Utente
Buongiorno.
Scrivo qui perché sono molto confusa al momento.

Ho 43 anni, quindi non credo di essere particolarmente fertile e il mio partner ha la mia stessa età.

Abbiamo sempre rapporti protetti con profilattici.
Purtroppo è accaduto che il 01/11 il profilattico si sfilasse, a quanto dice il mio partner è successo tutto fuori e lì abbiamo interrotto il rapporto (molto prima che lui eiaculasse), dato che io credevo di essere nel periodo fertile in base al muco (filante e trasparente) e ai giorni dall'ultima mestruazione (22/10).
Il mio ciclo però non è regolarissimo, si alterna a 23-24-25-26-27 giorni.

Da allora io sono molto in ansia, pensando che ci sia anche una minima possibilità che sia incinta.

Il 12/11 ho avuto una piccolissima perdita di sangue misto a muco.
Normalmente prima dell'arrivo della mestruazione mi è capitato.
Ma ho avuto paura che fosse una perdita da impianto, vista la data così anticipata, e sono andata subito dalla mia ginecologa.
Purtroppo la dottoressa non mi ha per nulla rassicurato, ma mi ha confuso maggiormente.
Secondo la visita e l'ecografia TV risulta:
endometrio 7 mm di spessore come per fase proliferativa
ovdx e ovsn regolari ed ecostruttura con follicoli di 3-4 mm di diametro massimo
Mi ha detto che la mestruazione mi dovrebbe arrivare tra 7-10 giorni.
Solo che io oggi ho perdita di sangue come se mi fosse arrivata.
Allora mi chiedo: QUESTA E' UNA PERDITA DA IMPIANTO?
L'unico modo per capirlo e vedere quanto dura?
Ma a me anche la mestruazione dura pochi giorni.
Ho molta ansia e da 14 giorni a questa parte sto sempre peggio.
Ho avuto tutti i sintomi premestruali, che però a quanto pare sono gli stessi di una gravidanza.
Ha senso che effettui un test di gravidanza ora?
O sarebbe troppo presto?
Perché la mestruazione mi sarebbe dovuta arrivare tra circa 2 giorni, quindi non c'è stato un effettivo ritardo.
Se fossi incinta non si dovrebbe vedere comunque un CORPO LUTEO?
Come mai non si vede nulla dall'eco e sembra quasi che debba ancora ovulare?

Tra l'altro la ginecologa mi ha consigliato di prendere la pillola anticoncezionale per stare più tranquilla in futuro, ma io non so se oggi sia l'effettivo primo giorno di ciclo e quindi debba iniziare a prenderla o meno.

Oggi è sabato e la mia dottoressa non risponde, non mi posso recare al PS perché è chiuso per coronavirus, quindi chiedo a voi, sperando di ricevere un qualche chiarimento dato che al momento sono disperata.

Cordiali saluti e grazie in anticipo

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Si può parlare di perdite da impianto e quindi di una possibile gravidanza in presenza di un ritardo mestruale , che lei non riferisce.
Subito dopo le perdite ematiche che riferisce potrebbe eseguire un dosaggio ematico delle beta HCG , eliminando tutti i dubbi derivanti da un test urinario casalingo.
Il dosaggio delle beta HCG è affidabilissimo !
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno dottor Blasi e grazie per la sua risposta.
MI scusi ma allora non ho capito una cosa: le perdite da impianto possono venire dopo un ritardo mestruale? Perché io pensavo qualche giorno prima del previsto giorno dell'arrivo della mestruazione.
Quindi mi sconsiglia di fare il test urinario casalingo perché non affidabile? Domani allora andrò dalla ginecologa a farmi prescrivere le analisi della beta HCG, perché immagino senza prescrizione non sia consentito farlo. Spero di riuscire in breve tempo a fare le analisi, perché molti centri analisi sono bloccati a causa della pandemia in corso.
Per il momento il mio flusso è simile a quello mestruale (rosso vivo, un po' acquoso, con grumi/pezzetti di endometrio), ma molto scarso (cioè sporca tanto la carta igienica, ma poco l'assorbente), quindi sono molto in ansia perché ho impressione che possa essere un sintomo di gravidanza.
Un'ultima domanda: ma sarebbe possibile che la mestruazione venisse con endometrio 7 mm? Non è troppo poco per la fase secretiva? E questo stesso potrebbe essere un sintomo di gravidanza? O di qualche altra patologia? In caso di gravidanza non si sarebbe dovuto evidenziare il corpo luteo in ecografia?
Scusi per le mille domande, ma oggi è domenica e non so a chi altro rivolgermi.
Grazie in anticipo se mi potrà rispondere.

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Per parlare di perdite da impianto si presuppone una fecondazione e quindi una blastula che si deve impiantare nella cavità uterina.
Le betaHCG si possono eseguire senza richiesta del medico
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente
Grazie per l'informazione Dott.Blasi. I tempi infatti potrebbero coincidere con la data del "rapporto a rischio", sempre che di rischio si possa parlare. Allora farò la beta HCG. MI CONFERMA CHE PER ESEGUIRE TALE ESAME DEVONO PASSARE 20 gg CIRCA DA TALE RAPPORTO? (nel caso non lo potrei eseguire prima del 20/11). Ancora grazie

[#5]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
esatto
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI