Utente

Salve a tutti. Mi scuso anticipatamente se la mia descrizione sarà un po' lunga, ma cercherò di essere precisa per quanto riguarda la mia sintomatologia. Da circa 5 mesi soffro di una sindrome vertiginosa insolita in quanto caratterizzata da senso di instabilità ma non effettivo giro di cose. Io vedo tutto fermo, ma sento comunque di girare o comunque di muovermi. A volte lo sento di più quando cammino, altre volte quando sono ferma, a volte si attenua e sembra stia passando...altre volte si ripresenta forte e in particolare con i cambiamenti climatici, in periodi di ovulazione o di ciclo. Mi sono rivolta a diversi specialisti: un medico di famiglia, che mi ha detto che la questione dipendeva dal collo in seguito ad uno sforzo che mi ha contratto i trapezi, visto che soffro anche di scogliosi. In quell'occasione mi misurò la pressione ed era 80/120. Poi mi sono rivolta ad un ortopedico e mi ha detto che la contrattura c'era ma per lui aveva ,questa, infiammato l'orecchio attribuendo a quest'ultimo la causa delle mie vertigini visto che a Luglio avevo passato un'otite. Inoltre mi fece delle prove neurologiche(facendomi fare degli esercizi, oppure stimolando i miei riflessi) e mi disse di stare tranquilla, perchè non avevo nulla di neurologico. Poi mi sono rivolta ad un dentista per escludere i denti e lui mi disse che i denti non potevano essere e che per lui era un fatto ansioso. Mi sono rivolta ad un oculista che mi fece una visita completa( fundus ecc..) ed era tutto ok. In ultimo, mi sono rivolta ad un otorino in quanto dopo capodanno( in seguito all'aver affrontato in macchina una serie di curve e ad aver ballato tutta la sera, sforzando moltissimo il collo) il disturbo è peggiorato, creandomi anche una certa instabilità nel camminare anche se questo non era visibile agli altri dato che camminavo dritta. Quest'otorino mi ha detto che secondo lui è un trauma al collo e una somatizzazione di ansia(sono estremamente ansiosa e anche ipocondriaca), ma che non si sentirebbe di escludere nulla dal punto di vista neurologico, perchè è significativo che mi duri da 5 mesi e che se continuo ancora, tra due mesi mi prescrive una risonanza magnetica all'encefalo(esclude dunque l’orecchio dopo anche avermi fatto delle prove di equilibrio in cui non ha riscontrato nulla). Io sentendo questo sono ancora più agitata di prima, mi sono messa in testa che potrebbe essere la sclerosi multipla o ancora peggio qualche tumore al cervello. Per cui vorrei da voi un parere riguardo i miei sintomi. Oltre le vertigini/senso di instabilità avverto dei formicolii agli arti(l'ortopedico disse che erano dovuti a una postura scorretta) e talvolta tremori(quando alzo le braccia, fletto le gambe o faccio sforzi). Poi sento sempre la sinusite perchè ho un ipertrofia ai turbinati nasali, ma l'otorino esclude che sia questo che causi il tutto. Le mie paure sono fondate? Spero mi possiate tranquillizzare perchè sono terrorizzata. Ho 20 anni. Grazie a chi mi dedicherà del tempo.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

con le visite specialistiche effettuate, tutte negative, mi sentirei di tranquillizzarla. Tuttavia manca ancora la visita neurologica che Le consiglierei di effettuare (insieme alla RM encefalica, non tra due mesi ma adesso in modo che si tranquillizzi ulteriormente). Se fosse negativa anche quest'ultima si potrebbe orientare sull'origine ansiosa del problema e rivolgersi quindi allo psichiatra.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la risposta! Cordiali saluti!

[#3] dopo  
Utente
Mi perdoni..un'ultima domanda! Dunque anche lei non esclude una patologia a livello neurologico?

[#4]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

a distanza non si può escludere o confermare nulla, l'ipotesi ansiosa è più probabile ma, Le ripeto, una visita neurologica sarebbe opportuna.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#5] dopo  
Utente
Gentile dottore, mi perdoni se la disturbo ulteriormente con i miei messaggi. Ma ho osservato un nuovo sintomo:è come se all'interno della testa mi rimbombasse, sento la sensazione di un battito di cuore in testa, non dolore però. E inoltre mi sento come se mi alzassi di scatto da una posizione supina, insomma come se nn mi arrivasse bene il sangue al cervello. Poi l'altra notte ero sdraiata ed ho avvertito come una sensazione di risucchiamento all'indietro, quindi di vuoto in testa e poi come se mi dessero due colpi dietro la testa non dolorosi e poi ho avuto uno spasmo al collo in avanti(tutto questo nell'arco di 3 secondi). Veramente sensazioni brutte, che spero di essere riuscita a spiegare. Possono essere sintomi di un tumore cerebrale? Ho fatto le analisi del sangue, si possono riscontrare anomalie anche da esse? Lei mi ha consigliato una visita neurologica..in attesa di essa...lei si sentirebbe ancora di tranquillizzarmi? Mi scuso anche per la mia forte ipocondria...ma davvero non so più cosa pensare. Grazie ancora per la sua gentilezza.

[#6]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

gli ultimi sintomi descritti sembrerebbero di tipo psicosomatico, non sono sintomi di tumori cerebrali.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro