Utente 473XXX
Gentili dottori vi scrivo per porvi delle domande riguardo ad una situazione che mi sta perseguitando da anni in cui non sono ancora riuscito ad uscirne, praticamente da circa 4 anni sento dei sintomi che non mi hanno mai abbandonato a tutt'oggi che è il 2019, sono iniziati nel 2015 per non andarsene mai e proprio il fatto che non se ne sono mai andati mi mette in allarme, vi farò un elenco completo di sintomi sia vecchi che nuovi:
Sintomi vecchi e nuovi:

Mioclonie palpebrali (praticamente ancora oggi persistono e sono state il primissimo sintomo che mi ha accompagnato per quasi un anno e quasi ogni giorno poi sembravano essere sparite ma non sono mai andate via perché ad oggi ancora vengono quasi ogni giorno ma non sempre, anche quando starnutisco o sbadiglio ad entrambi gli occhi

Fitte trafittive e dolorose che arrivano all'improvviso sia da seduto che da fermo anche una volta al mese per poi tornare dopo un mese o due, sempre al ginocchio sinistro vanno e vengono a distanza di secondi l'una dall'altra (a tutt'oggi ancora ci sono) poi scompaiono

Strana sensazione di gonfiore improvviso a qualche dita della mano (sintomo vecchio)

Improvvise fitte alle tempie anche di pochi secondi dolorose (le ultime le ho avute a gennaio)

Vista che si offusca per pochi secondi come se non riuscissi a trattenere l'offuscamento e devo perforza farli offuscare per poi dopo 5/10 secondi basta un mio sforzo ottico che subito la vista torna normale (ancora oggi mi succede, io sto molto al computer ma a volte anche per strada o in casa)

Problemi di memoria (a tutt'oggi anche ieri se penso ad una cosa da cercare dopo poco già l'ho dimenticata oppure dimentico i termini o gli aggettivi giusti insomma non mi vengono le parole)

Acufene orecchio sinistro (viene e va è iniziato nel 2016 ed è stato intermittente ma non è mai andato via, ho effettuato un esame abr che ha dato questo esito: orecchio destro normale, orecchio sinistro con lieve latenza quinta onda ai limiti della normalità 30,2 db)

Mi sveglio con una mano addormentata (sintomo un po' più recente che non ho mai capito il motivo)

Ultimamente ho la sensazione quando cammino di inciampare non so se sia reale

Insomma dottori io su internet ho letto di una patologia che voi conoscete bene "sclerosi multipla" e tutti questi sintomi non sono mai andati via del tutto, proprio per questo sono ormai convinto di averla anche se una neurologa di Roma 4 volte mi ha rassicurato che non sia quella, so che un vostro medico iscritto qui l'ottimo dottor Ferraloro è anch'egli un esperto spero risponderà anche lui al mio consulto e anche altri esperti che sicuramente sono presenti sul sito, possano analizzare per quanto possibile la mia situazione anche se solo attraverso un pc, vi anticipo che per fortissima ansia ho prenotato una nuova visita neurologica e una risonanza magnetica anche se non vorrei farla perché ho paura che possa solo confermare quanto penso, mi vedo ormai rovinato aiutatemi se potete grazie

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

tanti sintomi non fanno pensare una SM, peraltro iniziale.
La malattia infatti inizia con un solo sintomo, nessuno dell'elenco che fa è tipico di esordio della malattia.
Più di questo a distanza non è possibile dire.
Nel caso venisse esclusa per l'ennesima volta l'ipotesi SM, affronti il disturbo ansioso, altrimenti difficilmente ne verrà fuori.
Faccia la visita neurologica e la RM ma cerchi di stare tranquillo.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 473XXX

Gentilissimo dottor Ferraloro grazie per la sua risposta, ma volevo dirle che all'inizio furono solo i battiti delle ciglia il primo sintomo e successivamente negli anni sono arrivati gli altri ma il problema è che siccome non vanno via e ritornano mi fa pensare alla SM, per esempio a volte ho l'impressione di avere delle ciglia negli occhi poi non ci sono, le cefalee improvvise, spesso poi ho mal di testa... poi ho effettuato una uroflussometria che ha evidenziato il tracciato un po' allungato..e il medico ha parlato per via ipotetica di una sclerosi del collo vescicale anch'essa poi ho cercato sintomo di SM, NON SO COSA PENSARE a Marzo ho il neurologo e la risonanza ma mi creda sono terrorizzato

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

le miochimie palpebrali non sono un sintomo iniziale di SM, poi gli altri sintomi sono numerosi per pensare seriamente la malattia, peraltro esclusa più volte dai neurologi.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 473XXX

Gentilissimo grazie ancora la disturbo solo su degli ultimi quesiti: come mai i sintomi ritornano? E la memoria che fa scherzi da cosa può dipendere? A volte noto anche dei disturbi nel linguaggio per esempio mi mangio le parole o balbetto, la mia teoria è stata sempre quella che la sclerosi sia iniziata dalle palpebre per poi spargersi in altri distretti del sistema nervoso e abbia dato altri sintomi nel tempo, ma se lei la esclude sicuramente ne sa più di me per caso posso aggiornarla sul mio caso a Marzo sperando che questo consulto sia ancora attivo? Ancora grazie

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

una parte della sintomatologia riferita, se non tutta, sembra di origine ansiosa, in primis il disturbo del linguaggio.
Certamente, può aggiornarmi su ulteriori sviluppi, il consulto sarà sempre aperto.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 473XXX

Dottore mi scusi approfitto intanto che vedo il neurologo dal vivo nel chiederle un altra cosa, il fatto di svegliarsi con entrambe le mani addormentate da cosa può dipendere? Che poi tornano normali nel giro di qualche minuto? Non mi sembrava di dormire in posizioni strane però mi sono svegliato con entrambe dormienti, la ringrazio

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

nulla d'importante, il disturbo è causato dalle varie posizioni assunte durante il sonno.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 473XXX

Gentile dott. Ferraloro la disturbo per dirle che lunedì ho il neurologo ma volevo delle delucidazioni sull'acufene e specialmente dell'esame sui potenziali evocati uditivi che ho effettuato lo scorso anno che ha evidenziato all'orecchio sinistro una latenza della 5 onda ai limiti della normalità, io ho letto che di solito anche se la latenza è alterata anche di poco è sempre patologica, cioè che il danno è sul nervo, poi continuano ad esserci ormai quotidianamente le mioclonie alle palpebre che sbattono in continuazione ad entrambi gli occhi, dottore mi scusi ma cerco di capire se ci possa essere una patologia oltre la sclerosi che possa causare un danno al nervo acustico, oppure se possa centrare la musica ad alto volume che io sento sempre specialmente al pc

[#9] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

"ai limiti della normalità" significa che un valore è normale.
Gli spasmi palpebrali di solito sono miochimie che nella stragrande maggioranza dei casi sono causati da stress e ansia.
Veda cosa Le dirà il neurologo che ha il vantaggio di visitarLa direttamente.

Buon fine settimana
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente 473XXX

Gentilissimo dottore lei non salta mai le risposte e la ammiro per questo..volevo solo dirle che il medico come precisazione ha scritto "ai limiti della significatività (30,2) non so cosa significhi il valore, ma sa cosa mi fanno i timpani? Questo non gliel'ho detto.. li sento che ogni tanto all'improvviso si muovono, non so come dire..vibrano molto similmente alle palpebre, anche il destro! Spero potrà darmi un ulteriore parere, dopodomani ho il neurologo ma mi interessa il suo giudizio anche se online grazie mille! E buon weekend a lei

[#11] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

faccia la visita neurologica e la RM, poi si possono avere le idee più chiare, inutile fare ipotesi campate in aria.
Utile può essere anche una visita otorino qualora non l’abbia fatta.

Buona domenica
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente 473XXX

Buongiorno dott. Ferraloro volevo aggiornarla dicendole che il neurologo che mi ha visitato mi ha detto le sue stesse cose più o meno, e ha detto che la risonanza servirà a togliermi il dubbio, io ho dimenticato di fargli presente che ho i timpani che mi vibrano e mi sono accorto di avere una pupilla un po' più grande dell'altra, cioè il cerchio nero dell'occhio sinistro rimane più allargato rispetto al destro, non so cosa possa significare, rimango in ansia fino alla risonanza, la ringrazio

[#13] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

riguardo la presunta differenza del diametro pupillare (anisocoria), Le ricordo che esiste anche un'anisocoria fisiologica.
A questo punto aspetti di effettuare la RM.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#14] dopo  
Utente 473XXX

Gentile dott. Ferraloro volevo dirle che ormai per la risonanza è solo questione di tempo, anche se sono davvero terrorizzato, ho paura che non farà altro che confermare quanto penso, questo acufene la sera diventa incessante..stranamente noto che se esco di casa al mio rientro non lo sento poi ricomincia dopo un po', poi ogni tanto mi tremano o le gambe o i polpacci, sto impazzendo con questi sintomi dottore mi creda, mi scusi per lo sfogo ma sono molto spaventato non voglio scocciarla è solo che tra palpebre acufeni ecc mi vedo spacciato, a volte questo sito è anche un po' una valvola di sfogo per chi si sente come me

[#15] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

stia tranquillo, mi pare che stia esagerando, con paure immotivate. I tremori sporadici che riferisce sono spesso di origine ansiosa. L'acufene può riconoscere molte cause, la maggioranza delle quali sono estremamente benigne.
Non si dia per "spacciato"...

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#16] dopo  
Utente 473XXX

Gentilissimo dottor Ferraloro grazie per la sua risposta, manca veramente poco alla risonanza, nel frattempo volevo chiederle siccome lessi su internet che nella sm i sintomi possono essere anche parossistici cioè andare e venire in pochi secondi, i miei praticamente sono tutti così tranne forse per l'acufene che per esempio lo scorso anno per più di due mesi non lo sentii e poi riprese.. per quello collego il tutto, poi approposito di acufene volevo chiederle dottore se è possibile che nella sm sia intermittente? Oppure che si "abbassi diciamo di volume" perché ho notato che di sera lo sento molto di più mentre se per esempio esco per qualche ora al mio rientro a casa inizialmente non lo sento..come se "dormisse" e poi ricomincia con il passare delle ore, lo so che ormai la risonanza darà le risposte a tutto ma mi creda mi sento come ad un bivio, riconoscero' già dalle facce dei medici la risposta.. Ti cambia la vita in ogni caso, è per questo che a volte anche se attraverso un pc un medico può essere di supporto..grazie comunque

[#17] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

l'acufene non è quasi mai sintomo iniziale di SM, inoltre gli altri sintomi sono continuativi e non della durata di secondi in quanto la lesione non dura pochi secondi e consideratolo che i sintomi sono causati dalla lesione demielinizzante.....

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#18] dopo  
Utente 473XXX

Gentilissimo dottor Ferraloro mi perdoni, volevo chiederle da cosa può dipendere il fatto che quando starnutisco le palpebre mi sbattono? Il mio problema è che anche se i sintomi non sono del tutto fissi ritornano sempre! È per questo che ho paura che la lesione faccia in modo che quando arriva l'impulso si trova "davanti" la lesione e quindi succede quello che succede

[#19] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
E' solo un fenomeno riflesso.
Dr. Antonio Ferraloro

[#20] dopo  
Utente 473XXX

Ho capito dottore, la ringrazio, l'acufene invece può essere intermittente o meno intenso? Oppure no? Nel caso di sm intendo.
Perché a volte lo sento molto poco mentre durante la notte aumenta l'intensità, le farò sapere l'esito della risonanza appena possibile anche se ho moltissima paura proverò a svelare questo mistero.

[#21] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

l’acufene nella SM quasi mai è un sintomo d’esordio della malattia, non ha comunque caratteristiche precise, anche se spesso è continuativo.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#22] dopo  
Utente 473XXX

Gentile Dottor Ferraloro alla fine ho eseguito la risonanza magnetica senza contrasto come avevo non senza interno travaglio di fare per togliermi i dubbi, ero quasi terrorizzato, mi hanno chiuso dentro quello spazio angusto anche se la risonanza era aperta mi dava molto fastidio, per non parlare dei rumori assordanti che produceva che nonostante le cuffie sentivo, il radiologo che era li mi ha detto di tenere gli occhi chiusi durante la procedura e così ho fatto tranne qualche bravissimi momenti in cui li aprivo, e mi girava tutta la testa a tratti poi cercavo di stare calmo, quei rumori somigliavano molto a quel film (non so se l'ha mai visto) "incontri ravvicinati del 3 tipo" un casino di suoni che sembrava una navicella aliena, comunque..alla fine sono uscito da lì ancora più terrorizzato dalla possibile risposta del radiologo che mi ha detto "escludi tutte le cose gravi che hai pensato perché non ce niente" così io insistente ho chiesto se avesse notato segni di sclerosi multipla e lui ha detto "io ne vedo tanti quasi ogni giorno con la sm e sulla risonanza si presenta con delle macchie bianche, tu non ce l'hai" poi mi hanno detto che in realtà il medico vero e proprio deve refertare e non lo fa subito, perché è il medico che scrive diciamo mentre il radiologo visualizza, sinceramente mi sono rasserenato molto, anche se ho solo paura che magari il radiologo non abbia visto bene e correttamente la risonanza e magari il medico vedrà qualcosa di più che lui forse non ha visto, anche perché non ho ben capito se il medico fosse colui che me l'ha praticata oppure era solo un tecnico, ma io non so se lei può dirmelo, ma il tecnico penso la riconosce oppure No? E poi dottore volevo capire ma senza mezzo di contrasto appaiono comunque bianche le lesioni oppure No? Non vorrei che senza contrasto ci sia stata qualche cosa non riscontrata subito, quel tecnico era sicuro al 1000 x 1000 anche perché io insistevo e facevo domande essendo purtroppo ipocondriaco ma ovviamente aspetto un suo parere essendo lei neurologo grazie mille

[#23] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

il radiologo è un medico per cui è la stessa persona.
Non so chi ha condotto tecnicamente l’esame, ma anche se fosse il tecnico, spesso è all'altezza, per esperienza, a riconoscere le lesioni più frequenti che si riscontrano.
Aspetti serenamente il referto.
Le dico pure, come già scritto più volte precedentemente, che la sintomatologia non orienta verso una SM.

Buona domenica
Dr. Antonio Ferraloro

[#24] dopo  
Utente 473XXX

Gentilissimo volevo solo capire se nel caso di risonanza senza contrasto le lesioni appaiono comunque bianche oppure no? Perché non vorrei che il medico vede qualcosa che lui non ha visto

[#25] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

eventuali lesioni demielinizzanti vengono rilevate anche senza mezzo di contrasto, l'unica cosa limitante è che non si può stabilire se siano attive o quiescenti.
Stia tranquillo.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#26] dopo  
Utente 473XXX

Ok dottore grazie, spero che il referto non mi faccia avere qualche brutta sorpresa, comunque ho letto che lei riguardo lo studio dei nervi acustici nella sm e acufene associato ha scritto in un altro consulto ad una persona parlando dello studio dell'angolo ponto cerebellare, secondo lei è compreso nella mia risonanza? Da quello che mi ha detto il tecnico si vedono anche i nervi acustici

[#27] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Certamente, è compreso la studio dell'angolo pontocerebellare soprattutto se si parla di acufene.
Dr. Antonio Ferraloro

[#28] dopo  
Utente 473XXX

Spero dottore che il medico radiologo non abbia effettuato una visione superficiale della risonanza e non gli siano sfuggiti particolari come ad esempio proprio l'angolo del cervello pontocerebellare

[#29] dopo  
Utente 473XXX

Gentile Dottor Ferraloro le invio i risultati della risonanza:

INDAGINE ESEGUITA CON TECNICA DI ACQUISIZIONE SE, TSE, FLAIR, TFE, E DWI, SEQUENZE PESATE IN T2, T2* E T1, SECONDO PIANO DI SCANSIONE ASSIALI, SAGITTALI E CORONALI.

QUARTO VENTRICOLO IN SEDE, MEDIANO, NORMALE PER MORFOLOGIA E DIMENSIONI.
NON AREE AD ALTERATO SEGNALE A CARICO DEL TRONCO E DEGLI EMISFERI CEREBELLARI.
NON EVIDENTI ALTERAZIONI A CARICO DEL CHIASMA OTTICO E DELL'IPOFISI.
NORMALE RAPPRESENTAZIONE DEL SETTIMO E DELL'OTTAVO PAIO DI NERVI CRANICI E DEGLI ANGOLI PONTO-CEREBELLARI.
REGOLARE ASPETTO DEL SISTEMA VENTRICOLARE SOVRATENTORIALE.
IN ASSE LE STRUTTURE DELLA LINEA MEDIANA.
NON AREE FOCALI DI ALTERATO SEGNALE A CARICO DELLA SOSTANZA BIANCA CEREBRALE.
NON AREE AD ALTERATO SEGNALE DI TIPO FOCALE EVOLUTIVO A CARICO DEGLI EMISFERI CEREBRALI.
GLI SPAZI LIQUORALI DELLA BASE E DEL MANTELLO RISULTANO DI AMPIEZZA NORMALE.
NON EVIDENTI ALTERAZIONI EXTRASSIALI.
LE SEQUENZE IN DIFFUSIONE NON DOCUMENTANO AREE DI RESTRIZIONE DELLA DIFFUSIVITA' MOLECOLARE DA RIFERIRE A LESIONI ISCHEMICHE IN FASE ACUTA O SUBACUTA.


dottore le confesso che da quando l'ho fatta sento un Po di fastidi, leggeri mal di testa e spero non sia un esame invasivo, so che i tessuti si riscaldano quando si fa la risonanza, certo non sono raggi x ma bisogna stare attenti, l'unica parte non esaminata è il midollo spinale

[#30] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

come avrà certamente capito la RM è assolutamente negativa.
Sinceramente me lo aspettavo perché non c’erano sintomi sospetti (li trovava solo Lei).
Adesso il leggero mal di testa che riferisce è verosimilmente dovuto allo stress di questi giorni, alla preoccupazione per l’esito dell’esame o addirittura da suggestione ma La RM di per sé non ha alcuna causa.
Faccia vedere l’esame al medico che l'ha richiesto e stia tranquillo.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#31] dopo  
Utente 473XXX

Dottore sinceramente io pensavo il contrario riguardo all'esito e devo dire che lei è stato ancora più bravo di quello che pensavo, soprattutto perché eravamo online tutto il tempo, come le dicevo mi sono stranito perché questi mal di testa continuano da sabato quando l'ho fatta, ho letto che bisogna mantenere la sala ventilata durante l'esecuzione, siccome l'operatore era molto fanfarone e superficiale spero non mi abbia causato qualcosa anche perché la risonanza era si aperta però ce l'avevo praticamente a 50 centimetri dalla faccia, io la feci già anni fa chiusa e indossavo un casco mi ricordo mentre questa volta la protezione era diversa, sento fastidi alle tempie e mal di testa davanti alla fronte, mi scusi io so di essere molto ipocondriaco però anche la gente dovrebbe essere attenta a come lavoro, intendo gli operatori che erano li, la risonanza non fa danni anche se agisce molto vicino? Riscalda il corpo?

[#32] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Stia tranquillo, la RM è completamente innocua.
Dr. Antonio Ferraloro

[#33] dopo  
Utente 473XXX

Dottor Ferraloro buonasera mi scusi il disturbo volevo dirle che questi mal di testa dopo l'esame della risonanza ancora continuano, prima mi girava forte la testa, poi alcune volte i dolori li ho sentiti anche dietro la testa, cosa può essere? Perché non vanno via? Mi sembra di avere anche alcuni punti della fronte gonfi, mi sto preoccupando che mi sia successo qualcosa

[#34] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non penso sia successo nulla, si faccia controllare dal medico curante.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#35] dopo  
Utente 473XXX

Dottore il medico curante cosa può fare? Lei intende il medico di base?

[#36] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Sì, il medico di base, la può visitare, vedere le presunte zone gonfie e prescrivere una terapia.
Dr. Antonio Ferraloro

[#37] dopo  
Utente 473XXX

Ma in genere può capitare che la risonanza gonfia una parte del corpo? Non è che il riscaldamento di protoni ed elettroni nel corpo che serve alla macchina per vedere causa tumori?

[#38] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Assolutamente no!
Dr. Antonio Ferraloro