Utente
Salve, circa un mese fa ho avuto un episodio di leggero sdoppiamento del visus durato circa 4 minuti, e nei giorni successivi ho avuto problemi di equilibrio. Dopo aver consultato un oculista che non ha riscontrato nulla agli occhi ed aver effettuato delle analisi del sangue con esito positivo, ho consultato un neurologo che mi ha consigliato una risonanza encefalo con mezzo di contrasto. Scrivo di seguito il risultato dell'esame: "Non si rilevano processi espansivi endocranici, né malformazioni vascolari. Non si rilevano in condizioni basali aree focali di alterati segnale a carico del tessuto nervoso del cervello, del cervelletto e del tronco. Corpo calloso di normale morfologia esente da alterazioni. Non si rileva enhancement patologico endocranico dopo contrasto. Sistema ventricolare e spazi subaracnoidei di normale morfologia e dimensioni. Giunzione cranio-cervicale in sede. Seni paranasali normopneumatizzati".

Visto che ho 33 anni, non fumo, ma mi è stato riscontrato l'anno scorso il valore del colesterolo leggermente alto (LDL 145) e alla luce di questo referto negativo, posso ritenere questo esame sufficiente per scongiurare eventuali Ictus o attacchi ischemici transitori, (non sapendo se effittivamente il mio episodio sia stato un TIA o soltanto un'aura) o dovrei procedere con esami tipo ecodoppler o angio RM?o altro?

Sentitamente ringrazio e invio Cordiali Saluti.

Ringrazio sentitamente e porgo cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

come anche Lei certamente ha potuto verificare, la RM encefalica è perfettamente normale.
Faccia vedere l'esame al neurologo che l'ha prescritto e saprà dirLe certamente come comportarsi.
Con tutti i limiti del consulto on line, a me sembra che non si debba procedere con altri accertamenti ma il neurologo che l'ha visitata è la persona idonea a consigliarLe come e se proseguire.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Gentile Dottor Ferraloro,

intanto La ringrazio per la rapida risposta,
sicuramente seguirò il suo consiglio,
e ne approfitto per ChiederLe un ultima precisazione.
Il tipo di esame da me sostenuto sò che è molto approfondito per la ricerca di tumori o placche della sclerosi, dal punto di vista dei problemi circolatori e delle arterie può essere ritenuto adeguato?

Grazie ancora,
Cordiali saluti.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Per quanto riguarda problemi ischemici o emorragici senz'altro sì.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Gentile dott. Ferraloro,

ho mostrato il risultato della mia risonanza al mio neurologo che ovviamente mi ha tranquilizzato, io comunque continuo ad avere problemi alla vista con senso di estraniamento al quale si è aggiunto un problema di equilibrio. Visto che visita oculistica e otorino con esami vestibolari l'ho effettuate dovrei prendere in considerazione una visita da un fisiatra per la cervicale (questi sintomi potrebbero ricondursi alla cervicale?), oppure un ecodoppler carotideo e trans cranico?

La rigrazio anticipatamente per la Sua risposta.
Cordiali Saluti.

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

Un ecodoppler dei tronchi sovraortici (TSA) potrebbe essere utile.
Oltre a tranquillizzarLa, cosa Le ha detto il neurologo?

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
Buonasera Dott. Ferraloro,
è un piacere risentirLa,

Il neurologo mi ha detto che alla luce della risonanza esclude la sclerosi multipla e pensa che possa essersi trattato di un fatto episodico di aura oftalmica senza emicrania, o una sindrome vagale visto che sono un soggetto ipoteso. Le volevo chiedere visto che nei giorni successivi all'episodio di offuscamento della vista ho lamentato disequilibrio (quando cammino in strada ho un senso di sbandamento) e comunque continuo ad avere fastidi alla vista come senso di abbagliamento, posso escludere altre patologie neurologiche e indagare altro? Che esami in tal senso potrei fare? Le ricordo che oltre alla risonanza con m.d.c. ho effettuato analisi del sangue generali (negativo), visita otorino (negativa), visita oculistica (negativa).

La ringrazio,
Cordiali Saluti.

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

se il neurologo non ha ritenuto di prescrivere altri accertamenti, evidentemente non li ha ritenuti opportuni. Un ecodoppler TSA potrebbe esser utile.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente
Benissimo Dott. Ferraloro,
eseguirò ecodoppler TSA e appena effettuato Le farò sapere.

La ringrazio sentitamente,
Cordiali Saluti.

[#9] dopo  
Utente
Gentile Dott. Ferraloro,

La volevo aggiornare sulle mie condizioni di salute e sugli esami/visite che ho prenotato, per quanto riguarda la vista ho notato in questi giorni un netto miglioramento del visus, purtroppo però avverto ancora un senso di disequilibrio (quindi soggettivo non ambiente che "gira), che non mi sembra dipendere da una riduzione di forza delle gambe in quanto svolgo anche attività abbastanza intensa in palestra. Intanto ho prenotato ecodoppler tsa (a novembre purtroppo i tempi sono lunghi), visita fisiatrica (a metà ottobre), e in questi giorni ricontrollerò il colesterolo. Secondo Lei dovrei preoccuparmi per questo disequilibrio riparlandone col neurologo o posso escludere fattori neurologici e andare avanti con indagini di altro genere? (come stò facendo), Le ricordo che ho già effettuato visita otorino, neurologo, oculista, risonanza m.d.c. (tutto negativo).
La ringrazio infinitamente.

Cordiali Saluti.

[#10]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

se la visita neurologica è stata negativa così come la RM encefalica con contrasto starei tranquillo.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#11] dopo  
Utente
Grazie della risposta Gentile Dottore,

Le chiedo inoltre è possibile che il sintomo del disequilibrio possa essere sopraggiunto per effetto dell'ansia dopo l'episodio di diplopia? Dovrei consultare forse uno psichiatra?

Cordiali Saluti.

[#12]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

l'origine ansiosa è un'ipotesi possibile considerato la negatività di visite ed esami strumentali. Se dovesse persistere sarebbe opportuna una consulenza psichiatrica.

Buon fine settimana
Dr. Antonio Ferraloro

[#13] dopo  
Utente
Gentile Dott. Ferraloro,

ho effettuato visita psichiatrica dove ho raccontato tutti i miei sintomi e mostrato tutti gli esami negativi svolti, e lo psichiatra mi ha consigliato di attendere l'esito dell'ecodoppler, dopodichè in caso di esito negativo e se non saranno scomparsi i sintomi ha detto sarebbe opportuna una leggera cura serotoninica per colpa del mio stato ansioso.
Le volevo chiedere: visto che accuso ancora vertigini e senso di orecchi sx ovattato, (la vista va meglio), la risonanza encefalo che ho eseguito può escludere danni al nervo acustico?

La ringrazio,
Cordiali Saluti.

[#14]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

concordo con quanto Le ha detto lo psichiatra.
Circa eventuali danni al nervo acustico, se importanti, si sarebbero visiti alla RM encefalica.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#15] dopo  
Utente
Gentile Dott. Ferrarolo,

Secondo Lei problemi alla cervicale potrebbero provocare questi disturbi, oppure è più plausibile il fattore ansioso?

La ringrazio,
Cordiali Saluti

[#16]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

dalla Sua storia sembra più probabile l'origine ansiosa.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#17] dopo  
Utente
Gentile Dottore,

Ad esempio stasera sento il viso tutto accaldato (soprattutto la parte destra), insieme a giramenti di testa, potrebbero essere somatizzazioni quindi dottore? Anche se io non mi sento preoccupato per qualcosa..

Grazie tante,
Cordiali Saluti.

[#18]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

in linea generale potrebbero essere somatizzazioni.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro