Utente
Buongiorno sono un uomo di 50 anni ,faccio sempre attività sportiva senza problemi ,e da qualche settimana ho dei problemi ai piedi.Tutto e cominciato di colpo avevo fortissimi dolori a entrambi i piedi,forti bruciori,e sembrava che camminavo sui sassi alternato a dei formicoli, in piu qualche sensazione di calore ai polsi.Ora a distanza di qualche settimana il fastidio doloroso e passato solo al piede destro,altezza metatarso andando poi avanti verso le dite accompagnato sempre con delle vampate di bruciore con la sensazione di calpestare dei sassi ,in più sento un formicolio sui polpacci,questo solo al mattino, e qualche volte qualche spasmo dietro le cosce.Sono andato dal medico curante e mi ha consigliato di fare un elettromiografia ,il qui risultato e stato neuropatia assonale bilaterale ai piedi,alle mani nulla.Ho chiesto al neurologo da cosa dipendesse e non mi ha saputo dare una risposta,mi ha consigliato di prendere neuroassial duol per due mesi e vedere come va. Nel frattempo visto che non mi ha saputo dare una risposta ,sono andato a farmi una RM sacro lombare.Il referto e stato questo:
A Livello L4-L5 ernia discale e mediana-paramediana bilaterale con impronta sul sacco durale ed interessamento biforaminale.Allo stesso livello segni di disidratazione discale e sclerosi reattiva della limitante rettilineizzata la lordosi lombare.Cono midollare a livello D12-L1.
Non evidenza di disallineamenti vertebrali.
Ernie intraspongiose su piu livelli.
Ci possono essere relazioni con la neuropatia che ho????
Altrimenti cosa mi consigliate di fare per approfondire e risolvere il problema.
Sono abbastanza disperato vi prego di darmi una mano a risolvere il caso.
GRAZIE E BUON LAVORO

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

considerato che l'ernia discale L4-L5 presenta un interessamento dei forami bilateralmente, è teoricamente possibile una correlazione con la neuropatia bilaterale riscontrata all’EMG.
A questo punto è necessaria una visita neurologica per una valutazione clinica diretta del caso e confermare o meno la correlazione tra i due elementi (RM lombosacrale e emg) e la sintomatologia riferita.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Grazie infinite per la sua valutzione tempestiva. Provvederò al più presto una visita neurologica.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Di nulla.

Buon fine settimana
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Buongiorno dottore,scusi se la disturbo ancora, ho una domande da farle.Ho prenotato la visita al neurologo ma i tempi sono un po' lunghetti,e nel frattempo volevo un consiglio da lei.Leggendo un po' a destra e sinistra ho letto che si possono fare anche degli esami (sangue ,urina)per escludere infezioni o intossicazioni.Eventualmente quali?così quando vado dal neuroogneurologo ho degli esami in più. grazie

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non avrebbe senso effettuare al buio gli esami di cui parla, sarebbero infatti moltissimi e quasi sicuramente inutili, almeno in questa fase.
Le ricordo che in presenza degli elementi che possediamo non è indicato effettuare esami del tipo che Lei menziona.
Faccia la visita neurologica ed il collega Le dirà poi come procedere.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
Grazie infinite e che sto in ansia,appena fatto la visita le faccio sapere.

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Bene, mi faccia sapere l'esito della visita neurologica.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente
Buona sera dottore,sono andato a fare la visita neurologica a l asl di pescara ,e devo dire che sono uscito da li ancora più deluso ma soprattutto incazzato.Sono entrato nel ambulatorio del dottore e a un alto c'era una bici da corsa ,(ma che cavolo ci sta a fare una bici )in in ambulatorio dove si effettuano visite,e già partiamo male . Mi siedo e mi fissava e gli do intanto emg che avevo fatto esternamente e gli dico i sintomi che ho....mi continua a fissare ,e poi mi dice non si puo fare nulla per la patologia con un aria sufficiente per non dire peggio.Mi dici di continuare a prendere
neurassial dol e di aspettare .Che tra laltro si e alzato e andato verso la vetrinetta delle medicine ha preso una scatola che avevi li e mi ha detto!!! vede li ho anche io ....mah non ho capito cosa volesse intendere..in finale dottore il problema e ancora presente ho il piede destro h24 dolorante come se avesse una spada conficcata accompagnato a delle vampate...lei cosa mi suggerisce sono disperato...grazie

[#9]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non è stata effettuata neanche la visita? Non sappiamo quindi nemmeno se il dolore è neuropatico? Se fosse così abbiamo diversi farmaci da potere utilizzare ma è vietato consigliarli a distanza in un paziente che non si conosce, peraltro non c'è nemmeno una diagnosi.
Conferma questi dubbi?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente
l'unica diagnosi e quella della emg neuropatia assonale surale bilaterale. la visita che mi ha fatto e stare sulle punte e talloni. Tutto qui

[#11]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Come Le dicevo precedentemente, esistono diversi farmaci che potrebbero essere utilizzati per il dolore neuropatico.
Ne parli col medico curante o senta un secondo parere neurologico.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente
ok grazie, sempre molto gentile. Andrò sicuramente da un altro neurologo

[#13] dopo  
Utente
Buongiorno dottore, dopo tanto ancora non riesco a risolvere il problema della neuropatia che mi affligge,sono andato al centro malattia muscolari di chieti e sono in attesa di un secondo consulto medico , e nel frattempo dietro consiglio medico di base ho fatto un RM del cervello e del tronco encefalico senza mdc.
Il risultato e stato:
PICCOLE AREE DI ALTERATO SEGNALE ,IPERINTENSE IN T2 E T2-FLAIR, RISULTANO APPREZZABILI NEL CONTESTO DELLA SOSTANZA BIANCA A LIVELLO DEL CENTRO SEMIOVALE SI SN COMPATIBILI CON FOCOLAI DI LEUCOENCEFALOPATIA DI SIGNIFICATO ASPECIFICO.IV VENTRICOLO NORMALE IN SEDE.
SISTEMA VENTRICOLARE SOVRATENTORIALE REGOLARE PER AMBIEZZA E MORFOLOGIA ED IN ASSEW RISPETTO ALLA LINEA MEDIANA.
NELLA NORMA GLI SPAZI ARACNOIDEI DELLA BASE E DELLA CONVESSITA'.
Due cose dottore la prima se secondo lei ci puo essere connessione con la neuropatia, e la seconda queste parole che non comprendo nei risultati sono preoccupanti ???
Sinceramente mi hanno messo un pò di ansia .Nell'attesa di una vostra risposta le auguro buona giornata.

[#14]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non c’è nessuna correlazione tra il reperto riscontrato alla RM encefalica e la neuropatia agli arti inferiori.
Le areole di possibile leucoencefalopatia indicano una sofferenza di alcune zone della sostanza bianca, deve fare vedere le immagini dell’esame ad un neurologo per avere un parere diretto.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#15] dopo  
Utente
Mi scusi dottore ma queste sofferenze sono preoccupanti?o magari in futuro?

[#16] dopo  
Utente
Poi un altra cosa dottore,io la risonanza l'ho fatta perché come le dicevo per la neuropatia ,altrimenti non l'avrei fatto. Non ho nessun sintomo di male di testa o altro. Ecco perche sono anche preoccupato per i risultati.

[#17]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non c'è nessuna correlazione tra una neuropatia agli arti inferiori che è periferica e il reperto RM encefalo che è centrale.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#18] dopo  
Utente
Bgiorno dottore,e mi scusi ancora ora ho capito che le due cose sono patologie diverse. Ma la mia domanda è, ma se io non andavo a fare la Rm non sapevo di avere questi focolai perche non ho nessun sintomo come mal di testa o altro. E volevo un parere medico da lei se sono pericolosi e possono creare dei danni con il tempo. Grazie e scusi di nuovo per il disturbo.

[#19]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

deve rivolgersi ad un neurologo per vedere se è possibile risalire ad una causa, in tal caso se rimossa può stare tranquillo e gestire il problema in maniera ottimale.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#20] dopo  
Utente
Grazie infinite, e sempre molto disponibile.