Utente 447XXX
Buongiorno, ho 39 anni. Per delle parasonnie ho effettuato due visite neurologiche è una tac encefalo prescritta dalla neutolofa ed esami del sangue di routine e col è transaminasi. Tutto perfettamente nella norma sul referto della della tac encefalo alla fine c'è scritto che si segnala un'opacita del seno sfenoidale sinistro. Ho chiesto alla neutologa spiegazioni e lei mi ha detto che si tratta di sinusite. Io da anni ho i valori della prolattina lievemente più alti ma di poco, ho fatto ca125 ed è nella norma. Ho il ciclo e non ho perdite dal seno, la tiroide è ok. Mi è stato detto che lo può provocare anche lo stress e le ovaie policistiche che io ho e che mi causano infertilità. Volevo chiederVi se dalla tac si vede se l'opacità è dei seni sfenoidali o dell'ipofisi visto che sono molto vicini da quello che ho capito. Ho paura che si stia non prendendo in considerazione un tumore all'ipofisi. Attualmente le parasonnie sono diminuite ma mi rimane un senso di confusione e di stanchezza per gran parte della giornata. Sono in cura da uba psicologa per l'ansia. Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

la TC è un esame appropriato per la ricerca di sinusite, a tal riguardo Le confermo quanto Le ha detto la neurologa riguardo l’opacità del seno sfenoidale.
Per quanto concerne l'ipofisi, la TC può dare delle informazioni ma l’esame più appropriato è la RM con particolare studio della regione ipofisaria.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 447XXX

Grazie. Molto gentile.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Di nulla.

Buona giornata
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 447XXX

Buongiorno, Le posso gentilmente chiedere ancora una cosa? Le parasonnie sono passate (tremori interni alla testa all'addormentamento ed al risveglio) da sole. La tac era negativa. Ho ogni giorno confusione mentale e sonnolenza anche se faccio tutto. Chiedevo se può essere ansia o devo fare altro. Sto andando dallo psicologo.

[#5] dopo  
Utente 447XXX

Ho già fatto tutti gli esami del sangue e solo la prolattina è 36 anziché 24, ma la dottoressa dice che è troppo bassa per pensare ad un prolattinoma. Ho fatto due visite neurologiche negative.

[#6] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

una RM encefalica mirata allo studio della regione ipofisaria la farei.
Riguardo la sonnolenza, la notte russa? Le chiedo questo perché la sonnolenza diurna potrebbe essere un sintomo della sindrome delle apnee notturne, soprattutto nei soggetti in sovrappeso.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#7] dopo  
Utente 447XXX

Il medico di base non può prescrivere la RMN vero? No, non russo ma ho diverse parasonnie tra cui parlo nel sonno, apnee a volte ne ho, soffro di asma allergica e ho avuto episodi di paralisi ipnagogica tutti dovuto all'ansia.

[#8] dopo  
Utente 447XXX

Sto iniziando ad aver paura che la confusione mentale sia una forma di Alzheimer giovanile perché la mia prozia l'ha avuto a 88 anni. È ereditaria? Ah, se non l'avesse capito sono ipocondriaca.

[#9] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

una consulenza presso un centro di medicina del sonno sarebbe utile, quasi sicuramente verrà sottoposta a polisonnografia in modo da studiare la struttura del Suo sonno e la presenza di apnee notturne.
Riguardo la RM, la prescrizione da parte del medico curante varia da regione a regione e sconosco i regolamenti della sua.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente 447XXX

Con quale probabilità il senso di confusione può essere un principio di malattia di Alzheimer giovanile con l'ereditarietà? Grazie per i consigli. Farò RMN e polisonnografia.

[#11] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

non c’è nessuna correlazione tra la confusione e la malattia di Alzheimer, stia tranquilla, come non c’è ereditarietà.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente 447XXX

Grazie dottore. Mi concentro sul resto. Buona serata.

[#13] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Grazie, buona serata anche a Lei
Dr. Antonio Ferraloro