Utente 447XXX
Salve,
è da un po' di giorni che mi prendono improvvisi scatti (come quando ci si sta per addormentare) di giorno.
Inizialmente non ci ho fatto caso attribuendoli alla stanchezza, l'altro ieri ho avuto l'ennesimo (più o meno con il corpo) mentre ero al wc. Ero tranquilla, stavo al cellulare.
E ho pensato che mi stesse capitando questa cosa ultimamente e che potevo preoccuparmi.
Da allora son passati due giorni che sto vivendo un po' con angoscia (sono ipocondriaca), eppure prima e mentre ho avuto questi scatti ero tranquilla ed ero un periodo tutto sommato tranquillo (a differenza dei mesi precedenti).
Ora non capisco più se sono agitata o se peggiorano/prima non li notavo, ma mi sento tesa, mi capitano con le gambe più spesso - come se reagissi a stimoli improvvisi, come quando ti sta per cadere qualcosa e hai un piccolo scatto) e cefalee (per specificare, dei vaghi e leggeri mal di testa interni) a intermittenza, che non ho capito se capitino in base alla luce/cellulari (la sera quando sto fino a tardi col cellulare mi capitava, per stanchezza etc mai forte) o in base alla posizione del collo (anche qui ho il brutto vizio di stare sia con schiena che con collo in posizioni insaccate) fatto sta che non da molto fastidio, poiché dura poco ed è lieve.

Ciò che invece mi ha preoccupato è che sia ieri notte che stanotte ho sudato, non capisco se sia un sintomo di cui preoccuparsi o una conseguenza del mio stato di agitazione, poiché entrambe le notti mi sono svegliato almeno due volte e facevo sogni tormentati sullo svegliarmi tardi.
Però se non sbaglio ho sudato anche una notte di qualche settimana fa, ma avevo ignorato la cosa.
Altra cosa che mi preoccupa è una tosse secca, anche quella non ricordo quando è iniziata, considerato che ho avuto un'influenza il 9, e anche allora la avevo secca - ma con colpi di tosse rari.

Peso 46/47 kg (in adolescenza ne pesavo 50, in generale ho una corporatura esile, ho scoperto di pesarne meno ad agosto di questa estate) e ho una situazione abbastanza pesante a casa, giusto un mesetto fa ho avuto un grosso litigio (ennesimo) scaturito in crisi di pianto e nervosa (tremori in tutto il corpo).
Altra informazione, ho mal di schiena in tutta la schiena, anche se è cominciata (un pelo meno forte) da quando ho iniziato ad usare una tracolla (pesante); a palpazione ho scoperto di avere un lieve dolorino alla base del collo destro (cervicale posteriore?).
Non faccio sport, non fumo, non bevo alcolici, non bevo caffè.

Devo preoccuparmi?
Ho paura dei tumori, delle sclerosi, etc... in generale ho sempre goduto di buona salute, infatti a parte antistaminici (quest'anno ancora non li ho presi) per il polline non ho preso altre medicine in vita mia.
Esami del sangue e urine fatti a settembre, perfetti
ecografia ventre a settembre perfetta
elettrocardiogramma ed ecocardio inttorno il 10 aprile, perfetti

cosa possono essere questi scatti? l'insieme mi fa preoccupare.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

dal contenuto del Suo post la sintomatologia sembrerebbe di tipo ansioso, si viene a creare una ipereccitabilità neuromuscolare, cioè aumenta l'attività tra il nervo ed il muscolo da questo innervato.
Però prima di arrivare a questa conclusione è corretto escludere cause organiche per cui è consigliabile effettuare preliminarmente una visita neurologica ed in base ai riscontri della visita stessa sarà il collega ad indicare come procedere.
Utili anche i dosaggi degli elettroliti nel sangue, in particolare sodio, potassio, calcio e magnesio.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 447XXX

Grazie per la risposta.
Ho appena avuto adesso una visita dal medico di base, il quale vedendomi preoccupata ha acconsentito a farmi un "test neurologico": a occhi chiusi toccarmi il naso prima con un braccio poi con l'altro,
a occhi chiusi tener dritte braccia e mani tese ferme, marcia sul posto ad occhi chiusi, osservazione delle pupille con luce.
Ha detto che è tutto perfetto, quindi di riposarmi, bere molto e mangiare frutta,
e al massimo prendere della valeriana.

A questo punto posso fidarmi ed evitare la visita neurologica?
È da escludersi anche la sclerosi m.?
È stata diagnosticata a mio cognato dopo che la mattina si svegliava con la guancia intorpidita..
io nessun intorpidimento.

stamane qualche puntura di spillo sul corpo ma stavo di nuovo pensando a cosa potessi avere, tra l'altro ero pure in una posizione storta (non vorrei fosse autosuggestione)

Grazie tantissime, mi sento più tranquilla.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

le scosse di cui parla non sono un sintomo di SM, tanto meno all'esordio.
Si tranquillizzi, tanto più che il medico curante non ha riscontrato nulla.
Probabilmente è un problema ansioso causato dalla diagnosi di Suo cognato.
Al momento, considerato il riscontro negativo del medico curante, può soprassedere ad effettuare la visita neurologica.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 447XXX

La ringrazio.
Ho notato una cosa curiosa, dal 26 aprile che non soffro praticamente più l'allergia al polline a cui ero soggetta in maniera molto forte. Non so se sono cose collegabili.

Segnalo anche la presenza di fosfeni (lampi di luce improvvisi in periferia) anche se finora ne ho avuti due/tre massimo tra oggi e i giorni scorsi.

L'esame neurologico del medico di base ha anche compreso l'osservazione delle pupille con luce diretta; escludeva patologie che possono c'entrare?
Al momento non ho nessuna emicrania...

So che non dovrei pensarci, ma tra scatti, spilli e flash ho paura di neoplasie al cervello.

stasera comunque procedo con la valeriana.

Grazie

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non vedo correlazione tra allergia e "scatti".
Le punture di spillo sporadiche sono quasi sempre di origine psicosomatica.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro