Utente 249XXX
Buonasera gentilissimi Medici.

Tengo a precisare che oggi sarei dovuto andare dal neurologo ma per mancanza di tempo non sono potuto andare...andrò la prossima settimana e nel frattempo vorrei rispiegare la situazione.

Ho questo mal di testa se cosi si può definire da circa 9 giorni se non erro..il mal di testa non è forte..di solito mi prende sulla fronte altre volte per tutto il capo.. Io faccio palestra..e la cosa strana e che..questi dolori o mal di testa non saprei definirlo...li ho solo quando sto a casa....mentre mi alleno non accuso niente!

Siccome sono un tipo ansioso e abbastanza ipocondriaco...mi sto spaventando di avere un tumore al cervello...e per questo vorrei domandarvi una cosa..questo problema lo accuso ormai da più di 1 settimana...e se si fosse trattato di una brutta malattia....in una settimana i sintomi avessero dovuto progredire o no? come mai quando sto in palestra non ho niente? e invece..anche adesso mi sento questo mal di testa? come se avessi avuto premuto qualcosa sulla fronte! ripeto..solo quando sto in palestra o la notte mentre dormo non accuso niente..

Chiedo scusa per avervi disturbato dinuovo..purtroppo la mia paura e più forte della mia forza di volontà..grazie mille per l'attenzione..buona serata a tutti.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

dalla descrizione che fa la cefalea sembrerebbe di tipo tensivo, infatti le caratteristiche descritte ben si accordano con questa ipotesi.
Uno dei fattori che può scatenare il Suo mal di testa potrebbe essere un problema di postura che ovviamente quando svolge attività fisica non si manifesta. Le ricordo che stiamo parlando solo di ipotesi a distanza.
Non pensi malattie importanti e mi faccia sapere cosa Le dirà il neurologo.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 249XXX

Buongiorno Dr. Ferraloro.
Innanzitutto grazie per l'attenzione..poi volevo dirle..e possibile prende la cefalea di tipo tensivo..anche se non ho mai sofferto di queste cose? Dr. Ferraloro in tutta sincerità le dico che 9 giorni a questa parte non sto più tranquillo..e per questo avevo pensato di recarmi al pronto soccorso per farmi una TAC.. io sono maggiorenne..ho 23 anni..posso andare da solo al pronto soccorso senza i miei genitori? Visto che loro non vogliono che mi faccio la TAC.. grazie ancora per l'attenzione cordiali saluti.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

certo che può andare da solo al P.S. ma sinceramente Le sconsiglio la TC, sarebbe molto meglio effettuare prima la visita neurologica e sentire il parere specialistico, poi, se servisse un esame diagnostico, lo prescriverà il neurologo.
Una RM è da preferire ad una TC.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 249XXX

Buona sera Dr. Ferraloro.. Come mai è preferibile la RM alla TC? Per via delle radiazioni?
In vorrei chiedervi l'ultima cosa..come mai il mal di testa si divide nell'arco della giornata? Nel senso che..avvolte lo avverto altre invece non ho nulla. Infine.. Questi sintomi sono riconducibili al tumore celebrale? Io non ho altri sintomi come: nausea, vomito, stanchezza, fastidio alla luce ecc ecc..

Grazie mille per l'attenzione. Distinti saluti.

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la RM è preferibile sia perché non ha radiazioni sia perché a livello encefalico si vede meglio e di più.
Il perché il dolore si manifesta a tratti non lo sappiamo ma le caratteristiche che descrive non ci fanno pensare a tumori cerebrali.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 249XXX

Buona sera Gentilissimo Dr. Ferraloro.

Spero che questo consulto sia ancora valido e che possa avere una risposta al riguardo.

Stasera sono andato dal mio medico di base..gli ho spiegato il problema è lui mi ha detto che si tratta di sinusite e che prendendo una tachipirina 1000 il problema si dovrebbe risolvere..gli ho domandato anche se ci fosse bisogno di eseguire una RM ma mi ha detto che per il momento non c'era bisogno.

E possibile che la sinusite provochi mal di testa per 10 giorni? io cmq non ho raffreddore, ma lui mi ha risposto che non significa niente. Secondo lei potrebbe trattarsi di questa presunte sinusite?

Grazie per l'attenzione e buona serata.

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

i consulti restano validi sempre.
Un problema sinusitico in generale può essere, soprattutto quello frontale ma una valutazione neurologica sarebbe utile effettuarla.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 249XXX

Salve Dottore..come sempre lei e rapido e gentilissimo nelle risposte..la ringrazio.

Le volevo chiedere un ultima cosa...siccome che sono 10 giorni che vivo della paura del tumore celebrale....vorrei sapere...se in effetti si trattasse di un tumore i sintomi in 10 giorni sarebbero dovuti progredire o rimanere sempre tali? E infine...come mai ritiene la visita neurologica utile da effettuare crede che il problema sia un altro anzichè la sinusite?

Grazie mille per l'attenzione..cordiali saluti.

[#9] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non pensi malattie importanti, stia tranquillo.
In caso di cefalee di recente insorgenza è indicata la visita neurologica per diagnosticare il tipo preciso, considerato che ne esistono molteplici forme, tutto qui. Comunque faccia la terapia prescritta dal medico curante e poi, in base ai risultati ottenuti, si vedrà come e se procedere.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro