Utente 452XXX

Salve dottori, sono un ragazzo di 24 anni e fino all'eta' di 13 circa ho praticato judo agonistico senza mai avere problemi, da quando l'ho lasciato il mio unico sport e' la partita di calcetto con gli amici ed e' da tanto che si sono presentati i miei problemi ovvero l' aura post partita, ma che io ricordi senza successivi mal di testa, cosa che si e' presentata poi negli anni a seguire.

Impaurito comincio a fare molti esami: RMN del cranio e Angio RM del cranio con contrasto (esito :" il circolo venoso ha mostrato asimmetria dei seni venosi trasversi e sigmoidiei per modica riduzine del segnale di flusso a sinx"), fondo oculare, prova sotto sforzo, elettrocardiogramma e ecodoppler cardiaco con bubble test (esito:il passaggio di sparute bolle che non aumentano dopo manovra di Valsava").

A parere dei medici niente di che, anche se il problema non e' stato risolto, decido quindi di riprendere l' attivita' fisica lentamente, sperando che la causa fosse una non adeguata preparazione, ed effettivamente cominciando una corsa ritmo normale la cosa non si presenta (es: 5km/30 min), ma appena alzo il ritmo e quindi inutile sottolineare che succede anche durante il calcetto, l'emicrania si ripresenta, lasciandomi mal di testa e stanchezza generale nei giorni successivi (2-3).

Premetto che sono una persona attenta all' alimentazione e che questa si presenta solo dopo sforzi fisici sopra descritti.

Da circa due anni pero' ho notato che assumendo un oki prima della partita, anche se effettuo sforzi fisici l' emicrania non si presenta, ma e' ovvio che questa non puo' essere la soluzione al problema, anche se il medico di base mi ha assicurato piu' volte che assunta una sola volta a settimana ( prima della parita), questa non reschi alcun rischio.

Ora vi chiedo se secondo voi sia il caso o meno, di continuare ad indagare o semplicemente convivere ( assumendo l'oki) con questa emicrania nella speranza che non possa peggiorare e che alla quale purtroppo, su internet vengono assocciate anche altre diagnosi.

Grazie e buona giornata.

[#1] dopo  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Buongiorno a Lei,

L'aura visiva emicranica senza emicrania non è infrequente. Più probabile la insorgenza durante o dopo stress psico-fisico.
E' la fase di vaso-costrizione delle arteriole endo-craniche cui, in caso di successivo dolore emicranico, segue una fase di vasodilatazione che rende conto del dolore di tipo pulsante tipico della crisi emicranica.

Domande:
-con quale frequenza ha gli episodi di aura?
-mai seguiti da dolore?
-sempre correlati a stress psico-fisico?
-all'esame che chiama bouble test (EcoCardio o EcoDoppler Trans Cranico?) quale è la entità di passaggio di bolle?
-quanto è ampia la pervietà del forame ovale tra i due atri cardiaci?
-le sono stati prescritti farmaci per la profilassi del passaggio di microbolle?

Sarebbe utile inviasse "tra virgolette" il referto dell'esame suddetto.

Cordialmente.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#2] dopo  
Utente 452XXX

Buongiorno e grazie per la risposta.
-Si presenta esclusivamente dopo una corsa a ritmo elevato
-L'emicrania viene sempre anticipata dall'aura (che dura 25/30 min), l'emicrania dura 2/3 giorni e aumenta durante sforzi
-l'esame: ECO DOPPLER CARDIACO, con ECOCARDIOGRAFIA TRANS-TORACICA CON BUBBLE TEST " passaggio di sparute microbolle " e ECOCARDIOGRAFIA TRANS-CRANICO CON BUBBLE TEST " non si evidenziano segnali transienti iperitensi"
-mi dispiace ma non so dirle la dimensione precisa, nel referto ci sono tanti valori, non quale sia, ma comunque i dottori non sembravano per niente preoccupati dalla grandezza, perché' molto piccola
-Il neurologo non reputava niente di serio la mia patologia, mi prescrisse SERENA PLUS da prendere prima della corsa/partita di calcetto

[#3] dopo  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Bene... giacchè i colleghi avranno ben valutato...

...quel che non capisco è Serena Plus (lei ha 25 anni, corretto?):
Integratore a base di Isoflavoni di Soia, Fermentl lattci probiotici, Agnocasto, Magnolia, Calcio e Vitamina D3, Magnesio per la donna in menopausa. Agnocasto contribuisce ad alleviare i sintomi della menopausa. Il Calcio, Vitamina D3 e Magnesio contribuiscono al buon mantenimento delle ossa. I Fermenti lattici sono agenti probiotici che migliorano l'assorbimento degli Isoflavoni di soia e favoriscono l'equilibrio della flora intestinale.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#4] dopo  
Utente 452XXX

Quindi lei crede che non sia niente di preoccupante? E' normale che l'emicrania con aura appaia esclusivamente dopo questo tipo di sforzi? Per quanto riguarda l'assunzione dell'oki prima dell' attività fisica' considerando che e' una volta a settimana e' pericoloso?
Grazie

[#5] dopo  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
"... E' normale che l'emicrania con aura appaia esclusivamente dopo questo tipo di sforzi?...";
lo stress psico-fisico è certamente un fattore scatenante (es: esiste la cefalea durante o post rapporto sessuale).

Ritengo non sia corretto chiamare il suo disturbo "emicrania con aura" poichè se ho ben ccompreso quello che scrive Lei ha solamente l'aura visiva senza dolore emicranico... fortunatamente.

Non vedo bene l'assunzione di oki settimanalmente anche perchè prima di un evento stressante fisicamente.

Inoltre l'oki (ossia il gruppo inibitori Cox-2 ed i FANS) assunti frequentemente conducono alla cronicizzazione del disturbo doloroso e non.

Qualora la sola aura sia così invalidante dovrebbe assumere un trattamento di profilassi che è il medesimo del dolore emicranico.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it