Dolore, stanchezza...ansia da sclerosi multipla

Buonasera, mi rivolgo a Voi in quanto attualmente vivo una condizione che mi genere molta ansia. Ho 28 anni e sommariamente ho sempre goduto di ottima salute, ho un buon regime alimentare e fino a qualche anno fa ho svolto attività fisica agonistica con frequenza giornaliera. Vi scrivo perchè negli ultimi anni soffro di fastidi alla colonna vertebrale (episodi sporadici di dolore lombare) che si sono acuiti molto nell'anno in corso. Nello specifico, è da due mesi che ho un dolore persistente e molto acuto che parte lombare che tende a salire lungo i due lati della colonna (non trovo giovamento in nessuna posizioine), fino ad arrivare alla zona cervecale. Ho difficoltà anche a ridere, in quanto mi si irrigidiscono i nervi cervicali provocandomi dolore; quando piego la testa in avanti sento dolore alla base della schiena, come se tirassi due bretelle. Lunedì prossimo andrò a fissare una visita dal fisiatra...ma nel frattempo vi chiedo aiuto perchè navigando in internet ho notato alcune brutte somiglianze con i sintomi della SM. Confrontandomi con i miei coetanei mi rendo conto di avere un senso di stanchezza perenne, ogni sforzo lo pago il giorno seguente con dolori generalizzati; é da un po' che noto sintomi di incontinenza, ho una minzione molto frequente, anche 10-15 volte/giorno (mi capita di alzarmi ogni notte, cosa che non è mai successa in precedenza). In più ho crampi e spasmi involontari che coinvolgono gli arti e le dita di mani e piedi...riguardo alla visione invece ho notato la difficoltà di passare dalla luce al buio, sono necessari diversi minuti affinchè mi abitui. Siccome ho diversi familiari che soffrono di patologie autoimmuni, ho un'ansia non indifferente...
Ammetto di avere lieve tendenza all'ipocondria, ma si è sempre manifestata a livello conscio e piuttosto superficiale!! ci scherzo su, non mi sono mai presa sul serio!
Spero che si tratti solo di un periodo di stress incrementato dal dolore della schiena, e che magari sia un problema confinato a quello!!

Vi ringrazio anticipatamente, non solo della risposta ma anche del lavoro che svolgete e dell'impegno che traspare dai Vostri interventi. Resto in attesa di risposta,
Cordialmente
Silvia
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,2k 2,1k 23
Gentile Silvia,

non è facile in Rete avere un'idea della Sua sintomatologia che mi sembra molto articolata e varia.
Le consiglierei di effettuare una visita neurologica per un inquadramento del problema (che può essere dovuto anche a stress) per escludere eventuali problemi organici.
Il neurologo, in base alla visita, Le potrà consigliare ulteriori accertamenti.
Stia serena

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie dr. Ferraloro, anche della tempestività nella risposta!
Sicuramente approfondirò la questione e le farò sapere!ma nel frattempo sono curiosa di sapere se l'esordio della screlosi multipla può essere lento; questo perchè la sintomatologia da me descritta va avanti già da un po' di mesi, per alcune cose anche più: ad esempio il fatto della minzione frequente l'ho notato da più di un anno!il male alla schiena si è molto intensificato nell'ultimo anno, ma è da almeno due anni che lamento fastidio.
è possibile che la malattia abbia un esordio così lento?? oppure la pratica clinica suggerisce un esordio caratteristicamente più veloce?

Vorrei solo capire se mi sto fissando un po' troppo...
grazie ancora!
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,2k 2,1k 23
Gentile Utente,

non pensi a malattie importanti ed effettui serenamente la visita neurologica. Sarà poi lo specialista che, in base ai riscontri della visita, potrebbe prescriverLe ulteriori accertamenti diagnostici, se ritenuti utili.
Consideri che non esistono sintomi esclusivi di SM e modalità d'esordio specifiche, pertanto la sintomatologia e le modalità d'insorgenza possono essere molto varie.
Mi faccia sapere.

Cordialmente

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test