Utente 476XXX
Salve, scusate il disturbo, sono una ragazza di 20 anni, faccio la studentessa, vi scrivo perché da una settimana circa lamento strani dolori.
Inizialmente erano giramenti di testa e pesantezza alla nuca, il dottore mi ha inieirizzato a problemi di pressione e cuore. Premetto che soffro di ansia e attacchi di panico, in ogni caso, ho preso calmanti al cuore e calmanti per l’ansia. Il mio disturbo però si era diffuso e oltre ad avere numerosi mal di testa, ora si è aggiunta una frequente nausea, un fastidio alle articolazioni che me le fanno sentire deboli e stanche, e a volte anche dolori localizzati a schiena lombare, e spalla e braccio sinistro. Sono una persona anche molto ipocondriaca, per cui sono tornata dal dottore ma non dal mio medico curante in quanto fuorisede, mi ha orientata sulla cervicale, dandomi brufen 400 grammi mattina e sera, e fascia riscaldante per il collo.
Dopo la prima giornata e un apparente leggero miglioramente ho sentito in alcuni momenti le gambe ancora più molli e soprattutto ho avuto numerosi bruschi risvegli durante la notte.
Vorrei chiedere se questi potrebbero essere sintomi di fibromialgia, se potrebbe essere qualcosa di più importante, che esami mi consiglia di fare perché attualmente bazzico nel vuoto.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

la sintomatologia descritta è compatibile con l’ipotesi fibromialgica ma anche con problematiche ansiose, nel senso di somatizzazioni.
Prima di pensare ad esami diagnostici è opportuno effettuare una visita medica diretta e poi in base ai riscontri della visita stessa il collega potrebbe richiedere eventuali esami mirati.
Quale visita effettuare? Dal Suo medico curante in quanto La conosce bene o una visita neurologica.
È già in terapia per l’ansia e gli attacchi di panico?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 476XXX

Salve, grazie per la risposta così rapida, comunque ho una terapia, che però mi viene sospesa ogni tot di tempo dopo segni di miglioramento. Converrebbe farmi ri-bilanciare le medicine per l’ansia?

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

quale terapia sta praticando e a quale dosaggio? Per quanto tempo mediamente?

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 476XXX

Cipralex 5 mg aumentandolo man mano e alprazolam 15 gocce due volte al giorno

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

concordo con la sospensione dell'alprazolam quando sta meglio, riguardo il cipralex invece andrebbe assunto per lungo tempo anche dopo la remissione della sintomatologia.
Probabilmente il suo utilizzo per breve periodi è causa delle ricadute.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro