Dolore nuca da 4 anni

Gentilissimi Dottori
invio questo consulto considerando che da circa 4 anni soffro di mal di testa con 2 episodi circa mensili (per 2/3 giorni)che si estendono dalla nuca fino alla parte bassa del cranio lato sinistro. Non c'e correlazione con il ciclo mestruale. Alcune volte appaiono prima altre durante altre dopo.Spesso sono preceduti da vertigini. Il mio medico mi ha consigliato una radiografia del rachide cervicale da dove si evince che c'e una tendenza all' inversione della c4 e della c5. Nonostante mi abbiano tranquillizata che si tratti di cervicale e di tensione muscolare sono preoccupata ho 25 anni. Prendo all'occorrenza un oky ed il dolore si allevia con il collare semirigido e a riposo. Cosa mi consigliate? che esame non invasivo potrei effettuare per tranquillizarmi ulteriormente? C'e il rischio che questa sintomatologia sia correlata ad altre patologie?
Nel ringraziandoVi per il Vostro interessamento porgo i miei più cordiali saluti
[#1]
Dr. Luigi Stella Anestesista, Algologo 263 15 10
Buongiorno,

Potrebbe trattarsi di una cefalea tensiva. Il mio consiglio è di eseguire una risonanza del segmento cervicale del rachide. Il collare semirigido è appropriato; gli analgesici antiinfiammatori sono poco efficaci per prevenire il dolore, meglio sarebbe una benzodiazepina a basso dosaggio e lunga durata di azione... verifichi con il suo curante, in base ai risultati della risonanza sarà più facile impostare una terapia mirata.

Cordiali saluti

Dr. luigi stella
Specialista in Anestesia e Rianimazione - Terapia del dolore.
www.dolore-e-sollievo.eu
www.sollievo.center

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio infinitamente per la celere risposta. Purtroppo quando avverto questi fastidiosi mal di testa (o nuca per essere più corretti vista la sintomatologia) la paura c'e sempre considerato il tempo da cui ci soffro e quello che ahimè si sente in giro nutre le ansie. Ho eseguito una radiografia al rachide cervicale con i risultati che gli ho illustrato nel precedente consulto. Lei dice che questa sintomatologia non è associabile ad altre patologie? La ringrazio
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,6k 2k 23
Gentile Utente,

non assuma farmaci senza la prescrizione medica diretta. La prescrizione la deve fare il Suo medico curante o uno specialista dopo una visita medica o per conoscenza diretta.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#4]
dopo
Utente
Utente
Gentilissimo Dott Ferraloro grazie mille per aver commentato il mio post. L'oky mi è stato prescritto dalla fisiatra che mi ha visitato. Lei ha ritenuto che i miei problemi fossero legati alla cervicale. Il neurologo al contrario che mi ha visitata mi ha consigliato di eseguire una angio risonanza senza mdc per essere ulteriormente scrupolosi considerata la giovane età. L'uso del collare semirigido durante questi episodi mi allevia il dolore senza l'uso di farmaci ma resta una fastidiosa sensazione di pesantezza che si irradia dalla parte del collo e del lato sistro della nuca, nella zona bassa della testa. Il mal di testa è solitamente localizzato li. Sono 4 anni con episodi a cadenza mensile di durata di 2/3 giorni.Mi sono affidata a Voi nonostante mi renda perfettamente conto che una diagnosi non sia possibile online,un consiglio di uno specialista puo però togliere qualche dubbio.
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,6k 2k 23
Gentile Utente,

non mi riferivo all'oki che in fase acuta è certamente indicato e poi è stato prescritto dalla fisiatra. Mi riferivo a farmaci consigliati on line.
Non ha eseguito l'esame prescritto dal neurologo?
Comunque in caso di cefalee di tipo tensivo esistono dei farmaci che spesso danno risultati brillanti.

Cordialmente
[#6]
dopo
Utente
Utente
Grazie Dott. Ferraloro per il consiglio. Potrei parlarne con il neurologo o con il medico di base di questi farmaci per la cefalea di tipo tensivo. Andrebbero presi preventivamente o durante gli episodi? Potrebbe consigliarmeli? No l'angio risonanza non l'ho eseguita perchè il mio medico di base ha ritenuto che non fosse opportuna...
[#7]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,6k 2k 23
Gentile Utente,

lo specialista di riferimento per le cefalee è il neurologo, dovrebbe rivolgersi a lui.
I farmaci per la cefalea tensiva si usano a livello preventivo e si basano su alcune classi di antidepressivi a basso dosaggio che si assumono per alcuni mesi.
Durante l'attacco invece sono indicati gli antidolorifici, qualora però la cefalea sia di notevole entità, tale da limitare lo svolgimento delle normali attività quotidiane.

Cordialità

[#8]
dopo
Utente
Utente
gent.mo Dott Ferraloro nel ringraziandola per i suoi consigli le comunico ch ho effettuato sotto consiglio del neurologo una rmn all'encefalo per scongiurare qualsiasi dubbio riguardo questi dolori nucali che si irradiano dal collo alla testa e fortunatamente è tutto negativo. Posso stare tranquilla? la mia paura è che possa trattarsi di un aneurisma...leggndo su internet ho visto che questi dolori possono essere attribuiti anche a questa patologia..il mio neurologo però ha detto che considerato che gli ho da troppo tempo e che quando assumo certe posizoni o prendo correnti mi fa male non è ad essa attribuibile. Altresi le rammendo che con questi fastidi che provo, mi basta mettere qualche cosa di caldo (fascia in pile o phon) mi passa il dolore....
cosa mi consiglia?
[#9]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,6k 2k 23
Gentile Utente,

in effetti le caratteristiche che descrive non hanno nulla a che vedere con eventuali aneurismi cerebrali i quali sono quasi sempre asintomatici prima dell'eventuale rottura. Il neurologo che l'ha visitata quale diagnosi ha fatto? Ha prescritto qualche terapia?

Cordiali saluti
[#10]
dopo
Utente
Utente
Gent mo dottore, il neurologo mi ha fatto fare prima questa rnm ho la visita ad agosto Non ho mai fatto cure specifiche se non delle assunzioni di magnesio e antidolorifici all occorrenza anche se con il calore il fastidio/ dolore va via nel giro di 24h.
Le riporto comunque il referto della risonanza all encefalo e cervello :esame eseguito con sequenze pesate in T1 t2 e flair in condizioni basali secondo piani multipli dello spazio. Non alterazioni morfostrutturali e Dell' intensità di segnale in sedei tra ed extra assiale. Linea mediana in asse. Nella norma le dimensioni e la morfologia degli spazi liquoralu e del sistema ventricolare. Niente di significativo da segnalare a carico del tronco encefalico.
Sono un soggetto un po' ansioso e questo lo riconosco. Sono una giovane avvocatessa e non nascondo lo stress e il mio carattere che esige troppo da me stessa e dagli altri.
Questo fastidio alla testa che ho quasi mensilmente ahimè mi rende ansiosa e piena di paure. Considerato il dolore localizzato dietro la nuca ( dietro l orecchio) che parte dal collo mi sono recata da un suo collega il quale mi ha consigliato questo esame per tranquillizarmi. Se fosse stato un aneurisma dopo 3 anni si sarebbe visto!? Sarebbe passato con il calore?! Grazie prometto che dopo di ciò la lascerò al suo lavoro e non approfitterò più della sua bontà e della sua professionalità.
Saluti
[#11]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,6k 2k 23
Gentile Avvocato,

non approfitta certamente, non si ponga questi problemi.
Come mi aveva anticipato, la RM encefalica è nella norma.
Le ho già detto di non pensare ad aneurismi cerebrali. Probabilmente la cefalea è di tipo tensivo o di origine cervicale, è da considerare alla prossima visita neurologica, stia tranquilla.

Cordialmente
[#12]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille caro Dott.Ferraloro per la celere risposta. La terrò aggiornata riguardo la visita dal neurologo. Comunque con la rnm all'encefalo se ci fosse stato qualche aneurisma si sarebbe visto giusto? So che l'esame più adatto è l'angio risonanza ma il neurologo mi ha detto che da quella dell'encefalo si sarebbe comunque notata qualche variazione ed eventualmente approfondirla solo in questa ipotesi.
Buon lavoro e grazie ancora.
[#13]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,6k 2k 23
Gentile Avvocato,

l'esame non invasivo indicato per la ricerca di aneurismi cerebrali è l'angio-Rm ma stia ugualmente tranquilla perché la Sua sintomatologia non è sospetta in tal senso.

Cordialità

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio