Utente
Buon pomeriggio,
sono una ragazza di 20 anni che da circa due mesi sta attraversando un periodo "salutisticamente" negativo. All'inizio del mese di settembre dopo un attacco di panico, arrivato per la profonda paura di avere qualcosa al cuore, in quanto avvertivo dolore al braccio sinistro, ho cominciato ad accusare una serie di sintomi molto fastidiosi, a volte invalidanti. Palpitazioni, tachicardia, dispnea in una fase iniziale.Ho effettuato visita cardiologica con relativi (più di uno) elettrocardiogramma che non hanno riscontrato alcunchè. Ho effettuato successivamente una rx al torace per quella fame d'aria che non mi faceva stare tranquilla. Anche quella negativa.
Passati questi sintomi, dopo circa 20-25 giorni, cominciano debolezza agli arti, superiori ed inferiori con frequenti formicolii e punture di spillo che mi fanno subito pensare al peggio. Dopo qualche giorno subentrano le vertigini continue e soggettive che si placano solo se sono stesa... Tutto questo per altri 15 giorni. Intanto il mio umore è sottoterra. La settimana successiva le cose sembrano andar meglio ma non è stato così... sono ormai più di due settimane che mi sono tornate le vertigini sempre sogg e continue, a volte accompagnate da senso di nausea... In più ho la testa pesante come se ci fosse un macigno e fitte localizzate in prevalenza dietro la testa ma in alto associate ad un tremolio ad un dito, a riposo.
Premetto di aver effettuato TC senza mdc a luglio per via di un mal di testa a pronto soccorso che non aveva riscontrato anomalie e l'altro ieri ho fatto rx al rachide cervicale più obliqui che hanno evidenziato solo una rettilineizzazione della lordosi cervicale... Il mio medico di base è al corrente di tutto ciò e per lui è solo ansia ma io ho tanta paura, soprattutto da quando ho questo strano mal di testa, tutti i giorni.
Spero che sappiate indirizzarmi in qualche modo.
Grazie in anticipo.
Saluti

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

una parte della sintomatologia riferita sembrerebbe proprio di origine ansiosa, alcuni sintomi invece potrebbero essere riconducibili alla contrattura dei muscoli cervicali evidenziata indirettamente dalla rettilineizzazione della fisiologica lordosi cervicale.
In ogni caso, per una Sua tranquillità, effettui pure una visita neurologica, se dovesse risultare negativa può orientarsi sul versante psichico del problema rivolgendosi allo psicologo o allo psichiatra.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille per la sua attenzione. Il mio medico di base mi ha indirizzata da un otorino ma non credo perché non noto né dolori all'orecchio né tanto meno cali dell'udito. Inoltre ho una febbricola con picchi di 37.3 che associata a questi strani mal di testa e capogiri proprio non mi fa vivere in pace. Potrebbe essere qualcosa di grave? Premetto che sono un bel po' ipocondriaca ma non riesco a trovare pace. Seguirò il suo consiglio effettuando al più presto una visita neurologica anche se il mio medico mi fece già fare delle prove... Cioè camminare a occhi chiusi, toccare il naso, ste cose qui è disse che era tutto ok..!
Grazie in anticipo
Saluti.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

anche la visita otorino che Le ha consigliato il medico curante è utile in quanto le vertigini possono anche originare dall'orecchio interno, per cui la visita specialistica è indicata.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
La effettuerò senz'altro. Ma questa febbre mi desta preoccupazione, è fondata secondo lei? Non faccio altro che misurarla più volte al giorno.
Grazie in anticipo

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la febbricola che riferisce può avere diverse cause che non è possibile stabilire a distanza. Per questo si rivolga al medico curante anche per effettuare delle analisi che il collega riterrà opportuno.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
Un mese fa Ho fatto tutte le analisi che di solito vengono prescritte più quelle per i reumatismi e per la tiroide ma tutti i valori sono nella norma. Preciso che un mese fa, durante un periodo di forte ansia dovuta sempre a ipocondria, avevo sempre questa temperatura corporea che diminuì solo quando cominciai a sentirmi psicologicamente meglio. Tutti continuano a dirmi che è l'ansia il vero problema. Ma credo che tra l'ansia e queste vertigini e fitte alla testa ce ne passa...
Mi scusi per il disturbo, ma avere un altro parere mi crea sollievo.

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

come Le dicevo nella mia prima risposta l'ansia potrebbe causare molti sintomi che Lei riferisce associati anche a quelli di probabile origine cervicale.
Faccia serenamente la visita neurologica.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente
Dottore buonasera, scusi il disturbo. Oggi continuo ad avvertire questa fitta alla parte superiore e posteriore della testa. Ho anche notato che se premo, un po' più in su, con le dita è come se avvertissi bruciore al cuoio capelluto... Il tutto unito alla solita pressione sulla fronte. :( Non so spiegarmi benissimo ma sono preoccupata tantissimo. In attesa di effettuare la visita neurologica non so proprio che fare...

[#9]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

si tranquillizzi, per quando è prenotata la visita neurologica?
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente
Dottore, buongiorno. Stamattina ho eseguito rm al cervello e tronco encefalo che mi ha prescritto il mio medico di base. Non riuscivo ad aspettare altro tempo. Martedì ho i risultati. Il quadro clinico è più o meno invariato e in più ho notato che dietro il collo, al tatto, avverto una formazione rotonda e dura che però non è sporgente... Sono nella paura più totale.. Cosa potrebbe essere? Mi Scusi in anticipo e grazie...

[#11]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

senza una valutazione diretta non è possibile dire cosa potrebbe essere, aspettiamo l'esito della RM. Stia serena.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente
Dottore io la ringrazio perché mi risponde sempre velocemente... Il mio dubbio è... Ma dalla risonanza si vede quella cosa, non so come chiamarla, che sta dietro al collo? Oppure no?

[#13]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Dipende dalla localizzazione...se è bassa non si vede.
Si faccia controllare dal medico curante.
Dr. Antonio Ferraloro

[#14] dopo  
Utente
È dietro l'orecchio, a circa 2,3 cm di distanza verso sinistra..sotto l'osso diciamo.. Beh non so spiegarlo precisamente.. Comunque non mi resta che aspettare... Anche se l'attesa è snervante!

[#15]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

stia tranquilla e trascorra un sereno fine settimana.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro