Paura di ipertensione intra cranica (preciso che sono soggetto altamente ipocondriaco e doc)

Salve dottore ho 19 anni e soffro da molti anni di disturbo ossessivo compulsivo.
Ultimamente (dopo aver passato ogni tipo di doc) sto passando un altra brutta ossessione che è legata al mio cervello e alla paura di perdere neuroni e intelligenza.
Tutto è' iniziato quando ho sentito che i cellulari producendo micro onde possono,durante una telefonata, scaldare le molecole di acqua all'interno dei neuroni così da "friggerli",da quel momento come mio solito si è scatenata la paura e il doc ha preso piede,inizialmente con il nn usare più il cellulare come una volta e successivamente ha preso vari aspetti della mia vita.
Diciamo che in pratica da 2 mesi a questa parte l'evoluzione del doc nelle sue varie sfaccettature mi hanno portato ha sentire sempre una lieve sensazione al cervello come se fosse leggero e come se solo un mio piccolo starnuto potesse danneggiarlo tramite un aumento temporaneo di pressione endocranica.
Tutto xo e' sempre stato nella quasi calma in quanto cercavo di dirmi che non sarebbe successo niente,fino a ieri,quando appunto ho letto alcune pagine che descrivevano i disturbi da ipertensione endocranica e mi sono spaventato con la paura di avere un ernia cerebrale o tutte quelle patologie che possono essere scatenate da esso. Quindi tutto il mio sentire questa sensazione al cervello di leggerezza e lieve pressione (forse date semplicemente dal doc) hanno fatto insorgere in me il dubbio che posso aver causato una pressione al cervello e averlo danneggiato. Tutto coi mi crea un disagio immenso e sono arrivato a rivolgersi a voi...mi sento triste e avvilito. La ringrazio in anticipo.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,8k 2k 23
Gentile Utente,

il Suo è un problema psichico che deve affrontare con lo psichiatra ed iniziare a curare adeguatamente qualora non lo stia già facendo.
Alla Sua giovanissima età non può permettersi di avere questa scadente qualità della vita perchè inevitabilmente tutto questo si ripercuote anche sui rapporti con gli altri e soprattutto con se stesso.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Dunque a suo avviso dottore io non ho alcun tipo di problema a livello cerebrale ma le mie paure sono infondate in quanto dettate da una situazione psichica particolare? Comunque grazie infinite per la disponibilità
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,8k 2k 23
Gentile Utente,

se Lei ha paura di una malattia dopo avere letto le sue caratteristiche è chiaro che l'origine sia quella psichica e non certamente organica, cioè una malattia neurologica vera.
E' già in terapia per il disturbo psichico?

Cordialmente
[#4]
dopo
Utente
Utente
No dottore nn sono mai stato in terapia, questa scelta e' data comunque dal fatto che di episodi di ossessione acuta ne ho avuti molti ma i cui picchi più significativi sono durati non esageratamente,inoltre ho una vita sociale abbastanza soddisfacente pur nonostante essendo cronicamente afflitto da pensieri intrusivi.
Lei dunque cosa mi consiglia? Quali benefici posso trarre da una terapia?
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,8k 2k 23
Gentile Utente,

la terapia è consigliabile anche per non fare cronicizzare il disturbo, inoltre non avere più pensieri intrusivi, nel Suo caso di malattie, è essenziale per il benessere psicofisico dell'uomo.

Cordialità
[#6]
dopo
Utente
Utente
Lei non crede possibile una remissione spontanea del disturbo? Ho letto anche che una terapia di tipo cognitivo comportamentale può essere efficace,lei cosa ne pensa a riguardo?
[#7]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,8k 2k 23
Gentile Utente,

certamente, anche una psicoterapia di tipo cognitivo-comportamentale potrebbe essere efficace, infatti quando Le chiedevo se fosse in terapia mi riferivo, in senso lato, sia alla psicoterapia che alla farmacoterapia.
Si è dimostrato che l'associazione delle due forme di terapia è la più efficace per trattare questi disturbi.

Buona domenica
[#8]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno e buona domenica anche a lei dottore.
Le devo dire che da quando le ho parlato ieri mi sento molto meglio e le miei ossessioni si sono abbassate drasticamente,almeno x il momento.
Ma un disturbo come questi chiaramente dato da una defezione dei recettori responsabili della serotonina da cosa può essere stato causato? Come mai questa defezione?
[#9]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,8k 2k 23
Gentile Utente,

non si conosce la causa di questo tipo di disturbi, esistono varie teorie sia biochimiche che psicodinamiche ma la vera causa ancora è sconosciuta.
Per quanto riguarda le varie rassicurazioni, queste durano poco, poi generalmente ritornano i dubbi e le paure se non si affronta il problema dal punto di vista terapeutico.

Cordiali saluti
[#10]
dopo
Utente
Utente
Eh già dottore lei ha perfettamente ragione,le ossessioni tornano sempre e le rassicurazioni durano poco.
E' incredibile come ci si possa sentire a disagio per cose che in realtà sono improbabili,la cosa più incredibile e' che si è convinti dell'esistenza di queste cose mentre si è in preda delle ossessioni.
La ringrazio dottore e' stato gentilissimo.
Tanti e cordiali saluti
[#11]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,8k 2k 23
Non perda tempo, mi raccomando, e si curi.

Buona serata
[#12]
dopo
Utente
Utente
Buona sera dottor Ferraloro, mi scusi se la cerco di nuovo ma ultimamente questi ultimi 2 giorni sono stati pesantissimi e saturi di problemi e paura e non sapendo cosa fare ho deciso di rivolgermi di nuovo a lei in quanto vedo solo nella sua elevata professionalità e gentilezza un utile conforto al mio disagio che vedo peggiorare e che mi sta portando in un situazione di sconforto non indifferente.premetto che non mi sono ancora attivato per cercare uno psicoterapeuta.
Spero vivamente sia possibile continuare delle discussioni in domande già chiuse xk nn vedevo l'utilità e la convenienza di una nuova domanda.
La prego dunque se riceve questo messaggio di potermi avvisare così da permettermi di esporle il problema di oggi.
La ringrazio infinite e provo profonda stima per il lavoro che lei è i suoi colleghi fate in questo sito.
[#13]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,8k 2k 23
Può tranquillamente continuare a scrivere in questo consulto.
[#14]
dopo
Utente
Utente
Bene questo mi rincuora,forse e' l'unica cosa positiva di questi giorni.
Le espongo il mio problema.
Ultimamente questi giorni la paura di una qualche frattura a livello cerebrale non mi ha mai abbandonato, le spiego il perché.
Essendo io affetto da tic multipli fin dalla mia più tenera infanzia,ho tra questi tic purtroppo quello di irrigidire leggermente il collo e fare dei leggerissimi movimenti in avanti o di lato riconducibili ad una sorta di scatto/scuotimento, quindi avendo io il terrore di procurare al cervello delle percussioni interne questo mi ha messo in allarme in quanto i tic sono irrefrenabili,nonostante ciò non ho fatto ai scatti pesanti in ragione delle mie paure,ma comunque tutto ciò basta per allarmarmi.
Inoltre un altro evento e' stato quello di appoggiarmi sul letto e girare di continuo la testa in quanto ogni posizione sembrava poter far si lo scuotimenti del cervello in quanto sento questo senso di leggerezza continuo come se il cervello non avesse un punto robusto di attacco mentre galleggia nel liquor.
Ma l'evento peggiore e' quello di oggi xk dopo una giornata con le solite paura (tra cui quella di perdere intelligenza) mi è' venuto un mal di testa di medio bassa intensità che mi ha allarmato e inoltre come se non bastasse sentivo il bisogno di masturbarmi e facendolo il dolore di testa mi è' salito maggiormente dovuto sicuramente al fatto dell'innalzamento della pressione,dopodiché sono andato a fare un pisolino durante il quale non riuscivo a respirare bene (sto raffreddato) e mi "svegliavo" spesso x tirare lunghi respiri come se io nn respirassi abbastanza. Mi sono alzato con un dolore lancinante nella zona vicino a quella temporale destra e ho attribuito tutto ciò ad una possibile anossia (spero sia il termine giusto) comunque diciamo la paura di ma sto ossigeno ai neuroni
[#15]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,8k 2k 23
Gentile Utente,

anche queste paure, certamente immotivate, fanno parte del disturbo psichico che Le dicevo precedentemente, come vede si tratta di un susseguirsi di eventi che La fanno stare male. Ancora non prende in considerazione la possibilità di rivolgersi allo psichiatra? Non perda tempo.

Cordialmente
[#16]
dopo
Utente
Utente
Negli ultimi giorni comunque non riesco a concentrarmi a pieno in nulla , non riesco a memorizzare bene i concetti nello studio e trovo fatica a fare ragionamenti, mi sembra di sforzarmi persino nello scrivere in questo consulto, questa situazione potrebbe essere data dall'eccessivo stress e stanchezza mentale che può provocarmi questo stato d'ansia? Comunque devo pensarci bene alla psicoterapia perché comunque avrei paura di trovare disagio nel farlo sapere alle persone a me care.
[#17]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,8k 2k 23
Gentile Utente,

anche la sintomatologia descritta nell'ultimo post può avere la stessa origine ansiosa, anzi alla Sua giovanissima età è la causa più frequente.

Cordialità
[#18]
dopo
Utente
Utente
Si lo credo anche io dottore.
Il credere di aver avuto qualche danno può creare una sorta di effetto nocebo che mi induce a credere che tutto ciò di cui ho paura sia reale.
Poi di solito sento come un fastidio (simile ai tic) che mi costringe a grattarmi in una specifica zona della testa, ma avendo paura di farlo faccio scivolare la mano tra i capelli tirandoli un po', questo dopo un po' mi da anche una fastidiosa sensazione che arriva a denti,forse dovuta al tiraggio dei capelli (lievissimo) che stimola i nervi sottocutanei e mi arrivano fino ai denti , però non vorrei addentrarmi troppo in supposizioni che di certo non posso accreditare data la mia ignoranza in materia. Naturalmente inutile dire che anche questo mi crea allarmismo generale.
Mamma mia che situazione.
[#19]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,8k 2k 23
Gentile Utente,

se Lei non affronta il problema con uno psichiatra difficilmente potrà venire fuori da questa situazione, pertanto Le rinnovo l'invito a non perdere tempo.

Cordiali saluti
[#20]
dopo
Utente
Utente
Credo proprio che comincerò a tenere in considerazione questa ipotesi dottore, anche perché non vorrei che queste mie incertezze mi allontanassero dagli altri é inficiassero la mia vita sociale.
Proprio pochi minuti fa stando in macchina con un mio amico lui ha fatto una frenatina brusca alla velocità di 2 o 3 chilometri orari e dato che c'è una sorta di spostamento in avanti dell'organismo subito ho pensato ad una collisione della massa cerebrale con la calotta cranica, magari c'è una sorta di micro spostamento di tutti gli organi ma come sto messo io penso tutte le cose più brutte possibili inimmaginabili.
Cordiali saluti dottore e' stato veramente disponibile.

L'ipertensione è lo stato costante di pressione arteriosa superiore ai valori normali, che riduce l'aspettativa di vita e aumenta il rischio di altre patologie.

Leggi tutto

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test