Utente 146XXX
Mia figlia Valentina, anni 19, h 165 cm, peso circa kg 60, soffre da un paio d'anni di cefalea.
Questa cefalea è periodica, per mesi non compare per poi, senza nessun motivo specifico, ritornare provocandogli dapprima vista sfuocata e successivamente forte cefalea che colpisce le tempie.
Il medico curante gli ha prescritto una pastiglia che all'insorgere dei primi sintomi deve assumere, ma purtroppo senza risultato.
Vorrei avere una diagnosi preventiva su quanto scritto e un consiglio sul da farsi.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

la prima cosa da fare è avere una diagnosi corretta della cefalea di cui soffre Sua figlia. Il termine "cefalea" infatti indica genericamente mal di testa, poi nell’ambito delle cefalee ne esistono svariati tipi ognuna con terapia specifica.
Dagli elementi a disposizione, un’ipotesi potrebbe essere l’emicrania con aura ma solo un’ipotesi, per cui la prima cosa da fare è rivolgersi ad un neurologo esperto in cefalee per avere una diagnosi corretta ed eventuale adeguata terapia.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 146XXX

La ringrazio per la sollecitae cortese risposta ... seguirò il suo consiglio.... Grazie

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Di nulla.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro