Utente 187XXX
salve sono una ragazza di 25 anni,a giugno, in seguito a un lieve blocco mandibolare causato dalla masticazione di un pezzo di pane duro ho cominciato ad accusare dolore all'attaccatura della mandibola che mi impediva di aprire la bocca,causandomi dolore,in seguito a questo dolore ho cominciato a preoccuparmi tantissimo e questa preoccupazione mi causava una sensazione di sbandamento continuo,insomma il dolore si è risolto in una settimana,ma la sensazione di sbandamento è continuata,cosi come la mia ansia per questa sintomatologia,alcune settimane dopo sono andata in p.s. per tachicardia, sensazione di oppressione toracica sudorazione,dolore al braccio sn,mi hanno eseguito un elettrocardiogramma,un ecocardiogramma,, rx toracico con esito positivo,pressione nella norma,emocromo nella norma,dimettendomi con esito di sintomatologia ansiosa.in ogni caso la sesazione di sbandamento continua, con attacchi d'ansia, sono stata da un neurologo amico di Famiglia che in seguito all'anamnesi mi ha detto che i sintomi sono tutti legati all'ansia con somatizzazione corporee, e mi ha prescritto lorazepam otto gocce due volte al di' che non ho ancora preso per paura di diventarne dipendente,i sintomi aumentano,con gambe pesanti,sesazione di sbandamento,e da qualche giorno con tensione alle tempie e alla testa,ho anche effettuato una visita oculistica in seguito alla quale ho dovuto mettere gli occhiali per miopia,tuttavia la sensazione di sbandamento e di tensione alla testa continuano sempre di più rendendomi molto ansiosa,cotinuo a cercare sintomi su internet e mi preoccupo ancora di più a causa del risultato delle ricerche che parlano di sla,tumore al cervello, sono molto preoccupata e non riesco a condurre una vita spensierata a causa di questi sintomi,cosa mi sta succedendo?sono sempre stata una ragazza molto solare e senza pensieri, come mai non riesco più ad essere come prima?

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

i Suoi sintomi sembrano effettivamente di origine ansiosa, origine avvalorata dalle visite finora effettuate, compresa quella neurologica risultata nella norma. Questa situazione Le sta creando una qualità della vita non certo ottimale, pertanto sarebbe il caso di iniziare a curarsi.
L'ansiolitico che Le ha prescritto lo specialista, se assunto per un breve periodo, non crea dipendenza.
In seguito, nel caso la sintomatologia dovesse ripresentarsi, qualora regredisca col farmaco, si dovrebbe prendere in considerazione una terapia più incisiva e di lunga durata, ovviamente non con l'ansiolitico.
Anche una visita gnatologica sarebbe utile per determinare l'entità dell'eventuale problema mandibolare.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 187XXX

grazie mille dottore per la celere ed esaustiva risposta,oggi pomeriggio mi sono convinta a intraprendere la cura datami dal neurologo e devo dire che mi sono subito sentita meglio, niente più oppressione toracica, tachicardia,ansia,tuttavia rimane la sensazione di sbandamento e un lieve mal di testa che più che dolore è una sesazione di tensione e di costrizione che invade anche le tempie che sento pulsare, anni fa effettuai anche una risonanza magnetica con mezzo di contrasto per continui mal di testa a esito della quale emerse che soffrivo di cefalea,che si ripresenta solo in caso di stanchezza, umidità, molto caldo,ma adesso il dolore è diverso, è come se mi tirassero il cuoio capelluto con ripercussioni sulle tempie che sento pulsare e che mi indolenzisce anche il viso, sono molto preoccupata e temo di avere problemi neurologici,visto il mal di testa, anche se lieve e la sensazione di sbandamento, anche se ad oggi non ho mai perso l'equilibrio, caduta o altro, pratico attività fisica due volte la settimana, ma durante la lezione non ho nessun sintomo,che però si ripresenta quando termino la lezione,ormai non sono più serena, mi sento malata, a causa di questa brutta sensazione,devo prendere in considerazione l'ipotesi di rifare la risonanza magnetica?sono in tilt ormai,sono triste, apatica senza stimoli,credo di avere qualcosa di serio,mi aiuti

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

si tranquillizzi, vede che dopo addirittura una singola assunzione dell'ansiolitico è stata meglio? Probabilmente il problema principale è questo.
Per la cefalea dovrebbe avere una diagnosi di tipo, rivolgendosi ad un neurologo e valutando, come Le dicevo, il problema mandibolare dallo gnatologo.
Un'ipotesi possibile è la cefalea di tipo tensivo ma è solo un'ipotesi a distanza e non una diagnosi.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 187XXX

quindi dottore, lo sbandamento che avverto spesso e l'emicrania non possono essere ricondotti a patologie gravi secondo lei?sono preoccupatissima,temo tumore al cervello,ictus,sm,secondo lei devo effettuare una risonanza magnetica?e come è possibile che sbandamento e mal di testa possano essere causati dall'articolazione temporomandibolare?ultimamente sento anche la testa pesante sul collo con scricchiolii al collo quando ruoto la testa.a chi dovrei rivolgermi e come avviene una visita gnatologica?grazie e mi scusi per tutte queste domande, ma sto vivendo malissimo,mi sto chiudendo in me stessa e lei è una persona che con le sue delucidazioni mi trasmette molta tranquillità

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non pensi a malattie importanti e si tranquillizzi.
La causa mandibolare è comunque solo un'ipotesi, lo gnatologo Le dirà se è possibile.
Per sapere come si svolge una visita gnatologica lo chiediamo direttamente ad uno specialista del sito che Le risponderà sempre in questo consulto.
Se questa causa fosse esclusa si rivolga dopo ad un neurologo per la tipizzazione della cefalea.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Uno gnatologo è un dentista "un pò particolare", che le descrivo in questo link:

www.medicitalia.it/sergioformentelli/news/439/Lo-gnatologo-ma-chi-e-costui

Si svolge in sostanza in modo simile ad una visita odontoiatrica.
Le guardano la bocca, i denti, e come questi combaciano fra di loro.
L'esame, a volte, può estendersi ad altri distretti, toccando alcuni parti della testa e del collo per valutare i muscoli e alcune zone particolari, come quelle dietro l'orecchio.

Uno gnatologo cerca di valutare, in sostanza, se i suoi sintomi possono avere una spiegazione, parziale o totale, nella malocclusione, nei denti mancanti, nelle ricostruzioni protesiche usurate o incongrue, o nel bruxismo.

Potrà eseguire alcuni test clinici, o degli approfondimenti diagnostici anche ragiologici a seconda dei casi.

Se stabilità la probabile origine orale delle problematiche, potrà proporre la terapia più idonea al caso.

Se concluderà che non vi è malocclusione e neppure bruxismo, la inviterà ad ulteriori valutazioni, probabilmente neurologiche.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#7] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Il collega ha spiegato dettagliatamente come avviene una visita gnatologica.
Nella prima parte della visita si chiede al paziente di riferire i suoi sintomi, che spesso sono di difficile inquadramento. Il dentista cerca i "segni" dell'eventuale presenza di patologie (veda http://www.danieletonlorenzi.it/atm/gnatologo-gnatologia-ovvero-studio-dell%E2%80%99articolazione-temporomandibolare-atm/) e cerca se ci sono correlazioni di possibili quadri inusuali, es. vertigini, con la patologia descritta. Interessante il link https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1466-vertigini-dise-equilibrio-postura-malocclusione-dentale.html.
Saluti
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#8] dopo  
Utente 187XXX

grazie mille dottori,mi sto convincendo sempre di più che gli sbandamenti e la tensione alle tempie e al collo siano dovuti al blocco mandibolare che ebbi a giugno, anche perchè non ne avevo mai sofferto prima,inoltre ho gli incisivi abbastanza accavallati e nell'arcata superiore destra un molare è cresciuto internamente all'arcata,può anche questa malocclusione la causa della sensazione di sbandamento e di tensione che avverto?sono preoccupata per malattie molto più gravi vista la tensione temporale e lo sbandamento che avverto, allora dovrei rivolgermi a uno gnatologo, non saprei a chi rivolgermi nella mia città,il mio è un dentista odontoiatra nn so se siano la stessa cosa e se potreste consigliarmi qualcuno nella città di barletta,ah, a causa del mio lavoro trascorro anche molte ore al computer,e per la posizione del pc tendo ad inclinare il collo in avanti,potrebbe anche questo essere causa dei miei disturbi?cordiali saluti dottori

[#9] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
E' difficile consigliare qualcuno a centinaia di chilometri di distanza. Quelle che Lei indica potrebbero essere concause. Qualcosa che può andare bene per tutti è http://www.danieletonlorenzi.it/atm/stretching-mandibolare-contro-il-dolore-e-wellness-benessere-in-odontoiatria/ può essere interessante se associato a corretta terapia gnatologica, ma non la sostituisce davvero.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#10] dopo  
Utente 187XXX

ho chiamato nuovamente il mio neurologo,elencadogli la continua sensazione di sbandamento e la sensazione di costrizione alla testa e ancora una volta mi ha detto di stare tranquilla, si tratta di somatizzazione, mi ha chiesto se sto seguendo la cura di lorazepam e gli ho detto che solo sabato ho cominciato,che mi ha subito dato una sensazione di sollievo a livello toracico,niente tachicardia,tremori, ma che continuo ad avvertire gli sbandamenti,lui mi ha detto di continuare la terapia,in quanto è ancora troppo presto per avere dei miglioramenti,assumo otto gocce due volte al di.secondo lei dottore sto seguendo la giusta via con questo ansioitico?gli ho inoltre chiesto se dovevo eseguire ulterioriesami e mi ha detto di stare tranquilla e che non era il caso,in quanto tempo dovrei avere dei miglioramenti?questo ansiolitico placa nel tempo questa sensazione di pseudovertigine?e per quanto tempo è consigliabile seguire la terapia senza causare la dipendenza?grazie dottore

