Vertigini, cefalea e sintomi generalizzati

Gentili Medici,
salve, mi chiamo Giulia, sono una studentessa di medicina di 19 anni.
Vi scrivo perchè non so cosa pensare circa alcuni sintomi che accuso ad intermittenza da un po' di tempo a questa parte, e non so a chi eventualmente rivolgermi.
Da quasi un anno a questa parte, si presentano di tanto in tanto delle crisi di vertigini che mi danno molto fastidio, sono molto forti e talvolta si scatenano improvvisamente. Spesso insorgono solo se assumo una determinata posizione della testa e sono accompagnate da nausea e spesso mal di testa. Sono andata alcuni mesi fa da un otorino che, sospettando una vertigine parossistica benigna, mi ha sottoposta alla manovra necessaria a rilevare il nistagmo, ma dato che al momento della visita i sintomi erano già spariti, non è riuscito a vedere nulla.
Alcuni giorni fa, però, si è verificato un episodio un po' diverso: mi sono svegliata con un forte mal di testa e con le vertigini,un po' più lievi del solito. Ho preso 2 microser da 16 mg, come consigliato dall'otorino per i casi "di emergenza", ma anche dopo ore dopo averle prese non ho riscontrato nessun beneficio, a differenza delle altre volte. Inoltre, circa 1-2 ore dopo essermi svegliata, avvertivo un fastidio all'occhio destro e guardandomi allo specchio mi sono resa conto di avere la palpebra destra molto più bassa della sinistra, e non riuscivo a tenerla allo stesso livello dell'altra. Avevo inoltre bruciore agli occhi. Verso sera i sintomi si sono man mano attenuati, e la palpebra è tornata (quasi) normale, è sempre lievemente più bassa rispetto all'altra. Inoltre mi sento spesso stanca al risveglio e se faccio dei piccoli sforzi (ad esempio portare i sacchetti della spesa) dopo iniziano a tremarmi le mani e mi sento i muscoli delle braccia come indeboliti, avverto una sensazione" strana" a livello muscolare, che non so bene descrivere.
Spesso ho parestesie o formicolii agli arti superiori e non capisco se tutti questi sintomi siano in qualche modo collegati o meno.
I miei genitori ed il mio medico di famiglia pensano che tutti questi disturbi possano essere una somatizzazione dello stress...ma io li sento davvero!
Possibile che sia tutto stress?
Non so cosa sospettare e nemmeno eventualmente a chi rivolgermi...
Grazie in anticipo per la vostra attenzione.
Cordiali saluti,

Giulia
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.3k 2.3k 20
Gentile Collega,

la sintomatologia da Lei riferita potrebbe anche essere, come Le ha detto il Suo medico, ricondotta a stress ma una visita neurologica accurata sarebbe opportuno effettuarla. Il fatto che Lei avverta davvero i sintomi non esclude un problema di somatizzazione ma per arrivare a questa conclusione andrebbero escluse altre cause.
Faccia serenamente una visita neurologica.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

Cefalea

Cefalea è il termine che descrive tutte le diverse forme di mal di testa: sintomi, cause, diagnosi e terapie possibili per le cefalee primarie e secondarie.

Leggi tutto