi quindici giorni. La ringrazio se vorrà rispondermi ancora.

[#3]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Lei come moltissimi utenti dovrebbero rivolgersi al proprio medico o comunque a un medico per i problemi medici e di medicina in genere, evitando le notizie del dr. Google che non possono mai avere dignità di diagnosi.
Si tranquillizzi perché la percentuale di rischio con le modalità descritte è dello 0%
Ma sono certo che Lei non si tranqullizzerà.
In attesa che un collega ginecologo possa qui rispondere e confermare quanto Le ho scritto, ne parli con il Suo medico.
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#4] dopo  
Utente 509XXX

Il mio medico è un obiettore dichiarato. Se parlassi di rapporti anali et similia chiamarrebbe un esorcista. Consideri anche che siamo a san Silvestro.
Ad ogni modo la ringrazio e se anche un ginecologo volesse rispondermi, sarei contenta.
Ps. Linko una risposta di un medico ad un precedente consulto. Essendo anche lui un medico, mi ha terrorizzata.

https://www.medicitalia.it/consulti/ginecologia-e--rapporto-anale-completo.html

Possibile tanta discordanza tra medici?

[#5] dopo  
Utente 509XXX

Il link non va. Ecco il precedente consulto, dato da un medico iscritto qua

"Per quanto riguarda i rapporti anali, il rischio gravidanza, contrariamente a quanto si possa pensare, è lo stesso dei rapporti vaginali, anche se poi ci si lava.
Ciò è dovuto al fatto che l eiculazione anale viene involontariamente parzialmente e velocemente espulsa appena il pene viene viene retratto dall'ano. Poiché lo sfintere anale si trova, subito dopo un rapporto anale, in una situazione di temporanea incontinenza. Lo sperma poi per contiguità viene subito a contatto con le secrezioni vaginali e si unisce a loro. Cosa succede dopo è storia ben nota ed e la stessa cosa che succede con i rapporti incompleti e cioè gli spermatozoi nuotano nel liquido vaginale e raggiungono in poche ore il sito della fecondazione.
Concludendo in caso di eiaculazione di sperma anale o vaginale i rischi di una gravidanza indesiderata sono esattamente gli stessi.
Per cui in caso di periodo fertile senza la protezione di contraccettivi ormolnali o IUD e' consigliata la pillola del giorno dopo .
Mi rendo conto che questa risposta potrebbe essere scioccante e poco gradita ma purtoppo nel corso della la mia esperienza trentennale sia nel pubblico che nel provato, specialmente poi nel l'abito delle IVG, sono venuto a conoscenza, ahimè , di più di una gravidanza insorta a seguito di rapporti anali"

[#6]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
La discordanza sta nell' incompetenza di quel medico.
Se ha risposto qui nel Sito dovrebbe dirmi il nome, la data della rispsta e il titolo del consulto, perchè non riesco a rintracciarlo solo con il link.
Dopo di che chiederò io a lui spiegazioni.
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#7] dopo  
Utente 509XXX

Il medico risulta non piu iscritto ma se scrive nel motore di ricerca di medicitalia "rapporto anale completo" le esce un consulto del 07.07.2017 (è il primo che vede) e può constatare lei stesso.
Capisce perché poi mi sento confusa?

[#8]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Se non è più iscritto, una ragione ci sarà. Medicitalia è un Sito serio
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#9] dopo  
Utente 509XXX

Appunto. Per quello mi sono spaventata a morte. Perché un medico con "trentennale esperienza" (ipse dixit) sostiene l'equazione rapporto vaginale=rapporto anale.

Su un altro sito (sempre di natura medica, non di farlocchi) un ginecologo scrive che è molto improbabile ma non impossibile e che "la natura fa di tutto per riuscire nel suo scopo e spesso ci riesce".

E io mi macero nell'ansia, pensando di essere stata stupida a pensare di essere andata sul sicuro

[#10]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Non è così, un minimo rischio è teoricamente ipotizzabile quando si fa petting,
Comunque vedo che Lei tende più a credere a quello che Lei vuole credere.
Vada in un Pronto Soccorso e chieda di un ginecologo, sperando che sia uno preparato.
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#11]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Concordo pienamente con il Collega MIGLIACCIO e non ho alcuna obiezione da fare su tutte le sue affermazioni , quindi mi permetto di associarmi alle sue risposte che ritengo (nel mio piccolo ) ADEGUATE!
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#12]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Gentile ragazza,
spero che la risposta del Dr. BLASI, stimatisssimo ginecologo, la tranquillizzi definitivamente.

Cordialmente
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#13] dopo  
Utente 509XXX

Ringrazio entrambi. Ultima domanda che valga anche per il futuro: se una goccia di liquido seminale entrasse in contatto con la parte esterna della vagina, questo (ovviamente nei giorni fertili) potrebbe bastare per una gravidanza? Grazie

[#14]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Il liquido seminale ( sperma) deve penetrare in vagina e non depositarsi sulla vulva ( genitali esterni) , e in quantità adeguate.
Saluti
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI