Utente 261XXX
Salve dottori,chiedo aiuto.Sono oramai 3 mesi che vivo con continua ansia accompagnata da vertigini e un senso di instabilità....mi sembra sempre di cadere e di non riuscire a fare nulla....tutto questo naturalmente mi porta a non aver voglia di far nulla...paure su paure oramai invalidanti (non riuscire ad uscire di casa,avere problemi ad andare a lavoro),,,come fare?Prendo 10 gocce di alprazolam intorno alle 14 ogni giorno,ma sembrano non fare effetto...Come devo fare?Non reggo più questa situazione,vorrei solo vivere normalmente come tutti....

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

da quanto scrive mi pare di capire che il problema vertiginoso sia stato interpretato di origine ansiosa. Suppongo che abbia già effettuato le visite specifiche (otorino, neurologica). Conferma?
Comunque in caso di ansia l'alprazolam da solo è insufficiente e soprattutto non indicato per il lungo periodo. Da quanto tempo lo assume?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 261XXX

Dottore per la verità l alprazolam l ho preso prima per una settimana 3 volte al giorno 5 gocce e poi ho iniziato due volte al giorno 10 gocce ed ora da due giorni non lo sto prendendo perchè l unico miglioramento che vedevo era la riduzione delle palpitazioni...Non ho mai fatto visite dall otorino,il mio medico di base mi mandò da un neurologo che mi prescrisse dei farmaci dicendo che le mie vertigini erano fobiche,li assunsi,stetti bene ed ora dopo 3 anni tutti i sintomi sono ricomparsi.La cosa che noto è che inizia a girarmi fortissimo la testa quando parlo con le persone ed è come se fossi sempre ubriaca,la sensazione è di instabilità e tristezza....Uff a 30 anni non è il massimo...Grazie per il consulto.
ps.mercoledì ho preso appuntamento con un psichiatra alla usl...Che mi sta succedendo?

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

probabilmente le vertigini riferite sono di origine ansiosa, forse si coglie anche qualche elemento depressivo. Mi sembra particolarmente indicata la visita psichiatrica già prenotata.
Non si scoraggi perchè risolverà il problema come avvenuto la prima volta.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 261XXX

Dottore la ringrazio,non mi voglio scoraggiare però oramai è diventata una situazione invalidante.All improvviso niente amici,niente lavoro,niente vita sociale;solo internet e tanti libri...è molto rilassante per un giorno o due ma non così....:(

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

concordo su quanto ha scritto. "Non si scoraggi" era riferito al fatto che può risolvere il problema e vivere una vita "normale".

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 261XXX

me lo auguro...grazie mille

[#7] dopo  
Utente 261XXX

Dottore volevo dirle che questa mattina ho effettuato presso l usl la visita psichiatrica e il Dottore mi ha prescritto mezza compressa di cipralex per 4 giorni per poi passare a una compressa e 10 gocce alle 8 e alle 14 e 15 un ora prima di andare a letto di delorazepam,una visita tra un mese e le analisi tiroidee.Dottore speriamo bene...chissà in quanto tempo riuscirò a stare bene nuovamente...Volevo chiedere il cipralex a che ora lo prendo la mattina?e poi,posso spostare l orario del delorazepam (alle 8 è troppo presto per me)?Ma il Cipralex e il delorazepam posso essere assunti quasi insieme oppure devo aspettare delle ore?Questa mattina ho fatto mille domande al Dottore,ma a questo ci sto pensando solo ora.Grazie mille e mi auguro che questa cura faccia effetto.

[#8] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la terapia prescritta mi sembra adeguata al Suo problema, deve soltanto avere un pò di pazienza per vedere i primi benefici (3-4 settimane circa).
Circa gli orari di assunzione dei farmaci, è ovvio che se si alza dopo le 8 assumerà il farmaco più tardi, cercando di mantenere però tra una somministrazione e l'altra lo stesso intervallo indicato dallo specialista. I due farmaci possono essere somministrati insieme.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#9] dopo  
Utente 261XXX

Grazie mille Dottore!!!!!Speriamo passino in fretta queste settimane.