Utente 499XXX
Buongiorno,
mio padre, 72 anni, seguito da un neurologo dal 2014 quando sono peggiorati i suoi problemi di memoria, dopo vari esami e accertamenti gli è stata diagnosticata la demenza da corpi di Lewy. Nel 2015 ha iniziato terapia con Sinemet e Rivastigmina cerotto ( tolto quest’anno per mancanza di benefici). Lo scorso anno sono peggiorati gli stati di ansia, allucinazioni e disturbi comportamentali e a gennaio dopo un intervento alla prostata (anestesia epidurale) ha avuto un crollo e solo da un mese ha ricominciato a camminare in autonomia e a mangiare da solo con appetito. Da un anno e mezzo necessita di assistenza continua e purtroppo ormai fa discorsi privi di senso, non ascolta, non riconosce nessuno tranne in qualche momento di lucidità e non riesce a fare quasi più nulla in autonomia.
Il problema maggiore è legato agli stati di ansia e aggressività: spesso al risveglio la mattina e soprattutto il pomeriggio (dopo aver riposato dopopranzo) ha un respiro fortemente ansante, è molto agitato e aggressivo verso gli altri, tanto da non poterlo nemmeno avvicinare e si calma dopo più di un’ora. L’unico farmaco che ci ha prescritto il neurologo è Seroquel ( 2 compresse al dì e nei giorni peggiori anche qualche goccia di EN) che lo tranquillizzano un poco.
Vorrei capire se è possibile sapere se questi stati di ansia e aggressività con il progredire della malattia tenderanno a peggiorare oppure se subentrano i sintomi del Parkinson che rallentando i movimenti lo portino ad essere meno attivo e più tranquillo; perché purtroppo in famiglia siamo allo stremo ( mia madre lo accudisce a tempo pieno con l’aiuto esterno per qualche ora mio, di mia sorella e di un’altra persona) ma noi vorremmo tenerlo a casa con noi, nel suo ambiente e vicino all’affetto della famiglia il più possibile.
Ho letto quanto disponibile su questa terribile malattia ma non trovo aiuti o chiarimenti….
Ringrazio anticipatamente R.V.

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora,
dalla compita descrizione della malattia della sua mamma ritengo di poter confermare la diagnosi che è stata formulata. La malattia a corpi di Lewy (conosciuta anche con l'acronimo LBD) esordisce appunto con stati allucinatori e con sintomi parkinsoniani e culmina in stati demenziali caratterizzati da notevole agitazione ed aggressività. Se desidera avere un'ulteriore chiarificazione, nel mio articolo sugli Speciali Salute di Medicitalia (Tutto sulle demenze) può trovare la descrizione di questa malattia. La terapia, con opportuni aggiustamenti di dosaggio, è quella che lei ha indicato essere attualmente somministrata.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente 499XXX

Buongiorno Dottore,
la ringrazio per la veloce e cortese risposta.
Cordialità

[#3] dopo  
Utente 499XXX

Buonasera Dottore,
ho letto il Suo interessante articolo sulle demenze, molto completo.
Le chiedo solo se c'è la possibilità di sapere per questo tipo di demenza ( o se dipende da persona a persona…) se con l'evolversi della malattia i fenomeni di aggressività e forte ansietà tendono a peggiorare e ad aumentare.
La ringrazio, cordiali saluti