Danni cerebrali

buona sera, mio padre, malato di halzheimer, con tumore alla vescica in trattamento, ha avuto un brusco decadimento fisico e mentale, la geriatra che pensando ad una possibile ischemia, gli ha prescritto una tac, questo il risultato : alcune tenue ipodensità di tipo lacunare, da vasculopatia cronica, nella sostanza bianca sopratentoriale, le maggiori localizzate in sede nucleo-capsulare bilaterale; si assoccia lieve leucomalacia periventricolare. strutture mediane in asse. gli spazi liquorali cisterno-corticali e le camere ventricolari sono di dimensioni superiori alla norma, come si osserva nelle condizioni di atriofia cortico sottocorticale. calcificazioni parietali sui sifoni carotidei. Ora il mio medico di base dice che non c'è nessun problema, che avendo l'alzheimer il quadro è piuttosto buono. Avendo però sottovalutato il problema ai reni, poi scopertosi tumore vescicale e all'uretere, mi sorge il dubbio sulla correttezza della sua diagnosi. Potete "decifrarmi" l'esito della TAC? GRAZIE
[#1]
Dr. Otello Poli Neurologo, Algologo, Esperto in medicina del sonno 6,8k 189 52
Il referto TC descrive lesioni cerebrovasculopatiche ischemiche croniche associate ad atrofia (processo quest'ultimo di invecchiamento cerebrale su base degenerativa). Le calpificazione parietali sui sifoni carotidei indicano aterosclerosi calcifica del tratto intra-cranico delle arterie carotidi.

Cordialmente.

Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
scusi la mia ignoranza, ma in parole povere?
[#3]
Dr. Otello Poli Neurologo, Algologo, Esperto in medicina del sonno 6,8k 189 52
Lesioni del cervello da cause vascolari e concomitante invecchiamento (atrofia=rimpicciolimento) del medesimo. Le carotidi nel tratto terminale endocranico hanno pareti più spesse e quindi il lume dove scorre il sangue più ridotto..
[#4]
dopo
Utente
Utente
la ringrazio, ora capisco meglio

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test