Tremori interni al risveglio

Salve a Marzo compio 53 anni, da due mesi soffro di tremori interni al risveglio, ho la sensazioni che tremi tutto il letto, dura meno di un minuto, in tutti gli altri episodi in cui dormo e comprese le volte che mi alzo x andare in bagno durante la notte non avviene, succede da due mesi quasi tutti i giorni nell'ultimo risveglio.

ho fatto elettrocardiogramma con visita cardiologica, tutto ok, esami del sangue ok tranne ferritina a 10 e vit d scarsa, visita ginecologica sono in premenopausa, soffro di ansia generalizzata, gastrite reflusso, cervicale e colon irritabile, a volte ho fascicolazioni, ogni giorno ho dolori o alla cervicale o nausea o ansia, ultimamente anche una specie di formicolii/movimenti interni alle gambe e piedi (credo derivi dalla cervicale)
Nei mesi prima ho avuto un 'insonnia durata un mese con terrori notturni e palpitazioni.

Sicuramente il mio stare male ogni giorno non aiuta il mio umore e il mio stato d'animo.

prendo agnocasto da 15 giorni, magnesio, lexotan quando ho forte ansia, butyrose e colilen x il colon irriitabile, faccio autoanalisi e ristrutturazione cognitiva da non molto,
volevo prendere integratore Pea che divrebbe aiutarmi a far passare i dolori e con l'umore e l'ansia.

cerco di mangiare correttamente anche se non digerisco niente.

pensavo di prendere integratore Pea, x dolori neurologici
cosa posso fare oltre quello che gia' faccio?


possono essere disturbi della premenopausa peggiorati dall'ansia e dallo stress o puo' essere qualcosa di piu grave x cui richiedere un consulto neurologico, mio padre aveva una forma di parkinsonismo apparsa verso i 75 anni
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 74.8k 2.3k 20
Gentile Signora,

considerata la brevissima durata del sintomo in questione, verosimilmente è ipotizzabile un’origine ansiosa.
Infatti nelle fasi iniziali, precliniche, del Parkinson il tremore interno è presente per buona parte della giornata.
Riguardo eventuali farmaci, Le ricordo che a distanza non è possibile consigliarli né dare indicazioni di loro dosaggi.
Se il disturbo dovesse persistere si rivolga ad un neurologo.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

Mangiare in modo sano e corretto, alimenti, bevande e calorie, vitamine, integratori e valori nutrizionali: tutto quello che c'è da sapere sull'alimentazione.

Leggi tutto