Utente
Buona sera, la settimana scorsa sono stata ricoverata per accertamenti in seguito e ripetuti episodi di quella che è stata definita, al termine dell'indagine medica,aura emicranica.
sono alla 32 esima settimana di gravidanza per cui non è stato possibile effettuare la TAC, mi è stata fatta la RMN senza liquido di contrasto, ecodoppler, EEG, ECG, esami del sangue e delle urine, il tutto mi è parso di capire per scongiurare l'ipotesi di un TIA.
le mie domande ora sono:
è possibile avere un aura emicranica della durata di oltre un ora, con perdita della vista, difficoltà nel linguaggio e di comprensione, formicolio a testa lato dx e mano dx, per la prima volta all'età di 33 anni senza mai avere sofferto di mal di testa?
è possibile che l'aura emicranica, mi abbia danneggiato la vista in modo permanente? ho l'impressione di avere il campo visivo ridotto, e di vedere molto più sfuocato, soprattutto quando leggo a monitor, o quando leggo una serie di numeri, ho l'impressione che la lettura in genere sia più difficoltosa, sento gli occhi stanchi.
da come il neurologo mi ha spiegato come funziona l'aura emicranica, non dovrei avere nessun disturbo a lungo termine della vista, può la mia essere una sola sensazione, magari dettata da qualche timore inconscio?
tendo in questi giorni anche ad avere un senso di pesantezza alla testa, e di sentirmi particolarmente "affaticata", e ho difficoltà a dormire per più di 2 ore consecutive, anche questa può essere una conseguenza dell'attacco emicranico?

Ho un appuntamento di controllo con il mio medico a fine mese, volevo capire se era il caso di fare un controllo prima o se le mie sono normali conseguenze, o stupide fobie.

Grazie anticipatamente per le risposte.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora,

stia tranquilla, la sintomatologia riferita è compatibile con un'aura emicranica anche se insorta all'età di 33 anni, si tratta di un'aura mista (visiva, sensitiva e afasica, cioè con disturbo del linguaggio). Non abbia preoccupazioni per la vista in quanto non avrà danni permanenti.
I sintomi che persistono possono essere una normale fase finale dell'attacco ma è pure probabile che siano causati dalla paura dell'episodio avvenuto.
Gli esami effettuati con esito negativo sono in ogni caso tranquillizzanti, non si tratta pertanto di una forma secondaria ad altre condizioni.
Può attendere il controllo a fine mese.
Stia serena.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Dottore, la ringrazio per la tempestiva risposta.
Ammetto che l'episodio mi ha lasciato timorosa, e comprendo che a volte ci si lascia suggestionare dalle proprie paure, la ringrazio per la conferma della diagnosi, la quale mi rende sicuramente più serena.
di nuovo la ringrazio
le auguro un buon lavoro
cordiali saluti

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Di nulla. Ottimo prosieguo di gravidanza.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Buon Giorno, proprio stamattina mi hanno chiamato dal reparto di neurologia per darmi un appuntamento per un ECOCUORE, richiesta che era stata fatta mentre ero ricoverata, l'infermiera non ha saputo darmi altre informazioni, per curiosità mi sa dire che relazione c'è tra questo esame e l'aura emicranica?

cordiali saluti

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

è stata spesso associata l'emicrania con aura con un difetto comune del cuore, la pervietà del forame ovale, che è una condizione comune, presente in circa il 25% della popolazione.
Su questa correlazione però ci sono molti dubbi e da molte scuole non è riconosciuta.
Le allego un link esplicativo qualora avesse voglia di leggerlo.

https://www.medicitalia.it/minforma/neurologia/1440-pervieta-del-forame-ovale-ed-emicrania-il-parere-del-neurologo.html

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
Dottore la ringrazio, è davvero molto disponibile.
ho letto l'articolo che mi ha proposto, mi pare quindi di aver capito che non vi è una stretta correlazione tra questo difetto cardiaco e l'aura emicranica, ma che a livello genetico chi ha questo difetto ha un alta percentuale di avere anche l'aura emicranica.
se ho capito bene, a differenza dei precedenti esami che servivano per escludere eventuali altre condizioni, questo serve per confermare la diagnosi.

la ringrazio per la pazienza.
Cordiali saluti

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

questo esame serve sia per escludere un PFO che per confermare un eventuale sospetto.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro