Un sollievo iniziale-serale non ho avuto benefici alla lunga distanza, nel senso che poi dalla

Buongiorno, ho 24 anni. Da due settimane precise ho mal di testa: non è presente in modo costante ma si presenta a "fitte" di pochi secondi che si ripresentano spesso durante tutta la giornata. Il dolore è localizzato nella parte della tempia sinistra fino alla nuca (sempre parte sinistra) sebbene a volte è presente in maniera più continuata anche nella parte destra. Il dolore non è talmente forte da essere insopportabile ma mi sembra comunque strano che ogni giorno si presenta sempre...ho provato oki-task ma a parte un sollievo iniziale-serale non ho avuto benefici alla lunga distanza, nel senso che poi dalla mattina quando mi sveglio si ripresenta uguale. A novembre avevo eseguito una RM encefalo senza contrasto per altri motivi ma era normale. Potrebbe essere preoccupante? Grazie mille!
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,9k 2,1k 23
Gentile Utente,

mi pare di capire che il sintomo si manifesti sotto forma di fitte dolorose, in tal senso una delle possibili ipotesi è la cefalea trafittiva primaria senza escludere altre possibili cause (nevralgiche, cervicali, ecc.).
Se dovesse persistere faccia una visita neurologica presso un collega esperto in cefalee.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Ok, grazie! Ci sono anche probabilità che si possa trattare di qualcosa di più grave (ad es. tumore al cervello o aneurisma) dal momento che questo mal di testa è diverso da quelli provati fino ad ora nella mia vita? Ho letto che questa cosa potrebbe far propendere per una cosa di quel genere (?). In ogni caso da novembre (in cui la RM encefalo era normale) ad ora potrebbe essere cambiato qualcosa (avevo fatto anche la visita neurologica)? Sarebbe corretto rifare a questa distanza temporale una nuova indagine? Grazie ancora!
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,9k 2,1k 23
Gentile Utente,

con RM encefalica negativa effettuata a novembre l'ipotesi neoplastica è davvero improbabile. In caso di aneurismi di grosse dimensioni, quelli che teoricamente potrebbero causare cefalea anche se non rotti, vengono di solito rilevati anche alla semplice RM.
Rifare la RM dopo tre mesi? Intuitivamente Le direi di no ma una decisione di questo tipo spetta al neurologo che La visiterà.

Cordialmente
[#4]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno. Dopo una visita specialistica ho effettuato RM encefalo + rachide e midollo cervicale. Riporto l'esito in attesa di farlo vedere allo specialista: "Encefalo: normalità del sistema ventricolare e dei solchi delle convessità. Ampliamento di spazi liquorali perivascolari privi di importanza patologica. Meati acustici interni e sella turcica normali. Nei limiti della metodica il segnale dei seni durali e dei vasi del poligono del Willis. Nel rinofaringe in sede paramediana a sinistra è riconoscibile una piccola malformazione di tipo cistico. Non alterazioni sulla sequenza pesata in diffusione. Rachide cervicale: normali i rapporti della cerniera atlo-occipitale e normale allineamento dei metameri in esame. Non lesioni ossee a focolaio. Normale l'ampiezza degli spazi discali e del sacco durale. Non sono riconoscibili compressioni delle strutture nervose. Il segnale del midollo è normale." Ora, dal momento che questo mal di testa continua anche con Normast (prescritto dallo specialista) da oltre un mese è possibile ricondurlo alla malformazione (che nella RM di novembre non era stata segnalata) oppure non c'entra niente? La mia impressione è che sia un dolore relativo a qualche nervo (magari nevralgia del trigemino) viste le caratteristiche di fitte brevi che si ripresentano durante tutta la giornata dopo pochi minuti. Posso almeno escludere altre cause più gravi alla luce di questi esami? Grazie mille!
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,9k 2,1k 23
Certamente può escludere cause importanti, la "piccola malformazione di tipo cistico" (di competenza otorino) ritengo non sia responsabile della sintomatologia riferita. Le fitte con irradiazione alla regione nucale non fanno pensare ad un interessamento del trigemino. Il neurologo verso cosa si è orientato?

Cordialità
[#6]
dopo
Utente
Utente
Non sapeva perché aspettava questi esami. Per non farmi mancare niente da lunedì (quindi dopo la visita ma prima della risonanza) ho degli attacchi molto forti dal lato opposto (quello destro) che durano mezzora e poi spariscono e colpiscono la zona dell'occhio e limitrofi (si ripresentano circa 4 volte al giorno e mi lasciano sempre strascichi di stanchezza all'occhio e doloretti vari nella zona interessata). Potrebbe essere cefalea a grappolo e non avere relazioni con l'altro tipo di mal di testa per il quale ho effettuato visita e risonanza? Una valutazione dell'otorino alla luce di questa malformazione conviene farla comunque? Grazie ancora!
[#7]
dopo
Utente
Utente
Però mi ha detto di prendere Normast per 3 settimane ma non mi pare stia facendo granché (prima settimana oggi).
[#8]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,9k 2,1k 23
Il dolore è associato ad occhio rosso e lacrimazione?
[#9]
dopo
Utente
Utente
l'occhio non mi pare particolarmente rosso e la lacrimazione non eccessiva anche se c'è, poca rispetto al dolore sulla parte destra del cranio e sulla nuca. Ripeto: questa è cosa recente da lunedì e non è il motivo per cui ho fatto la visita e gli esami.
[#10]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,9k 2,1k 23
Con tutti i limiti del consulto a distanza, i sintomi non sono particolarmente indicativi di cefalea a grappolo ma andrebbero valutati dal neurologo quando ritornerà per fare visionare la RM.

Cordiali saluti
[#11]
dopo
Utente
Utente
ok, per quanto riguarda questa malformazione conviene fare una valutazione dall'otorino comunque?
[#12]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,9k 2,1k 23
Direi di sì, una valutazione specialistica è sempre utile.

Cordialmente
[#13]
dopo
Utente
Utente
Ok grazie, le farò sapere i nuovi sviluppi. Grazie ancora!
[#14]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,9k 2,1k 23
Di nulla!
Buon fine settimana

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test