[#11] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la terapia con ansiolitici andrebbe effettuata per alcune settimane, poi andrebbe gradualmente ridotta fino alla sospensione del farmaco. Tutto ciò comunque su indicazione del medico. Inoltre sarebbe opportuno associare un farmaco di base da assumere per un periodo prolungato per agire in maniera più incisiva ed in profondità.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente 187XXX

grazie dottore, a breve farò anche una visita otorinolaringoiatra per escludere anche cause provenieti dall'orecchio,comunque un altro dubbio che mi è sorto è che circa sei anni fa,io e il mio ragazzo avemmo un incidente d'auto e per circa una settimana lamentavo il cosiddetto colpo di frusta,il quale ando via dopo quella settimana di dolore e non mi ha causato nessun disturbo in seguito,volevo chiederle, è possibile anche che quell'incidente abbia causato degli scompensi a livello dell'atlante anche dopo anni?io conduco una vita lavorativa molto sedentaria con diverse ore al computer irrigidendo i muscoli del collo e protraendo il collo in avanti,tutte le mattine da circa cinque giorni mi sveglio inoltre con un fastidio alla testa, non è dolore ,comincia dalle tempie e si protrae al centro è come una sensazione di peso e costrizione,non so davvero più a cosa pensare,la sensazione di sbandamento continua,e quando ruoto il collo sento dei leggeri scricchiolii,credo che l'ansia sia solo una causa di questi dolori e sintomi,cioè che mi sia venuta, non riuscendo a trovare una soluzione a questi disturbi, e non che questi disturbi sono causati dall'ansia,inoltre secondo lei un neurologo senza eseguire una visita completa con test vari è in grado solo dal racconto dei sintomi a escludere malattie gravi o problemi neurologici?io ho sempre più paura che la costrizioe che sento alla testa e gli sbandamenti siano di origine neurologica, dovuta alla pressione di un tumore o di un angioma, o sla,sclerosi multipla, mi aiuti, i miei genitori si sono stancati a dirmi che devo solo stare tranquilla, non ho bisogno di altri accertamenti,credono che siano solo sitomi dovuti alla somatizzazione ansiosa come ha detto il neurologo nel colloquio,nn so a chi rivolgermi e sto andando in panico

[#13] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

oltre il colloquio la visita neurologica deve comprendere anche la parte riservata alla visita vera e propria, altrimenti non può essere completa.
Si tranquillizzi e faccia le visite che le avevo detto precedentemente.
Inoltre dalla sintomatologia descritta non pensi a malattie importanti.
Le varie ipotesi avanzate in questo consulto sono le più frequenti a verificarsi con i sintomi riferiti.
La cefalea di tipo tensivo resta la più probabile, anche considerati i vari problemi di postura che descrive. Il pregresso colpo di frusta può contribuire anche come concausa.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#14] dopo  
Utente 187XXX

salve dottore, domani ho la visita dall'otorino,spero riesca a chiarire la causa di questa brutta sensazioe che mi sta rendendo la vita davvero invalidante,inoltre il mal di testa e la tensione alle tempie non va via neanche con analgesici,ieri presi un moment act, ma la tensione e le pulsazioni rimangono con indolenzimento del volto,non so più cosa pensare, io ho un brutto presentimento, non riesco a credere che l'ansia porti tutto ciò,ho il viso bollente e rosso,ma nn ho febbre,oggi ho fatto attività fisica, ma la tensione c'è sempre,cosi come la sensazione di sbandamento, che on avverto durate la lezione, ma che si sente quando cammino,dottore, se anche la visita otorinolaringoiatra dovesse essere negativa, devo cominciare a credere che si tratti davvero di un problema al cervello?sto inoltre prendendo lorazepam 2 volte al giorno otto gocce, non avverto la stretta toracica e la tahicardia, ma se come mi ha detto il neurologo, lo sbandamento che avverto e la cefalea sono dovuti alla somatizzazione, come mai non ho avuto essun miglioramento da domenica?ho davvero il terrore adesso,non so con chi sfogarmi,ormai mi ritengono una malata immaginaria, ma io queste brutte sensazioni le avverto davvero,cosa devo fare?io ho sempre sofferto di emicrania diagnosticatami con una risonanza magnetica con mdc,ma adesso il dolore è diverso, è un fastidio e a volte una sensazione di pulsazione alle tempie che non va via da quasi dieci giorni,il mese scorso ho avuto un altro episodio simile,e adesso dinuovo, sento di tumori del lobo frontale che con la loro pressione causano mal di testa persistenti e vado in panico,cosa ho???

[#15] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

quando ha fatto la RM encefalica?
Dr. Antonio Ferraloro

[#16] dopo  
Utente 187XXX

gentile dottore, la RM encefalica con mdc non è assolutamente recente, risale a circa dieci anni fa,quando, in seguito a dolorosissimi mal di testa che non mi permettevano neanche di tenere gli occhi aperti,i miei si decisero a capire quale fosse la causa,ovviamente preoccupati,ma l'esito fu emicrania con aura, che ad oggi si ripresentava solo con rari episodi,in seguito a molto caldo, umidità, vento,stanchezza.il dolore adesso è cambiato quello dovuto all'emicrania era trafittivo pulsante,mentre il dolore che avverto adesso,on lo definirei nemmeno dolore, è un fastidio,ma che siccome non cessa da dieci giorni mi sta dando molta ansia,il fastidio, le dicevo è costrittivo e a volte pulsante che comincia all'altezza delle tempie e si irradia a volte anche dietro le orecchie e dietro la nuca,ma il più delle volte lo avverto alle tempie,in ogni caso, a parte la sensazione di sbandamento che avverto,non ho mai perso conosceza,vomitato,avuto crisi epilettiche,sento solo gli arti indolenziti,ma quelli credo siano dovuti al tremendo stress che sto accusando in questi giorni, ho anche il viso pieno di brufoli,e sto perdendo non so quanti capelli, mi sento debole e stanca, non ho molto appetito e sono sempre in ansia per cogliere ogni minimo cambiamento dei sintomi,che comunque in linea di massima rimangono quelli e la cosa che mi mette terrore è che non vanno via neanche con analgesici,ieri ho assunto moment act senza nessun giovamento,non so se davvero la somatizzazione ansiosa provochi tutto ciòe se è possibile che questa sensazione di costrizione duri cosi tanto, dalla mattina che mi sveglio, non ggiora co attività starnuti,tosse, è sempre uguale, se era stress soltanto doveva andar via dopo qualche giorno?come mai non passa?i miei genitori sono restii alla visita nerologica completa in quanto dicono che non ho nulla di patologico, conduco ua vita normale, vado in palestra, se c'erano dei deficit, li avrei riscontrati sicuramente in palestra,visto che l'attività è molto di coordinamento, equilibrio,non so che pensare davvero, secondo me ho un tumore me ne sto convicendo, leggendo ke la massa tumorale causa pressione e io l'avverto questa pressione,ho davvero l'umore sotto i piedi,vorrei svegliarmi e ritornare come ero

[#17] dopo  
Utente 187XXX

gentile dottore, la RM encefalica con mdc non è assolutamente recente, risale a circa dieci anni fa,quando, in seguito a dolorosissimi mal di testa che non mi permettevano neanche di tenere gli occhi aperti,i miei si decisero a capire quale fosse la causa,ovviamente preoccupati,ma l'esito fu emicrania con aura, che ad oggi si ripresentava solo con rari episodi,in seguito a molto caldo, umidità, vento,stanchezza.il dolore adesso è cambiato quello dovuto all'emicrania era trafittivo pulsante,mentre il dolore che avverto adesso,on lo definirei nemmeno dolore, è un fastidio,ma che siccome non cessa da dieci giorni mi sta dando molta ansia,il fastidio, le dicevo è costrittivo e a volte pulsante che comincia all'altezza delle tempie e si irradia a volte anche dietro le orecchie e dietro la nuca,ma il più delle volte lo avverto alle tempie,in ogni caso, a parte la sensazione di sbandamento che avverto,non ho mai perso conosceza,vomitato,avuto crisi epilettiche,sento solo gli arti indolenziti,ma quelli credo siano dovuti al tremendo stress che sto accusando in questi giorni, ho anche il viso pieno di brufoli,e sto perdendo non so quanti capelli, mi sento debole e stanca, non ho molto appetito e sono sempre in ansia per cogliere ogni minimo cambiamento dei sintomi,che comunque in linea di massima rimangono quelli e la cosa che mi mette terrore è che non vanno via neanche con analgesici,ieri ho assunto moment act senza nessun giovamento,non so se davvero la somatizzazione ansiosa provochi tutto ciòe se è possibile che questa sensazione di costrizione duri cosi tanto, dalla mattina che mi sveglio, non ggiora co attività starnuti,tosse, è sempre uguale, se era stress soltanto doveva andar via dopo qualche giorno?come mai non passa?i miei genitori sono restii alla visita nerologica completa in quanto dicono che non ho nulla di patologico, conduco ua vita normale, vado in palestra, se c'erano dei deficit, li avrei riscontrati sicuramente in palestra,visto che l'attività è molto di coordinamento, equilibrio,non so che pensare davvero, secondo me ho un tumore me ne sto convicendo, leggendo ke la massa tumorale causa pressione e io l'avverto questa pressione,ho davvero l'umore sotto i piedi,vorrei svegliarmi e ritornare come ero

[#18] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

i tumori cerebrali creano compressione ma non pressione che poi non è percepibile dal paziente come "senso di pressione" ma tale compressione causa sintomi fisici importanti che Lei certamente non ha.
Probabilmente una cefalea di tipo tensivo viene adesso accentuata dall'ansia che mi pare stia diventando limitante.
In ogni caso se la cefalea è diversa da quella che ha avuto in passato, una visita neurologica è consigliata.
Come si manifestava l'aura?
Stia serena.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#19] dopo  
Utente 187XXX

salve dottore, ho da poco fatto la visita dall'otorino, il quale mi ha dapprima ascoltata, poi mi ha controllato le tonsille, ha inserito una sonda luminosa nell'orecchio,in seguito mi ha eseguito un esame con delle cuffie e dei suoni di varia intensità, riscontrando soltanto un lievissimo abbassamento dell'udito con un suono di lievissima entità, ma niente di preoccupante,inoltre mi ha fatto stare immobile con le braccia lungo i fianchi ad occhi chiusi, poi ad occhi chiusi con le braccia distese in avanti mi ha atto contare 5o passi ad occhi chiusi marciado e anche li' non ha riscontrato nulla, mi ha inoltre prescritto un esame vestibolare che farò il quattro dicembre e esami del sangue per escludere tutto,le vorrei chiedere adesso se anche l'esame vestibolare dovesse risultare nella norma che altro esame dovrei fare oltre a quello neurologico?anche lui mi ha detto di stare tranquilla, che questi ulteriori esami che mi ha prescritto sono solo per escludere e non perchè c'è necessariamente qualcosa di brutto in atto,io continuo ad essere molto nervosa,secondo me non ha volto mettermi ulteriore ansia, ma come mai se la visita è andata bene mi sta facendo fare ulteriori esami?inoltre la visita neurologica vera in cosa consiste?e da sola senza esami strumentali riesce ad escludere gravi patologie come quelle che le ho esposto nelle discussioni precedenti?ho davvero tanta paura non ho mai avuto queste brutte sensazioni di sbandamento e questa costrizione alle tempie e vorrei stare tranquilla una volta per tutte e vivermi la mia età con serenità,grazie di tutto dottore, perla sua disponibilità,ho bisogno di essere tranquillizzata

[#20] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

stia tranquilla, non ha nulla di grave.
Come si svolge una visita neurologica? Si inizia col racconto del paziente, intervallato da domande mirate del neurologo, successivamente si passa alla visita vera e propria che consiste nella valutazione dei riflessi, della forza, tono e trofismo muscolare, equilibrio, sensibilità, movimenti oculari, coordinazione, ecc.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#21] dopo  
Utente 187XXX

grazie mille dottore,martedi ho l'esame vestibolare, la terrò aggiornata, in seguito farò una visita gnatologica, in quanto ho letto che molte volte un dolore alle tempie è molto spesso di competenza neurologica e curato con psicofarmaci e invece un disturbo articolo mandibolare causa cefalee e sensazione di sbandamento, e vorrei indagare in seguito a quel dolore mandibolare che ho avuto a giugno in seguito al quale ho cominciato ad avvertire tutti questi sintomi di sbandamento e dolorabilità alle tempie causando tutta quest'ansia,anche se il dolore alla mandibola non l'ho mai più avuto da allora,ma potrebbe aver causato dei danni probabilmente, o degli scompensi,inoltre ho dei denti da sistemare incisivi accavallati e un molare cresciuto all'interno a causa di un ascesso che mi incisero,probabilmente la causa di ttto è solo una malocclusione sento a volte il viso intorpidito a livello mandibolare,ma nessun dolore, specialmente al mattino dopo aver serrato la bocca per molte ore,la aggiornerò dottore,e grazie di tutto

[#22] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Ok, faccia le visite specialistiche e mi faccia sapere.

Buon fine settimana
Dr. Antonio Ferraloro

[#23] dopo  
Utente 187XXX

salve dottore, sono ancora qui per aggiornarla circa la mia situazione,sono stata, come le dissi dall'otorino il quale, nel suo studio mi ha eseguito diversi test, tra cui il test di romberg,credo si chiami cosi, non riscotrando nessun deficit,inoltre ha controllato le tonsille, ha inserito una sonda luminosa nell'orecchio,in seguito mi ha eseguito un esame con delle cuffie e dei suoni di varia intensità, riscontrando soltanto un lievissimo abbassamento dell'udito con un suono di lievissima entità, ma niente di preoccupante,ad ogni modo, non riscotrando nulla di patologico,ha ritenuto di eseguire in ospedale esame vestibolare, esame completo del sangue,elettrocardiogramma,e visita cardiologica,al momento ho solo eseguito il prelievo,la visita cardiologica, e l'elettrocardiogramma,questi ultimi risultati nella norma,con ua tachicardia dovuta a una condizione ansiosa, adesso aspetto l'esito dell'esame del sangue e la visita vestibolare.adesso le chiedo, se anche e spero,l'esito di questi esami dovesse risultare negativo,a cosa dovrei attribuire la sensazione di sbandamento che avverto ancora?sono sempre più in ansia, e domenica è già la seconda settimana che assumo lorazepam, se si trattava di ansia, è normale che l'ansiolitico abbia solo placato l'oppressione toracica e la mancanza di respiro che avvertivo,ma non la senszione di sbandamento?quella ce l'ho ancora, tutti i giorni,quando camminio e che non avverto quando sono in palestra, inoltre sento le gambe deboli e indolenziti, le mani che sudano,eruzioni sul viso,tensione alla testa, alle tempie,io ho sempre più il terrore di un tumore al cervello o sclerosi, visto che anche mia zia ne è affetta e il primo sintomo fu proprio cadere perdendo l'equilibrio, ho il terrore che sia una questione genetica,inoltre ho il terrore dell'esito dell'esame del sangue, ho paura che mi diagnosticano la stessa patologia, o un tumore al cervello

[#24] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
[#25] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

il lorazepam potrebbe essere insufficiente come dosaggio o non essere il farmaco adatto, ne parlerei col medico che La sta seguendo.
Per quanto riguarda gli esami del sangue può stare tranquilla perchè dai loro valori non si fa diagnosi nè di tumore cerebrale nè di SM.
Probabilmente il farmaco adatto a Lei è un altro, di altra categoria ma questio deve stabilirlo lo specialista.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#26] dopo  
Utente 187XXX

dottor tonolorenzi, si, ho letto l'articolo e l'ho trovato interessate,ma mi chiedo,come è possibile che solo adesso sia presente questa disfunzione temporomandibolare,sono 25 anni che ho una malocclusione dentale e non mi ha mai dato nessun problema, a parte gli incisivi accavallati e un molare cresciuto all'interno dell'arcata, in seguito all'incisione gengivale dii un ascesso,non ho una carie, nessun dente devitalizzato, o tirato, non ho neanche i denti del giudizio, allora mi chiedo, come mai solo ora dovrebbero causarmi pseudovertigini e cefalea tensiva?sarebbero stati disturbi che avrei già dovuto avvertire invece i denti non mi hanno mai dato nessuna preoccupazione,a parte il lato estetico,io credo che mi sia successo invece, qualcosa di brutto al cervello, sono convinta di questo, anche se tutti i dottori a cui mi sono rivolta mi rassicurano dicendo che sono somatizzazioni di ansia e lieve delirio ipocondriaco, gli altri accertamenti li sto facendo per esclusione di cause, ma il medico di base contnua a dire che sto sprecando tempo,soldi,e spensieratezza,di stare tranquilla,ma anche se mi rassicura, non credo che sensazione di sbandamento tanto forte e quotidiana sia soltanto imputabile all'ansia,ho il terrore del tumore al cervello, e a volte mi convinco cosi tanto che comincio a leggere su internet le probbilità di sopravvivenza, le terapie adatte, i tipi di tumore e vado nel panico quando leggo sintomi simili ai miei come vertigini, perdita di equilibrio, mal di testa, anche se il mio non è un dolore, è una sensazione di tensione e a volte di pressione, ma ho anche letto che i tumori cerebrali, aumentando le sue dimensioni, causa pressione endocranica, sono spaventatissima, nessuno vuole prenotarmi una risonanza, dicono che non è necessaria,a partire dal neurologo, che solo ascoltandomi e osservandomi ha detto che la mia è solo ansia, non vuole neanche visitarmi,lui è uno dei neurologi migliori qua, ma non riesco a convincermi

[#27] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

l'aumento della pressione endocranica causa altri sintomi di ben altra importanza, non certamente i suoi. Le nostre rassicurazioni non servono a nulla, anzi potrebbero durare qualche giorno, ma poi le paure si manifestano di nuovo, determinando il disturbo che sta diventando, se già non lo è, ossessivo. La Sua sembrerebbe una sindrome fobico-ossessiva che non va curata con ansiolitici ma con altri farmaci.
Non metta tempo in mezzo e si rivolga allo psichiatra.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#28] dopo  
Utente 187XXX

gentilissimo dottor ferraloro, lei ha perfettamente ragione, molto probabilmente questa per me sta diventando un'ossessione, ma il motivo è dato dal fatto che i sintomi non cessano,questo mi mette molto in ansia e mi fa pensare al peggio, c'è anche da dire che l'ambiente che mi circonda non è neanche dei più allegri, in casa abbiamo mia nonna affetta da parkinson e crea molta tensione in casa, vedo i miei molto stressati, in quanto nonostante lavorano, devono occuparsi di mia nonna che è invalida al 100%,mia zia, anziana, è morta un mese fa con tumore al fegato formatosi in seguito a epatite c e cirrosi, un'altra mia zia ha scoperto dopo il tumore al seno,superato, per fortuna, una leucemia,quindi in casa mia si parla ormai solo di malattie, problemi,il mio ragazzo si è operato quest'estate al legamento e d è stato costretto a casa per tutta l'estate, mentre per me è un periodo stressante in quanto sto aprendo un negozio e ho molti grattacapi, io sono una persona molto sensibile e prima di questo periodo brutto, non avevo mai avuto pensieri, ero molto spensierata e i miei mi hanno sempre tenuta sotto una campana di vetro, escludendomi da problemi e pensieri negativi, può essere anche che tutta questa serie di problemi stiano causando in me sintomi fisici come quelli che avverto?sono sempre molto pensierosa e non più solare e positiva come qualche mese fa,mi scusi dottore

[#29] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

tutte le vicende negative che ha descritto possono certamente influire negativamente sulla Sua psiche e creare questi sintomi somatici, ovviamente è solo un'ipotesi a distanza.
A maggior ragione dovrebbe pensare a consultare uno psichiatra, per avere una valutazione diretta ed eventualmente iniziare un'idonea terapia.

In bocca al lupo per l'apertura del negozio.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#30] dopo  
Utente 187XXX

gentilissimo dottore, sono ancora io, finalmente la settimana prossima ritirerò le analisi complete del sangue e effettuerò l'esame vestibolare, ovviamente i sintomi sono sempre gli stessi, gli sbandamenti ci sono sempre e ogni giorno ho un mal di testa diverso, qualche giornofa,dato il forte freddo, ho avuto forti dolori dietro la nuca e al collo, sentivo la testa pesantissima sul collo, come se non si reggesse,poi ho fatto degli impacchi con del sale grosso caldo emi sono coperta molto e il dolore è passato, lo stesso giorno ho avuto un attacco di panico con crisi di pianto,la mattina non ho assunto però le gocce di lorazepam,ad ogni modo il dolore è passato dietro la nuca anche se sento degli scricchiolii dietro la nuca e il collo quando lo faccio ruotare per sciogliere la tensione quando sto troppo al computer.oggi, dopo due giorni ho sempre mal di testa, che nel corso della giornata cambia, comincia al risveglio come un mattone, la sensazione che si ha di testa pesante quando si dorme moltissimo,(anche se ho dormito otto ore)durante il giorno avverto intorpidimento della mascella e tensione, poi formicolio, adesso avverto pulsare le tempie e delle fitte di alcuni secondi dolorose, davvero non so più che fare, non capisco da cosa possano dipendere questi mal di testa che ormai, un giorno si e uno no, ho costantemente, anche se si manifestano in modi diversi,formicolio, tensione,pulsazione temporale,forte peso dietro la nuca,pressione al centro della fronte e sul naso,non è mai un dolore forte, direi più un fastidio,sento come se avessi un casco,o come se mi tirassero i capelli, è una sensazione strana,fastidiosa, che mi mette molta angoscia, il mio medico mi ha detto che la risonanza non è necessaria, visto che sono fortemente sotto stress,e che per lui si tratta di cefalea mista tensiva ed emicrania,l'unica cosa che mi consiglia, sono i raggi alla rachide cervicale, perchè secondo lui potrei soffrire anche di cervicale, io mi chiedo, ma possibile che la cefalea tensiva o da stress duri tanto tempo?questa è la terza settimana di lorazepam(8 gocce 2 volte al di)se era imputabile all'ansia e allo stress con l'ansiolitico non dovrebbe passare, sia il mal di testa che la sensazione di sbandamento?a me si è solo placata la tachicardia e l'oppressione toracica, per il resto sono due mesi che continuo ad avere mal di testa e mi sembra che la sensazione di sbandamento aumenti, ormai non so più cosa fare, se anche l'esame vestibolare dovesse risultare negativo,ho ancora più il timore di avere qualche patologia grave al cervello, ho paura perchè non riesco a trovare una soluzione a qsti sintomi

[#31] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

l'ipotesi del Suo medico curante è probabile, infatti dalla descrizione il mal di testa sembrerebbe di una duplice tipologia, tensivo ed emicranico.
Sulla durata non deve preoccuparsi in quanto esistono cefalee tensive che possono persistere anche per mesi.
Ovviamente il lorazepam non è il farmaco più indicato per questi problemi, infatti a volte funziona, spesso no.
Non ricordo se ha effettuato la visita neurologica.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#32] dopo  
Utente 187XXX

gentile dottore, non ho eseguito una vera e propria visita neurologica, in quanto all'esordio della mia condizione ansiosa, la tensionealla testa non era ancora presente,il neurologo,dopo avermi ascoltata mi diagnosticò ansia con somatizzazione,in quanto gli esposi allora, i sintomi che avvertivo, quali, sudorazione, forte tachicardia, respiro corto, oppressione toracica, paura, panico,paura ad uscire di casa, tremori, debolezza nelle gambe, sensazione di sbandamento, quindi il dottore, mi prescrisse lorazepam non come terapia, mi disse di prendere 8 gocce due volte al giorno in caso mi sentissi molto in ansia e non riuscissi a controllarmi, quelle mi avrebbero calmato,e in effetti le gocce hanno subito placato la tachicardia e l'oppressione toracica, ma evidentemente non sono indicate per intraprendere una vera e propria terapia, in quanto dopo un pò sono comparse queste tensioni alle tempie e alla testa, con orecchie ovattate, intorpidimento della mandibola,e gli sbandamenti sono sempre più forti, l'otorino dice che non dipende dall'orecchio, ma per maggiore sicurezza ha voluto eseguirmi lo stesso l'esame vestibolare,a questo punto mi domando, visto che anche qualche giorno fa ho avuto un attacco di panico con crisi di pianto,è possibile che l'ansiolitico mi sia stato dato solo come un calmante e non come una terapia, secondo lei dovrei richiamare il dottore e farmi cambiare il medicinale?la cefalea tensiva è sempre presente e la testa la sento tirare e a volte pulsare da entrambe le tempie, con forte sensazione di sbandamento, sono molto agitata perchè non riesco a trovare una soluzione a questi sintomi e vado in fissa di malattie gravi a carico del cervello,quale sarebbe la terapia più giusta secondo lei e con la giusta terapia la sensazione di sbandamento e la tensione alla testa andrebbero via?adesso anche se assumo tachipirina, il fastidio alle tempie non va via,che rimedio c'è per questo tipo di cefalea?grazie dottore per la sua immensa disponibilità

[#33] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentle Utente,

il lorazepam è un sintomatico e non è indicato per terapie lunghe ed incisive, agisce superficialmente.
A distanza non si possono consigliare farmaci, Le consiglio di mettersi in contatto col Suo specialista per riferire l'inefficacia del farmaco.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#34] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
"durante il giorno avverto intorpidimento della mascella e tensione..."

Cosa le hanno detto alla visita gnatologica che, secondo i suoi propositi, si proponeva di effettuare?
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#35] dopo  
Utente 187XXX

gentili dottori, la visita gnatologica nn l'ho effettuata in quanto l'otorino al quale mi sono rivolta mi ha proposto un iter completo in ospedale con vari esami tra cui esame del sangue completo, visita cardiologica,elettrocardiogramma,esame vestibolare e risonanza magnetica all'encefalo per escludere cause organiche,questo venerdi ritiro gli esami del sangue ed effettuerò l'esame vestibolare, il 29dicembre ho la risonaza, che mi mette una paura tremenda,il dottore dice che è necessaria e chenon devo aver paura ,ma no ci riesco, il pensiero che mi diagosticano un tumore al cervello non mi fa vivere,in quanto ono convinta di avere qualche brutto male, a causa del mio mal di testa costante e di questa brutta sensazione di sbandamento quando cammino,il mal di testa ce l'ho già al risveglio, non peggiora con i movimenti, vado anche in palestra ,il dolore è bilaterale, come se avessi la testa compressa tra due mani a volte si estende alla nuca, a volte al centro, ma rare volte,la cosa che mi mette ansia su ansia è che non va via,sto assumendo anche otto gocce due vote al giorno di lorazepam come cura per l'ansia da tre settimane, ma senza nessun miglioramento, secondo voi dottori,tutto questo come otrebbe essere la causa solo di ansia somatizzata e stress?mi sembra eccessivo e ho il terrore di un brutto male al cervello, non vivo più, ho paura

[#36] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non vada a pensare malattie importanti e si tranquillizzi.
Una delle ipotesi probabili è la cefalea di tipo tensivo che spesso ha le caratteristiche che Lei ha descritto.
Faccia serenamente gli esami prescritti e, se vorrà, potrà farci sapere l'esito.
Il lorazepam, come Le dicevo precedentemente, non è il farmaco di elezione per le cefalee tensive, ammesso però che di questo si tratti, non lo dico per farla preoccupare ma perchè a distanza non è possibile fare una diagnosi.
Stia serena.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#37] dopo  
Utente 187XXX

grazie dottore, lei mi rassicura tantissimo,spero solo che tutto vada bene e che non abbia davvero nulla di quello che penso,lei è gentilissimo e sempre disponibile, voglio solo che tutto questo finisca presto, voglio tornare a essere me stessa, sicuramente le comunicherò l'esito, la ringrazio ancora per tutto

[#38] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
"la visita gnatologica non l'ho effettuata in quanto l'otorino al quale mi sono rivolta mi ha proposto un iter completo in ospedale con vari esami..."

... senza consulto gnatologico.

Quindi l' "iter completo" è in realtà un "iter INcompleto" per porre diagnosi differenziale fra la cefalea tensiva e la cefalea secondaria a cause orali.
La cefalea secondaria a cause orali è una entità riconosciuta dalla classificazione internazionale delle cefalee al punto 11:
http://ihs-classification.org/it/02_klassifikation/03_teil2/

Lo ricordi al suo otorino, se tutti gli esami effettuati saranno negativi: la malocclusione non è la sola eventuale causa di cefalea secondaria, c'è anche il bruxismo (affaticamento alla mandibola!!!!!).

Solo che, finché non consulterà una persona competente nella questione, non potrà mai confermare o escludere questo sospetto on-line di questo deficiente che insite a scriverle, e che a volte si chiede chi glielo fa fare.

www.medicitalia.it/minforma/Gnatologia-clinica/1363/Bruxismo-diagnosi-e-terapia

Di questo articolo legga soltanto la parte diagnostica, perchè quella terapeutica descritta deve, ad oggi, ritenersi ancora sperimentale.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#39] dopo  
Utente 187XXX

gentile dottor Formentelli, a giugno, durante la masticazione ebbi un blocco mandibolare,con conseguente dolore alla mandibola destra durato alcuni giorni, durante i quali non riuscivo a chiudere bene la bocca e a masticare, avevo dolore,tuttvia il dolore si è risolto in alcuni giorni e non ci ho dato più peso, ma se ci penso, è da allora che ho cominciato ad avere attacchi d'ansia, sensazione di sbandamento,sempre a giugno ho avuto un attacco di panico talmente porte da correre al pronto soccorso visto che temevo un imminente attacco cardiaco, in p.s. mi hanno eseguito elettrocardiogramma, ecocardiogramma,misurazione della pressione,emocromo, rx al torace, visita otorino, tutti esami risultati nella norma a parte la tachicardia, che i dottori hanno imputato all'ansia, il mese di luglio tra alti e bassi soo stata bene,agosto nessun problema, ma tornata dalle vacanze ho cominciato ad avvertire nuovamente i sintomi di ansia,tachicardia,mancanza di respiro,gambe debolissime, sensazioe di sbandamento,pulsazione alle tempie, tanto da rivolgermi a un neurologo che i seguito all'anamesi ha diagnosticato ansia con somatizzazione,prescrivendomi lorazepam gocce due volte al giorno in caso di bisogno, quando non riuscivo a gestire l'ansia, questo a ottobre, io non ho subito intrapreso la terapia per paura di diventarne dipendente, ad ogni modo a ottobre sono stata ancora male, attacchi d'ansia ricorrenti, non riuscivo a respirere, gambe debolissime e questa sensazione di compressione delle tempie che si estendeva dietro le orecchie e alla nuca con sesazione di ottundimento delle orecchie ,a questo punto comincio a prendere le gocce,itanto eseguo ua visita oculistica mi hanno riscontrato una miopiacon astigmatismo di un grado e un grado e mezzo,messi gli occhiali i sitomi continuano e il mio medico curante mi dice ancora una volta di stare tranquilla, dicendomi che la mia ansia si autoalimenta,quando penso a cose brutte,infatti sono mesi che cerco sintomi su internet e mi ritrovo tumori al cervello, sclerosi multipla,meningite,e sono tre mesi che non vivo, ho il terrore di uscire, di cadere, di svenire, all'inizio di dicembre mi sono rivolta a un otorinolaringoiatra che mi ha controllato i maniera molto accurate le orecchie con esami audiometrici,test di romberg,marcia, dicendo che era tutto nella norma, ma per escludere tutto ha prenotato un iter in day hospital con esame completo del sannge, visita cardiologica, esame vestibolare,e risonanza magnetica, della quale ho il terrore, terrore di scoprire un tumore al cervello,visto che il mal di testa compare sin dal risveglio e prende varie zone della testa, quali tempie dolore bilaterale con pulsazioni, o stretta, a volte si estende dietro le orecchie e dietro la nuca ,rendendo la testa un macigno, avendo come l'impressione che la testa non si regga sul collo,avverto alcuni scricchiolii quando roteo il collo e ho le spalle molto tese, questo anche a causa del lavoro che svolgo, il quale mi costringe otto ore chia sul computer con le spalle tese,mi hano detto che ilmal di testa che avverto è dovuto alla mia condizione ansiosa, alla postura e allo stress che avverto,inoltre ho il viso costantemente ricoperto di brufoli, infinità di capelli che cadono,mangio la pelle delle dita, e sono molto ma molto in ansia per la mia salute, ho il terrore che abbia qualche brutto male al cervello, non vivo più veramente,cosa può essere questo mal di testa che non va via e la sensazioe di sbandamento che avverto?ho anche in programma una visita odontoiatrica, anche perchè ho gli incisivi molto accavallati e un molare destro cresciuto nell'arcata interna a causa dell'incisione di un ascesso,non credo di soffrire di bruxismo, ho i denti integri,nessuna carie,nessun dente estratto,nessun dente del giudizio,nessun dente piombato,avverto solo la mascella indolenzita a volte, a causa del mal di testa che a volte indolezisce i due lati della mascella, a volte avverto una lieve pressione sulla fronte,all'attaccatura del naso con formicolio

[#40] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Lei non può sapere se è bruxista o meno.

Tutte queste domande le chieda direttamente ad una persona competente per bruxismo.

www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#41] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la Sua è fondamentalmente una cefalea tensiva accompagnata da un disturbo ansioso che non va curato col lorazepam.
I farmaci da assumere sono di altro tipo.
Se non si decide a curarsi non risolverà i Suoi problemi.
Anche il consiglio di non pensarci perchè alimenterebbe l'ansia e la paura delle malattie non porta benefici in quanto non dipende dalla Sua volontà.
Pensi solo una cosa, ad agosto, durante le ferie, la sintomatologia è regredita per poi manifestarsi di nuovo a settembre. Questo rafforza l'ipotesi ansiosa.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#42] dopo  
Utente 187XXX

gentile dottore,ho richiamato il neurologo che mi segue e gli ho esposto i sintomi di mal di testa ricorrenti dal risveglio, con sensazione di pesantezza, pulsazione, che va dalle tempie alla nuca e anche lui mi ha rassicurata dicendomi che la mia è una cefalea tensiva dovuta allo stress della mia mente che continua a fissarsi su questi sintomi,e mi ha ridotto il lorazepam a cinque gocce anzichè otto due vote al giorno, con 2-3 gocce di laroxyl due volte al giorno, mi ha detto che questo tipo di mal di testa bisogna curarlo anche con un antidepressivo,oltre che con l'ansiolitico, proprio come mi aveva detto anche lei, sono sollevata, secondo lei la terapia favorirà dei miglioramenti?ha detto di assumerli insieme x circa un mesetto e fargli sapere come andrà,ha detto anche che la risonanza è inutile

[#43] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

concordo con quanto detto dal neurologo, infatti l'amitriptilina (vecchio farmaco) resta ancora quello spesso preferibile per i casi di cefalea tensiva.
Successivamente dovrà anche affrontare il problema ansioso, qualora non si dovesse risolvere. Una cosa alla volta.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#44] dopo  
Utente 187XXX

grazie dottore, ma secondo lei la risonanza magnetica è necessaria?l'otorino che mi segue ha detto che è necessaria per concludere l'iter diagnostico in ospedale,visto che mi ha prenotato esame del sangue completo, visita cardiologica,esame vestibolare che devo are oggi e risonanza magnetica,il mio neurologo dice che non è necessaria, visto che sembra normale, essendo io già un soggetto emicranico, che l'ansia vada a scaturirsi su quell'organo, in quanto organo bersaglio e vista la mia predisposizione al mal di testa,non è necessario fare esami approfonditi, visto che no ho sintomi importanti da presupporre a cause organiche importanti,a me la risonanza mette una paura tremenda,ho il terrore che scoprano qualcosa di brutto,oggi non ho mal di testa,solo una lievissima pressione sulla fronte ,lui continua a dire che la mia è una cefalea dovuta alla mia condizione ansiosa e che devo cominciare con il laroxyl, se dovessi avere dei miglioramenti, il problema sarebbe risolto,anche se sono restia a tutti questi psicofarmaci,ho paura di doverli prendere per sempre

[#45] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

a volte una RM ha valore oltre che diagnostico anche terapeutico, infatti il solo fatto di sapere che non ha nulla potrebbe fare regredire molti sintomi di natura psicosomatica.
Non abbia paura ad assumere il laroxyl in quanto non crea dipendenza e assuefazione, non lo deve prendere a vita.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#46] dopo  
Utente 187XXX

gentilissimo dottore, sono tornata adesso dall'ospedale, ho eseguito l'esame vestibolare, il dottore mi ha nuovamente eseguito il test di romberg,la marcia,braccia distese in avanti contando a occhi chiusi trenta passi,poi mi ha fatto stendere su un lettino e mi ha messo una maschera che poi ha coperto con una mascherina scura e al computer mi diceva di aprire e chiudere gli occhi,poi mi ha scosso forte la testa,sollevare e abbassare la testa, e continuava a monitorare al computer le mie pupille,infine mi ha detto che l'esame è andato bene, non ha notato nulla di patologico, ora devo solo fare la risonanza, per fortuna il dottore ha preferito farmela senza il mezzo di contrasto e mi ha detto le stesse cose che mi ha detto lei, almeno signorina si tranquillizza,se, come sospetto, la risonanza non dovesse dare alcun esito negativo,in più sarà utile per intraprendere una terapia per la tipologia di cefalea,ora aspetto con fiducia il 29 dicembre,sperando che tutto vada per il meglio, ovviamente le comunicherò l'esito della risonanza,grazie di tutto dottore,per la sua immensa pazienza

[#47] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Ok, La ringrazio per l'aggiornamento e mi fa piacere di sentirla un pò più tranquilla.
La RM senza mezzo di contrasto è validissima per cui farà un esame certamente attendibile.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#48] dopo  
Utente 187XXX

gentile dottore,il mal di testa non passa nemmeno con antidolorifici,in questo momento ho un forte mal di testa al centro della testa, non più alle tempie, si sposta in vari punti, al mattino alle tempie con sensazione di costrizione e pulsazione e verso sera si sposta al centro della testa e il dolore diventa molto più forte, martellante,non so più cosa pensare, come faccio a stare tranquilla e a sconfiggere il pensiero che si tratti di un tumore?sabato 29 dicembre ho la risonanzamagnetica e tutto ciò mi mette moltissima agitazione per l'esito, ah, in questo momento ho anche il viso molto accaldato e la temperatura un pò più alta del normale 36.9°,le auguro un buon natale

[#49] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

se il dolore dovesse essere importante si rivolga ad un P.S. per avere una terapia adeguata, più di questo a distanza non Le posso consigliare.
Stia serena in attesa della RM.
Buon Natale anche a Lei.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#50] dopo  
Utente 187XXX

salve dottore, questa mattina ho terminato gli esami in ospedale, con la risonanza magnetica e la prova calorica con l'otorino,dall'esame vestibolare non è emerso nulla, gli esami del sangue completi sono tutti nella norma, ora devo solo avere un po di pazienza e attendere l'esito della risonanza, sperando che tutto vada per il meglio, i radiologi,al termine della risonanza non si sono espressi su nulla, è normale, o se c'era qualcosa di importante me lo avrebbero comunicato subito?continuo ad avvertire la sensazione di costrizione alle tempie, la sensazione di sbandamento la avverto meno in questo momento ma sento le gambe deboli e mi sento sempre stanca,l'otorino, il quale suppone anch'egli di somatizzazione ansiosa, dice che il mio corpo essendo in continuo stress emotivo produce moltissima adrenalina ed è quella la causa della mia debolezza, ad ogni modo vuole attendere l'esito della risonanza per emettere una diagnosi, lei cosa ne pensa?devo tranquillizzarmi circa la mia paura di un tumore cerebrale o ci sono dei sintomi che possono essere associati ai miei in caso di neoplasia cerebrale?grazie dottore,cerco di stare tranquilla, ma la costrizione che avverto è costante mi lascia per un giorno, due al massimo,e ritorna, non riesco a stare tranquilla con questo mal di testa costante, anche se non è invalidante

[#51] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

si rassereni, aspetti con fiducia l'esito della RM encefalica anche perchè la Sua sintomatologia non farebbe pensare a neoplasie cerebrali. L'ipotesi statisticamente più probabile è quella della cefalea di tipo tensivo.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#52] dopo  
Utente 187XXX

salve dottore, oggi mi hanno telefonata dall'ambulatorio otorino dicendomi che l'esito della risonanza è pronto, e devo effettuare una visita neurologica,ora mi chiedo, se la risonanza non dava nessun esito negativo, come mai hanno richiesto anche una visita neurologica?forse hanno trovato qualcosa che non va e in ogni caso, non avrei dovuto fare prima la visita neurologica invece che la risonanza?sono molto preoccupata adesso,il dottore dice che è la prassisono tutti esami di routine,ma ora sono preoccupata del motivo per il quale devo anche effettuare una visita neurologica,la risonanza non bastava?

[#53] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non si fasci la testa prima di averla rotta....
Ritiri il referto della RM, a volte anche un'alterazione gliotica (di nessun significato clinico e non ritenuta patologica) può fare richiedere una visita neurologica.
Al momento non sappiamo nulla, pertanto inizi col ritirare l'esame e mi copi il referto.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#54] dopo  
Utente 187XXX

gentile dottor Ferraloro stamattina ho visionato l'esame, purtroppo non ho ritirato l'esito in quanto sto effettuando tutti questi esami in day hospital e non sono in possesso dei referti, ad ogimodo ho dato un'occhiata al referto del radiologo insieme all'otorino che mi sta seguendo ed eratutto in sede e tutto nella norma, solo ua cosa mi ha lasciata perplessa, c'era scritto focolai iperintensi,il dottore ha detto che non è una diagnosi, e c'è bisogno della visita neurologica in modo da identificare la natura di questi disturbi, io sono sempre stata un soggetto emicranico, sono sinonimo di qualcosa di cui dovrei preoccuparmi questi focolai iperintensi?cosa comportano?il dottore mi ha detto di stare tranquilla visto che non hanno, a suo dire, nessun significato clinico se c'era qualcosa che avesse destato dei dubbi il radiologo avrebbe richiesto una secoda risonanza con il mdc,ad ogni modo non sono tranquilla lo stesso, come mai se non è emerso nulla di preoccupante vuole il consulto neurologico?grazie dottore.cordiali saluti.

[#55] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

il termine "focolaio iperintenso" senza nessun altra specificazione non è possibile valutarlo. infatti è necessario sapere in quali sequenze è stato riscontrato, il loro numero, la localizzazione, eventuale interpretazione da parte del neuroradiologo e suo commento. Teoricamente anche gli attacchi emicranici potrebbe essere alla loro origine.
Comunque concordo che in caso alterazione importante e dubbia il neuroradiologo avrebbe richiesto almeno l'integrazione col mezzo di contrasto.
Pertanto non mi preoccuperei più di tanto.
Stia serena.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#56] dopo  
Utente 187XXX

gentile dottore, la ringrazio per la sua risposta, sono un po' più tranquilla adesso, ad ogni modo i focolai iperintensi si collocavano in zona temporale, proprio dove avverto tensione e pulsazione, può essere dovuto anche alla cefalea di cui soffro? recano dei problemi?o posso stare tranquilla?bisogna ricorrere alla chirurgia per eliminarli o non danno fastidio a lungo andare?il 28 gennaio ho la visita dal neurologo,spero di non ricevere brutte notizie inaspettate perché adesso mi sento più tranquilla rispetto a qualche tempo fa, sapere che dalla risonanza non è emerso nulla di preoccupante, mi fa stare meglio,ad ogni modo la risonanza,anche se eseguita senza mdc, è valida ugualmente per escludere un tumore cerebrale,ictus,ischemie o aneurismi?o secondo lei sarebbe meglio ripetere l'esame con il mdc per avere la sicurezza?grazie dottore

[#57] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

in base soltanto agli elementi forniti non è possibile darLe delle risposte attendibili.
Occorre almeno il referto per intero.
Le patologie che Lei menziona sono riscontrabili alla RM anche senza mezzo di contrasto. Solo per gli aneurismi l'esame più appropriato, tra quelli non invasivi, è l'angio-RM.
Comunque, intutivamente, se ci fossero stati dubbi interpretativi il neuroradiologo sicuramente avrebbe consigliato un ulteriore approfondimento con mezzo di contrasto.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#58] dopo  
Utente 187XXX

***ATTENZIONE*** Questo consulto risulta aggiornato a più di DUE MESI fa: valuta attentamente se la tua risposta puù ancora essere utile. Se ritieni opportuno inviare comunque la tua replica allora CANCELLA TUTTO QUESTO AVVISO e scrivi qui di seguito, grazie.
buonasera, mi ritrovo qui a distanza di tempo per avere alcune risposte ad alcuni sintomi che attanagliano la mia mente da un mese o poco più....tutto è iniziato con un forte prurito con secrezione di liquido trasparente e croste biancastre a livello delle pareti delle orecchie e il mio medico curante ha diagnosticato un eczema seborroico prescrivendo una pomata da applicare e dopo poco tempo il tutto è sparito... non so se possa dipendere ma da allora avverto sbandamenti o meglio sensazione di sbandamento, è come se mi sentissi tirare indietro e a volte mi sento prostrarmi lateralmente, questa sensazione sta diventando davvero debilitante per me comincio ad avere paura di uscire di casa, e i sintomi si accentuano se percorro strade larghe, cerco, infatti di camminare in spazi stretti in cui mi sento più sicura, inoltre ho i muscoli delle spalle molto tesi così come il collo soffro spesso di torcicollo o di rigidità, le gambe le sento stanche a livello muscolare e ho come la sensazione di testa vuota... tutto questo mi rende molto nervosa a volte mi rendo conto di camminare con le spalle sollevate e avere quella bruttissima sensazione di cadere mi sta impedendo di condurre una vita spensierata spero in un riscontro cordiali saluti

[#59] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

Le consiglierei due visite specialistiche per meglio chiarire la sintomatologia riferita, una visita otorino ed una neurologica.
Infatti senza una visita diretta non è possibile risalire all'origine del problema.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#60] dopo  
Utente 187XXX

Buongiorno dottore, grazie per la risposta ma comunque lei ritiene necessaria una visita neurologica perché crede che sia in atto una problematica più grave?in questo periodo sono molto stressata a lavoro per i ritmi in più sono una persona molto ansiosa e cerco continuamente i miei sintomi su internet i quali non portano mai a nnt di buono e mi preoccupo molto in più ho sempre il collo e le spalle molto rigide e ho come la sensazione di barcollare nei passi ma anche da ferma, lei crede che sia qualcosa di serio?tre anni fa ho eseguito una rm per la stessa motivazione con visita neurologica otorinolaringoiatra esami completi del sangue tutti nella norma ho subìto un colpo di frusta per un incidente parecchi anni fa può dipendere da quello la sensazione di instabilità e la tensione che avverto?

[#61] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non ricordavo tutta la Sua storia né avrei potuto leggere il lungo consulto per motivi di tempo.
Se per la stessa sintomatologia, in passato, ha effettuato la visita neurologica, ORL e RM encefalica con esito negativo probabilmente non occorre farne un'altra.
L'ipotesi dello stress è teoricamente possibile, così come quella cervicale a cui non raramente si associa lo stress e l'ansia.
Ovviamente anche il pregresso colpo di frusta può essere all'origine del problema attuale.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#62] dopo  
Utente 187XXX

Gentile dottore, i sintomi di instabilità e testa vuota continuano, secondo lei l'eczema seborroico all'orecchio che il mio medico curante mi ha diagnosticato può comportare la sensazione di sbandamento e instabilità che avverto? Ho anche una miopia che però purtroppo nn curo in quanto non metto quasi mai gli occhiali, secondo lei incidono? Perché, le spiego, non so se può essere una causa, ma la sensazione di sbandamento la avverto da circa un mese a questa parte da quando ho iniziato a correre e in concomitanza con l'infezione all'orecchio, lei crede che incida?

[#63] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

è difficile dirlo, se Lei ha notato questa coincidenza potrebbe teoricamente starci ma ovviamente non Le posso dare nessuna certezza, lo dovrebbe valutare un otorino. Non trascurerei nemmeno il pregresso colpo di frusta.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#64] dopo  
Utente 187XXX

Si dottore, anche perché si acuiscono dopo una giornata intensa di lavoro ( passo 9-10 ore in piedi e davanti ai monitor lavorando in tabaccheria)purtroppo non metto quasi mai gli occhiali e noto che la vista si abbassata notevolmente... ormai il mio medico curante non vuole neanche farmi fare più esami perché sostiene che sono un soggetto ansioso, questo sicuramente ,al primo sintomo, infatti vado subito in panico non mi va di uscire per paura che mi succeda qualcosa perché lo sbandamento lo avverto maggiormente negli spazi larghi e aperti, a volte dopo lo sbandamento, che sembra provenire direttamente dalla testa ,in quanto sento la testa leggera e come se fosse vuota,ad ogni modo, dopo questa sensazione sento come un sussulto o un brivido e durante il mio passeggio, a volte sono costretta a fermarmi perché mi sembra di cadere,anche se comunque da ferma ho provato a mantenere l'equilibrio su una gamba e nn perdo assolutamente l'equilibrio, poi mi sento sempre stanca comunque sono proprio stanca di tutto questo vorrei solo ritornare la ragazza energica che ero

[#65] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

gli sbandamenti che si verificano prevalentemente negli spazi larghi e aperti di solito sono di origine ansiosa, ovviamente come concetto generale.

Buona giornata
Dr. Antonio Ferraloro

[#66] dopo  
Utente 187XXX

Buonasera dottori, in seguito alla persistente e continua sensazione di testa ovattata e sensazione di instabilità che ormai mi segue per tt il giorno mi sono decisa a prenotare una visita otorinolaringoiatra per capire se c'è correlazione con l'infezione che persiste all'orecchio con prurito, leggerissima dolorabilita' al tatto quando premo e secrezione di liquido acquoso... non so se tutto dipenda da questo, il mio medico curante, visitandomi, mi aveva detto che si trattava di eczema seborroico prescrivendomi una pomata, ma il prurito e la secrezione si calmano con l'applicazione della pomata, per poi ripresentarsi appena la sospendo, in più circa un mese fa, pulendo le orecchie con un cotton fioc ho spinto forse un po' troppo causandomi un fortissimo dolore.. non so se tutto dipenda da quel l'episodio , ma comunque nn avverto un calo dell'udito, ne'dolore ogni tanto sento battere l'interno, e avverto prurito,ma la cosa più debilitante è questa brutta sensazione di testa ovattata e la sensazione di trovarmi in barca sia mentre cammino che da ferma... secondo voi la sensazione che avverto può essere riconducibile all'orecchio? Perché i miei disturbi sono iniziati proprio in seguito a questo episodio... cerco di nn pensarci ma poi quando avverto questa sensazione mi preoccupo molto e cerco i sintomi su internet e mi appare di tutto ....

[#67] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

teoricamente è possibile ma non posso sapere se possa essere il Suo caso.
Ok per la visita otorino.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#68] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Gentile utente visto che cominciava con: "a giugno, in seguito a un lieve blocco mandibolare causato dalla masticazione di un pezzo di pane duro ho cominciato ad accusare dolore all'attaccatura della mandibola" per caso ha fatto una valutazione gnatologica? Visto che tutto è cominciato da li un'occhiatina io la darei. Lontano dal dire che tutto dipenda dall'occlusione, magari lo farei solo perché le persone con disordini temporomandibolari (TMD) sono più sensibili agli stimoli del dolore rispetto ai controlli senza TMD
non solo nel distretto orofacciale ma anche in distretti a distanza. Si ha (in altre parole) un'abbassamento delle soglie del dolore. Studio effettuato su campione con 185 adulti con TMD e 1.633 controlli senza. Avere una soglia del dolore più alta equivale a sentire meno dolore Le interessa?
Fonte una rivista molto importante che tratta il dolore
Greenspan JD, et Al. Pain sensitivity risk factors for chronic TMD: descriptive data and empirically identified domains from the OPPERA case control study. J Pain. 2011 Nov
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#69] dopo  
Utente 187XXX

Grazie dottore, ma che relazione può esserci con l'articolazione temporomandibolare e la sensazione di instabilità e ondeggiamento che avverto?grazie e cordiali saluti

[#70] dopo  
Utente 187XXX

A me credo incida molto anche la cervicale in quanto sento il collo e il trapezio molto indolenzito con scricchiolii appena lo muovo e spesso e volentieri mi sveglio con il torcicollo, oggi effettuerò la visita otorinolaringoiatra, ma secondo lei se non dovesse essere dovuto all'orecchio il fastidio e l'instabilità che avverto che esami dovrei ancora fare ? 5 anni fa ho effettuato una risonanza magnetica alla testa è una visita neurologica sempre per lo stesso motivo che però avevano dato esito negativo mi era stata solo riscontrata una disfunzione dell'atm ma come si cura tutto questo? Per me è diventato debilitante uscire e avvertire questa sensazione di continuò tintinnio e sbandamento che avverto venire dalla testa appena la muovo ma anche da ferma, secondo lei può essere qualcosa di grave?ho rinunciato alla palestra alla corsa per paura di cadere e a volte preferisco non uscire

[#71] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

se è stata riscontrata una disfunzione dell'ATM deve rivolgersi ad uno gnatologo che valuterà il problema e Le prescriverà il presidio più idoneo.

Per lo studio della colonna cervicale invece è indicata una RM ed eventuale visita fisiatrica in base all'esito dell'esame.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#72] dopo  
Utente 187XXX

Buonasera dottore, ho appena effettuato la visita dall'otorino, non ha riscontrato nessuna anomalia ho anche portato il referto della rm effettuata qualche anno fa per alcuni chiarimenti e dubbi personali solo che mi ha turbato rileggendo le riporto quanto segue:
Presenza di focalita' iperintensa nelle sequenze a tr lungo in sede giunzionale temporale sinistra di significato aspecifico e meritevole di controllo a distanza. Normale delineazione degli angoli ponto-cerebellari e dei pacchetti stato acustici. Nella norma gli spazi liquorali periencefalici ed il sistema ventricolare. Strutture mediane in asse.
Non sostanziali variazioni dopo contrast enhancement.
A fronte di ciò mi è venuta la paura della sclerosi multipla perché ho letto che le focalita' indicate nel referto spesso sono focolai per la malattia... dopo ho anche effettuato la visita neurologica con il seguente referto:
Paziente vigile, cosciente, orientata. Non segni meningei, non segni cerebellari, non segni focali in atto. ROT policinetici, i rotulei bilaterali e simmetrici. Conclusione:verosimile sublussazione TM transitoria.si consiglia studio ATM
Secondo lei queste focalita' destano preoccupazione? Sono un soggetto emicranico da sempre ma questa sensazione di sbandamento mi comincia a preoccupare

[#73] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

mi pare che la focalità sia isolata, unica, per cui, soffrendo Lei di emicrania, è possibile che sia stata causata da un attacco particolarmente violento. Come consigliato dal neuroradiologo, potrebbe effettuare un controllo RM essendo trascorso ormai un anno.
Il neurologo mi sembra non avere dato peso e consigliato uno studio ATM. Ha approfondito quest'ultimo problema?
Dr. Antonio Ferraloro

[#74] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Per il disordine temporomandibolare oramai abbiamo capito. Se lo dice lo gnatologo non vale.... ma ora l'ha scritto il neurologo.... Rimane il problema della cervicalgia, si potrebbe leggere uno degli oltre 22 mila articoli https://scholar.google.it/scholar?hl=it&q=Temporomandibular+Disease+and+cervical+spine+disorders&btnG=&lr= in alternativa a cosa? Non capisco perché semplicemente non fa una visita (e una eventuale terapia) gnatologica chissà che non succeda quanto descritto in letteratura scientifica.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#75] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

lasci perdere le esagerazioni del collega Tonlorenzi, a volte da buon toscano ha delle battute che potrebbero essere fraintese.

Tornando al Suo caso, buona notizia anche l'esito negativo della visita otorino. Faccia adesso la visita gnatologica, se ancora non l'ha effettuata, e ripeta la RM encefalica ma serenamente e senza preoccupazioni, RM che potrebbe essere estesa anche alla colonna cervicale per lo studio di questo tratto vertebrale.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#76] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
In effetti alcune zone della Toscana sono più colorite di altre ed io mi sento (sotto questo aspetto) un po livornese... scansonato ed irriverente. Antonio scusa. Faccia sempre quanto suggerito dal neurologo (così finalmente farà la visita gnatologica) compresa RM encefalica e della colonna. POI.... ci faccia sapere e nel caso ci fosse qualche segno di artrosi o di ernia farà le opportune terapie.
Saluti
Daniele Tonlorenzi
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#77] dopo  
Utente 187XXX

Grazie per la risposta dottori, ho prenotato una visita dal posturologo perché nella mia città uno nato logo non c'e e l'otorino che mi segue sostiene che sia sufficiente per valutare il bilanciamento del corpo ma lui sostiene anche che si tratta di concause anche e soprattutto di origine ansiosa e ipocondriaca che in me causano reali sintomi che si autoalimentano. Io mi sento tranquilla e non in ansia l'ansia mi viene quando avverto questi sintomi ultimamente ho le gambe pesanti sembra quasi non vogliano camminare sono sempre stanca e apatica e non mi va di uscire a volte ho lasciato la palestra per paura che mi succede qualcosa mentre sono sola e preferisco uscire sempre con qualcuno perché ho paura che da sola possa sentirmi male cadere ecc secondo voi il tutto ha un'origine ansiosa?anche l'apatia che ho oppure è dovuta ad altro? Come faccio a rilassarmi e a allontanare questi continui cattivi pensieri?non voglio prendere antidepressivi o simili voglio solo trovare il modo di riprendermi la mia serenità da sola

[#78] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

da quanto scrive, uno stato ansioso è evidente, mi pare che sia anche invalidante ( non Le va di uscire, ha paura che Le succeda qualcosa, che possa sentirsi male), pertanto anche questo problema deve essere affrontato, se non vuole assumere farmaci si rivolga ad uno psicologo per iniziare un percorso psicoterapeutico.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#79] dopo  
Utente 187XXX

Grazie mille dottore ma è possibile avvertire tutte queste sintomatologie solo per uno stato ansioso? I muscoli di braccia e gambe sono sempre indolenziti e doloranti come faccio a stare tranquilla? Il mio pensiero è sempre lì anche quando non voglio pensarci

[#80] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

in generale qualsiasi sintomo può essere di tipo psicosomatico, ovviamente non posso sapere se questo sia il Suo caso.
Lasci stare malattie importanti.

Buon fine settimana
Dr. Antonio Ferraloro

[#81] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Gentile utente questa situazione mi sembra surreale ed ora Le spiego il mio punto di vista.
Masticando un pezzo di pane ha avuto un blocco mandibolare con sintomi vari e complessi. Ora è possibile che stando male sia tranquilla? Io non lo sarei. Ha fatto un sacco di visite di tutti i tipi finché un neurologo ha avanzato il sospetto di malocclusione. Anche qui io e il collega Formentelli avevamo suggerito che essendo cominciato tutto con un blocco dell'articolazione temporomandibolare una visita gnatologica sarebbe stata utile. Ora vuole andare da un posturologo ma Le serve uno gnatologo (a meno che lo gnatologo non si occupi anche di postura). Vuole comprare la verdura in farmacia? Faccia pure come vuole ma credo sia possibile che abbia bisogno di un bite su misura e non si trova nei negozi di scarpe. Quando avrà risolto questo problema è possibile che diventi meno ansiosa.
Scusi la franchezza ma la ritengo necessaria.
Saluti
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#82] dopo  
Utente 187XXX

Si ha ragione dottore, è che mi sembra che sia impossibile che una malocclusione. Causi instabilita ' indolenzimento dei muscoli testa ovattata ecco perché mi sono rivolta a escludere patologie a carico del cervello anche se, le sono sincera, continuo a pensare che i miei disturbi siano di natura neurologica anche se mi è stato escluso,ha ragione sul fatto che dovrei fare una visita dallo gnatologo ma nella mia città non ce ne sono e il mio medico curante mi ha indirizzato da un posturologo anche per il piede cavo cercherò di prendere un appuntamento con uno gnatologo al più presto buon pomeriggio

[#83] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Chiedo scusa per il ritardo con cui rispondo ma ho impegato più tempo del previsto per scrivere in maniera esaustiva quanto dovevo. Legga http://www.danieletonlorenzi.it/news/dolore-da-somatizzazione-o-somatoforme-o-sintomi-clinicamente-inspiegabili/ con questo credo che ora Lei abbia a disposizione tutte le informazioni che Le servono. Non giri come una trottola cerchi uno gnatologo bravo, altrimenti somatizzazioni, psicologi, neurologi, psichiatri e loro relative terapie si sprecheranno. Quanto detto non è patrimonio degli gnatologi.... tutt'altro è patrimonio della moderna medicina traslazionale https://www.medicitalia.it/blog/gnatologia-clinica/6571-gnatologia-traslazionale.html
Riguardo le correlazioni tra malocclusione dentale e vertigini legga https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1466-vertigini-dise-equilibrio-postura-malocclusione-dentale.html.
Se qualcosa non Le è chiaro mi faccia sapere.
Saluti
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#84] dopo  
Utente 187XXX

Grazie dottore per l'articolo esplicativo ma le rispetto, nella mia città non ce ne sono... ma secondo lei è possibile che la sintomatologia che avverto mi accompagna costantemente? È questa la mia più grande preoccupazione che non passa da ormai un paio di mesi sento la testa che tira dalle tempie fini alla nuca, vista bassa,occhi pesanti senso di testa vuota sia quando cammino che in stazione eretta, gambe pesanti e affaticate, astenia, non mi va di uscire perché mi sento sempre triste e senza stimoli e poi la sensazione di sbandamento che sembra partire dalla testa, a volte ho il viso indolenzito così come la mandibola, non riesco a vivere più bene così sono sempre distratta, mi dimentico le cose, non sono attenta a quello che faccio perché il mio unico pensiero è questo che abbia qualcosa di brutto .... ho effettuato anche una visita ortopedica e mi hanno diagnosticato il piede cavo ma ovviamente non credo dipenda da quello la sensazione di sbandamento... vorrei solo che sparisse questa bruttissima sensazione perché è quella che mi sta rovinando le mie giornate

[#85] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Sono i sintomi descritti nell'articolo, ci faccia sapere come possiamo aiutarLa.
Saluti
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#86] dopo  
Utente 187XXX

Buonasera dottori a distanza di un mese la sensazione di sbandamento è ancora lì, comincerò ad abituarmi prima o poi a conviverci perché secondo me nn passa in nessun modo questo mi sta limitando moltissimo sia nelle attività di tutti i giorni che nelle uscite con gli amici perché la mia mente è sempre concentrata a quello nn mi sento più spensierata e ho paura di fare qualsiasi cosa da sola ma anche in compagnia ultimamente mi fa paura anche solo passeggiare perché poco dopi passi mi sembra di cadere...è una sensazione bruttissima e mi causa anche senso di stordimento e di testa ovattata non so che fare, ormai mi vergogno anche a tornare dal mio medico perché lui sostiene che il tutto sia di origine ansiosa ma io avverto un reale disagio, adesso sento anche la gola che tira e difficoltà a ingoiare ma nessun dolore è come se avessi del muco che non va giù...sono preoccupata non riesco più a condurre una vita tranquilla non mi diverto neanche più quando esco e non riesco più neanche a distrarmi con una corsa o andando in palestra perché la sensazione di sbandamento che avverto me lo impedisce.... possibile che devo convivere con tutto questo? Non ne posso più vorrei solo tornare a godermi le mie lunghe passeggiate spensierate come faccio??

[#87] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente.

considerati che alcuni sintomi sono di tipo ansioso, sta praticando qualche terapia in tal senso?
Inizialmente con l'ansiolitico aveva avuto buoni miglioramenti ma ovviamente non era sufficiente ad affrontare il disturbo d'ansia.
Dr. Antonio Ferraloro

[#88] dopo  
Utente 187XXX

No al momento no il mio medico non vuole prescrivermi ansiolitici

[#89] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

solo con gli ansiolitici non risolverà il problema.
Più che al medico curante deve rivolgersi ad uno psichiatra che valuterà il caso, farà una diagnosi e prescriverà una terapia adeguata al Suo problema.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#90] dopo  
Utente 187XXX

Dottore quindi lei sostiene che tutto ciò che avverto è di natura psicosomatica? Io mi sento ansiosa ma solo quando mi accorgo che avverto i sintomi che non passano , possibile che questi sintomi se sono di natura psicosomatica non passano mai? È vero che sono sempre concentrata su questo ma non mi spiego come possono perdurare anche quando cerco di distrarmi, lo sbandamento non mi abbandona mai sono stanca di tutto questo

[#91] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

le indicazioni Le sono state date, più di questo a distanza non è possibile fare.
Lei però è libera di metterle in pratica o meno, ci mancherebbe, ma restando "avvitata" su questo consulto, in cui ripeto ha avuto dei consigli su come muoversi, non risolverà i Suoi problemi, infatti come vede è dal 2012 che ci scambiamo post ma i disturbi sono sempre presenti, irrisolti.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro

[#92] dopo  
Utente 187XXX

Lei ha perfettamente ragione dottore, solo che in questo lasso di tempo sono stata benissimo non ho avuto nessuna problematica di nessun tipo, poi, all'improvviso, è scaturito dinuovo tutto dal nulla, ed è proprio questo che mi mette paura, il fatto che dopo anni non sia semplicemente dovuto all'ansia, ma a problemi più importanti perché i sintomi durano ormai da mesi e comunque ho fatto delle visite senza venirne a capo, poi leggendo in internet i sintomi, ti sballottolano da una malattia grave all'altra e io non so da dove iniziare per fare dei controlli perché sembra che i sintomi che avverto possono essere spia di qualsiasi cosa brutta ed è quello che secondo me mi manda in panico... comunque ansia o no i sintomi che avverto nn passano da tempo ormai, ultimamente ho come la sensazione di soffocare perché non riesco più a deglutire a volte la bocca diventa completamente asciutta e ho come il senso di un groppone che non scende, in più quando cammino mi sento instabile e preferisco non camminare da sola, se proprio devo farlo,poi ci sto davvero male perché per tutto il tragitto devo fermarmi perché inizia a traballarmi tutto e le gambe diventano rigidissime, come se qualcosa le fermassero.... io non so più che fare, mi sembra impossibile che tutto dipenda solo dalla testa e dalla mia sensazione, ecco perché non mi decido a rivolgermi a qualcuno perché vorrei escludere prima completamente cause organiche ma allo stesso tempo ho paura a indagare perché ho il timore che mi diano un responso brutto... mi trovo in una condizione bruttissima perché vorrei liberarmi di tutto ciò ma non riesco... dottore, grazie per la sua pazienza e professionalità, ma davvero, qui trovo a volte un po' di rassicurazione, che poi svanisce al primo accenno di sintomo, la ringrazio infinitamente dottore

[#93] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Secondo me Lei ha bisogno di valutare la presenza di una possibile malocclusione dentale e sta cercando di comprare le ciliege nel negozio di scarpe. Vedo una situazione senza via di uscita.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#94] dopo  
Utente 187XXX

Gentili dottori, le sintomatologie riferite non passano, ultimamente oltre alla sensazione di instabilita si e'aggiunto un dolore che più che un dolore e' tensione alle spalle e il collo scricchiola quando lo muovo dolore dietro la nuca, secondo voi i miei disturbi nell'equilibrio possono dipendere dalla cervicale? Sto attraversando un periodo molto stressante a lavoro molte responsabilità e stress, in passato ho avuto un colpo di frusta e passo 9 ore in piedi cn il capo riverso ai monitor... dovrei effettuare una radiografia cervicale secondo voi? Non è possibile che sono 4 mesi che questo senso di sbandamento non passa

[#95] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Indagherei anche la colonna cervicale mediante una radiografia o, meglio, una RM.
Utile una consulenza fisiatrica se ancora non l'ha fatta.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro

[#96] dopo  
Utente 187XXX

Grazie dottore, secondo lei è possibile che la sintomatologia avvertita dipenda dalla cervicale e, se dovesse dipendere da questa quali sono le terapie da poter adottare ? Ormai sono quattro mesi che tutto questo mi provoca grande agitazione proprio perché non riesco a venirne a capo il mio medico mi ha prescritto il laroxyl ma se posso evitarlo cercando di intraprendere una terapia differente dagli antidepressivi sarei più propensa anche perché le mie ansie sono dovute ai sintomi diversi che avverto non a uno stato depressivo, è tutta una conseguenza, è ovvio che pensando sempre al peggio la condizione peggiora ma non riesco a non pensare a malattie importanti... grazie per la pazienza è l'attenzione cordiali saluti

[#97] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

il laroxyl è un buon farmaco che alle dosi che vengono oggi prescritte non funziona da antidepressivo ma si utilizza per la cura delle cefalee tensive e come rilassante muscolare.
Personalmente lo utilizzo molto e spesso con ottimi risultati.
Poi, come Le dicevo, anche il problema gnatologico sarebbe da affrontare.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#98] dopo  
Utente 187XXX

Ma quindi lei mi consiglia di intraprendere questa terapia?il dottore me ne ha prescritte tre al giorno da aumentare ogni due giorni di una fino ad arrivare a 10 gocce fimo a proseguire cn tale dosaggio... ma per quanto tempo lei mi consiglia di prenderle? La mia paura è di diventare dipendente da questi farmaci e ridurmi come uno zombie perché mi hanno detto che è questo l'effetto che produce l'antidepressivo rilassa a tal punto da modificare la personalità

[#99] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

spesso anche 5 gtt sono sufficienti per avere una buona risposta terapeutica, Lei provi, poi se dopo 5 gtt ha un po' di sonnolenza può fermarsi a questo dosaggio, eventuali aumenti li può fare in un secondo tempo se servono.

"La mia paura è di diventare dipendente da questi farmaci" questa categoria non dà dipendenza.

"ridurmi come uno zombie perché mi hanno detto che è questo l'effetto che produce l'antidepressivo rilassa a tal punto da modificare la personalità" ritengo che non l'abbia potuto dire un medico, infatti è una bufala enorme che il laroxyl cambi la personalità. Ascolti solo persone competenti in materia e lasci stare i "per sentito dire".

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#100] dopo  
Utente 187XXX

Buonasera dottori, i sintomi di instabilita persistono con "scosse"alla testa, tensione alla testa, in particolare alle tempie e alla nuca, sembra quasi che la sensazione di incertezza nel camminare e l'instabilità partano proprio dalla testa ma solo se sono ferma in piedi o in movimento, mentre sono seduta o sdraiata non avverto nulla, infatti cerco di stare il più possibile seduta perché appena avverto l'instabilità mi faccio prendere dalla paura e dall'ansia... ad oggi non ho ancora preso gli antidepressivi che il mio medico mi ha prescritto perché mi fanno paura e poi perché vorrei riuscire a superare questa situazione da sola, seppure si tratta solo di sintomi psicosomatici e di stress, inoltre ho sempre bisogno di fare inspirazioni profonde e mi viene sempre da sbadigliare, perché a volte mi sembra di non "respirare bene "ho solo tanta paura che si tratti di qualcosa di "brutto " al cervello come un tumore o la sclerosi multipla, visto che i sintomi persistono da ormai mesi tutti i giorni, rinuncio a fare tante cose perché mi sento insicura e inverta nei movimenti...vorrei rifare la risonanza magnetica, lei me la consiglia? Sono passati 4 anni dall'ultima volta ma adesso i sintomi che avvertivo in maniera più lieve si sono acuiti e sono presenti tutti i giorni qualsiasi cosa faccia e mi stanno facendo chiudere in me stessa perché non capisco da cosa provengono e mi fanno paura...secondo voi che esami mi consigliate di fare per escludere patologie gravi? Ho troppa paura di ricevere un responso "brutto "ma allo stesso tempo vorrei tornare ad essere tranquilla , scusate lo sfogo ma ormai è qui che trovo delle risposte che mi rassicurano perché ormai non mi ascolta più nessuno e tutti prendono in maniera molto superficiale le mie parole, ma non capiscono che questa condizione per me è molto molto limitante nelle mie giornate, scusate ancora per il disturbo

[#101] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente.

cosa devo aggiungere a quanto detto finora? Mi pare che abbia avuto tutte le indicazioni e i suggerimenti possibili.
Se Lei ritiene che la RM possa tranquillizzarLa nulla vieta di effettuarla, peraltro è un esame innocuo.
Ho però dei dubbi che questo possa risolvere il problema in quanto la rassicurazione può avere un valore temporaneo, poi la paura potrebbe ritornare. Il consiglio è di affrontare adeguatamente il disturbo ansioso.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#102] dopo  
Utente 187XXX

Gentilissimo dottor ferraloro, innanzitutto grazie per la sua costante presenza in risposta ai miei consulti, volevo dirle che da due giorni mi sono convinta a intraprendere la terapia con il laroxyl assumendo la posologia consigliata dal mio medico curante 3 gocce da aumentare di una ogni due gg fino ad arrivare a 10... sinceramente non noto nessunissimo miglioramento,anzi sembra che si sia accentuato il senso di instabilita 'è quello che mi preoccupa molto da ferma ,mi sento oscillare , sembra che lo sbandamento che avverto parta dalla testa, in movimento, ancora peggio mi sembra di sbandare totalmente e i passi si fanno rigidi e incerti, in più avverto una costrizione che parte da poco sopra la nuca e che si estende alle tempie, sembra che la testa sia stretta da una morsa, non è proprio un dolore, ma una sensazione di testa compressa che mi fa sentire come un senso di ottundimento e testa pesante, ho il respiro corto, respiro quasi sempre e solo a bocca aperta e molte volte ho bisogno di inspirare profondamente o fare sbadigli per prendere aria a pieni polmoni, ma la cosa più debilitante per me è la sensazione bruttissima che avverto come se dovessi cadere,non mi permette di camminare per lunghi tratti da sola e a piedi perché mi sento davvero male e quindi rinuncio a camminare addirittura per paura di avvertire quella sensazione o che mi succede qualcosa... inoltre anche la mandibola è sempre indolenzita come anche i muscoli delle spalle e del collo...cosa posso fare dottore?sono mesi che va avanti questo disturbo, se erano disturbi psicosomatici dovevano regredire a volte?invece sono costanti dal mattino alla sera mi sveglio già stanca e con poche forze... secondo me c'e' qualcos'altro perché questi sintomi così a lungo non li avevo mai avvertiti, adesso mi sembra impossibile fare anche le semplici attività quotidiane penso di avere un tumore o la sclerosi multipla non so più che fare, perché mi succede tutto questo e non passa ormai da mesi? Sono preoccupatissima

[#103] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

mi pare che Le abbiamo dato, in questo lunghissimo consulto iniziato nel 2012, tutte le indicazioni possibili su come muoversi.
Sinceramente abbiamo esaurito tutte le "batterie", cerchi nei vari post i consigli dati, altro, a distanza, non è possibile fare.

Cordiali saluti e buona continuazione di estate

P.S. con due giorni di terapia con laroxyl e a quel dosaggio è chiaro che non veda nessun beneficio, deve attendere 3-4 settimane dopo avere raggiunto la dose "massima" prescritta.
Dr. Antonio Ferraloro

[#104] dopo  
Utente 187XXX

Dottore lei ha ragione solo che capirà bene che la mia situazione mi limita molto nel quotidiano ecco perché vado in ansia e penso al peggio, proprio perché non riesco a togliermi questa brutta sensazione di dosso che non mi fa stare serena, mi scusi se sono magari assillante ma avendo delle rassicurazioni spero sempre che le cose cambino pensando che si tratta solo di cose che avverto io e invece poi esco e mi rendo conto che anche quando cerco di non pensare o sono impegnata in altre attività, avverto sempre quella bruttissima sensazione sprofondo nello sconforto pensando a cose brutte... grazie per il sostegno che mi date buona serata