Utente
Salve,
ho 43 anni e assumo litio 300 mg ore 8,150 mg ore 13, 300 mg ore 20, secondo il dettato del centro cefalee.
Inoltre assumo ore 8.00 tavor 1 mg, ore 13 tavor 1 mg, ore 22 depakin chrono 500 tavor 2,5, en mi pare da 1 mg, serenase 40 gocce.
Da quando assumo il litio, dal 3 settembre 2010 in seguito alla cefalea a grappolo violentissima mi sembrava che stessi migliorando sia dal punto di vista dell'umore, delle allucinazioni, del disturbo bipolare cui sono affetto. Senonche' di li a qualche giorno, una decina circa si fanno sentire dei sintomi che non avevo mai avuto: diarrea, dolori addominali. Il mio medico li attribui' a un virus. Sbandamenti, svenimenti, offuscamento della vista: il mio medico li attribui' al tipo di terapia che stavo assumendo.
Ai primi di ottobre mi si gonfiarono a dismisura caviglie, polpacci e piedi. L'addome pieno, marcata difficolta' a urinare. per il mio medico si trattava della degenza ospedaliera di qualche giorno appena terminata. La notte questo quadro si accentua, non riuscivo a stare nel letto, le gambe mi scoppiavano, non mi entravano i pantaloni e mi reco al pronto soccorso dove pultroppo son di casa per la maledetta cefalea a grappolo che 4 volte all'anno mi perseguita e, essendo intollerante ai triptani devo assumere altri medicinali che mi praticano ai ps. Al ps mi mandano in consulenza chirurgica urgente con causa "STIPSI", mi chiedono sia al ps sia n consulenza le medicine che assumo e io in dettaglio riferisco. Vengo inviato al medico curante con diagnosi stipsi. Il giorno dopo un mio amico medico mi dice invece che cio' che avevo era l'infernale effetto collaterale del litio specie assunto in contemporanea (nel periodo) con antidepressivi e la cosa non era assolutamente da sottovalutare. Per mia iniziativa ho interrotto il litio, le gambe lentamente si sono sgonfiate, gli svenimenti sono cessati, continuo con gli altri farmaci. MA E' VERO CHE IL LITIO PUO' CAUSARE QUESTI EFFETTI DEVASTANTI? MI RACCONTAVA il mio amico che qualcuno è diventato obeso, altri accusano mali tiroidei, altri hanno avuto i reni sfasciati...................... Ma E' vero? E poi sia al ps che in consulenza come mai non hanno attribuito il mio extragonfiore di gambe al litio??????????????????????????????????

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

in alcuni soggetti il litio può dare effetti collaterali tali da richiedere una sospensione del trattamento, soprattutto quando assunto insieme ad altri farmaci attivi sul Sistema nervoso centrale. Nel Suo caso specifico l'associazione col serenase potrebbe essere quella maggiormente responsabile dei Suoi sintomi.
I problemi al rene ed alla tiroide sono tra gli effetti collaterali possibili del farmaco (fortunatamente però possono insorgere in una piccola percentuale di pazienti).
Anche gli edemi agli arti inferiori potrebbero essere causati dal litio tramite un problema di circolazione venosa periferica o un inizio di scompenso cardiaco (quest'ultimo comunque molto raro).
Ha controllato, durante la terapia, i livelli ematici del litio (litiemia)?
Comunque si faccia seguire dal Suo neurologo per quanto riguarda la gestione della cefalea a grappolo in quanto esistono anche altri farmaci di profilassi.
Se vuole può leggere il seguente articolo
https://www.medicitalia.it/minforma/neurologia/33-la-cefalea-a-grappolo.html

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille. Ma queste risposte le abbiamo anche dal buggiardino. La mia domanda era piu' mirata. COME MAI AL PS, AI QUALI OPERATORI MEDICI LAUREATI HO RIFERITO TUTTI I FARMACI CHE ASSUMEVO, LITIO COMPRESO!!!!!!!!!!!!!!!!! SERENASE COMPRESO!!!!!!!!!!!! NON HANNO DUBITATO SI TRATTASSE DI INTOSSICAZIONE DA LITIO???????????? EDEMA AGLI ARTI INFERIORI............... Le assicuro, dr FERRALORO che il gonfiore era fuori misura. Le diro' di piu'.................. il chirurgo della cons chirurgica mi ha fatto un esplorazione rettale per vedere se c'erano feci ferme........................... Io in realta' ho riferito che non urinavo e che mi spaventavano le gambe gonfie. Per loro tutto OK. Il mio amico medico da un anno c'ha azzeccato e come.................................

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

come mai al P.S. non hanno sospettato un'intossicazione da litio (o meglio un'interazione negativa del litio con altri farmaci) non posso saperlo, bisognerebbe chiedere a loro. Comunque l'importante è che Lei abbia superato positivamente quella situazione che si era venuta a creare.
Le auguro di non avere più a che fare con la cefalea a grappolo anche perchè potrebbe anche avere una "vacanza" spontanea di anni dato il decorso capriccioso di questa patologia.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro