Utente 183XXX
salve...mi capita di provare molto frequentemente tremori in diverse parti del corpo, soprattutto nelle braccia e nel tronco. naturalmente me ne accorgo quando sto sdraiato o seduto, quando mi muovo non me ne rendo conto. questi sintomi li avverto da un paio di mesi, solo che prima erano meno frequenti. all'inizio pensavo di avere brividi dovuti alla febbre, ma ho tenuto d'occhio la temperatura e non è mai stata anomala (anzi addirittura ultimamente mi capita di registrare temperature basse con sensazione di piedi e mani gelati). il mio medico di famiglia mi considera un soggetto particolarmente ansioso (e probabilmente ha ragione),però sinceramente sintomi così continui non li avevo mai provati. interpellata sull'argomento mi ha espresso di nuovo la sua opinione che tali tremori dipendano dall'ansia (anche perchè mi ha detto che sono tremori che dall'esterno non si notano ma che avverto soltanto io) e solo per scrupolo e per "farmi stare tranquillo" mi ha consigliato di farmi vedere da un neurologo sicura che mi dirà la stessa cosa.
inutile dire che il solo fatto di aver sentito parlare di neurologo mi ha letteralmente terrorizzato. volevo sentire in merito una vostra opinione e se esiste un qualche fattore che in effetti mi possa far escludere problemi gravi.
faccio anche presente di soffrire da alcuni mesi di una quasi continua sensazione di bolo faringeo (sono anche in cura per ipotetici problemi di reflusso) che non mi abbandona quasi mai e ultimamente di una anomala lacrimazione degli occhi.
spero possiate aiutarmi magari per darmi qualche indicazione su come comportarmi. grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

mi pare di capire che il tremore sia solo interno, che sia una sensazione, pertanto concorderei con quanto Le ha detto il medico curante. Circa la visita neurologica, non deve temere nulla, anzi è stata consigliata per una maggiore Sua tranquillità.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 183XXX

grazie innanzitutto della sollecita risposta. penso di poter dire che i tremori sono essenzialmente interni, almeno le persone che vivono vicino a me dicono di non notare nulla dall'esterno. sarà perchè ora forse mi sono decisamente fissato, però alcune volte quando tengo un giornale in mano mi sembra di vedere tremare anche un pò la pagina che sto leggendo. quand'è che il tremore diventerebbe più preoccupante invece? ed il fatto di avvertirlo solo a riposo può avere qualche valenza?..grazie ancora della disponibilità

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

il tremore è uno di quei sintomi che vanno visti direttamente e che non è possibile valutare a distanza. Consideri che esiste anche un tremore fisiologico che può essere accentuato dall'ansia.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 183XXX

salve..volevo aggiornarla sulla mia situazione. ho effettuato ieri una visita specialistica neurologica, anche secondo il medico che mi ha visitato i miei sintomi (essenzialmente tremore interno) sono dovuti all'ansia e alla situazione psicologica di questo periodo. mi ha detto che esternamente il tremore non si vede e come unico accertamento mi ha consigliato di fare un EEG (per puro scrupolo secondo la sua opinione). inoltre mi ha consigliato una cura con paroxetina e tavor (al bisogno) dicendomi però di non insistere molto con quest'ultimo farmaco in quanto potrebbe dare dipendenza. secondo lei erano necessari altri accertamenti? l'EEG potrebbe essere utile? e per ultima cosa (spero mi scuserà se si tratta di una domanda stupida)...ho letto che il tremore interno spesso è associato a malattie gravi (come il Parkinson)..visto che ho 37 anni posso star tranquillo in questo senso? grazie mille

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

concordo con la terapia prescritta dal neurologo e con la diagnosi che confermerebbe anche il sospetto diagnostico del medico curante.
Non pensi al Parkinson perchè in questo caso il neurologo avrebbe colto dei segni sospetti, invece l'esame neurologico è risultato normale.

Buon fine settimana
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 183XXX

grazie..buon fine settimana anche a lei

[#7] dopo  
Utente 183XXX

Dottore mi scusi se la disturbo ancora, so che chiaramente devo fidarmi del parere del neurologo che mi ha visitato, ma purtroppo il tremore essenzialmente interno che sento ormai mi accompagna per quasi tutta la giornata. lei ritiene possibile che l' ansia possa arrivare a questo punto? praticamente a parte quando dormo mi sembra di avvertire questi tremori sempre. Mi scusi se ci torno sopra ma la visita neurologica può escludere da sola malattie come il parkinson? e l'EEG potrebbe eventualmente avvalorare questa diagnosi?...mi scusi ma proprio non riesco a tranquillizzarmi.

[#8] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la diagnosi di malattia di Parkinson è essenzialmente clinica, cioè si basa sulla visita medica e sul racconto del paziente. L'EEG non è utile in questo tipo di problemi. Si tranquillizzi.

Buonanotte
Dr. Antonio Ferraloro

[#9] dopo  
Utente 183XXX

salve, c'eravamo sentiti qualche tempo fa, volevo aggiornarla sulla situazione. per circa 15-20 gg ho assunto paroxetina ma francamente mi sembrava di stare peggio di quando non prendevo nulla, i tremori anche alle gambe erano così forti che a volte mi sembrava di rimbalzare mentre camminavo. poi per parecchio tempo questi tremori sono molto diminuiti, oggi mi sembra di provarli solo a tratti, me ne accorgo quando leggo un giornale e vedo vibrare la pagina che sto tenendo in mano (in alcuni casi addirittura allo specchio mi sembrava di veder lievemente tremare i denti come se avessi freddo). Attualmente non sto prendendo più nulla ma ci sono un altro paio di cose che mi spaventano: ultimamente sento un indolenzimento generale in tutte le ossa del corpo, soprattutto negli arti superiori (anche nei polsi e nelle mani a volte) e soprattutto spesso sento tirare le gambe ad esempio quando cambio posizione (per esempio da seduto mi alzo in piedi). questa sensazione la avverto nella zona dietro le ginocchia e anche nella parte anteriore di una gamba, al di sotto del ginocchio...addirittura quando scendo dalla macchina per qualche metro zoppico per quanto mi sento tirare la gamba destra dietro il ginocchio. tutto ciò può avere qualche altro collegamento dal punto di vista neurologico oppure posso associarlo al fatto che ho anche una piccola ernia del disco e soffro spesso di lombalgia? e l'indolenzimento generale alle ossa?...grazie mille della cortesia e disponibilità

[#10] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

il disturbo alla gamba destra potrebbe dipendere dall'ernia lombare ma occorre sapere i rapporti che questa ha con le strutture circostanti ed effettuare una visita diretta. Sui "dolori alle ossa" , a distanza non saprei dirLe, un'ipotesi potrebbe essere quella della fibromialgia ma resta solo un'ipotesi.
Sull'assunzione della paroxetina Le dico che nelle prime settimane è normale un lieve peggioramento della sintomatologia, non era stato avvertito dallo specialista?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro