Utente
Buongiorno gentili Dottori,

Vi contatto per capire il referto della risonanza encefalica senza contrasto che ho appena ritirato avendo purtroppo appuntamento con il neurologo non prima di agosto.

Sistema ventricolare in asse,di normale morfologia e con lieve maggior ampiezza di quello di sx (variante di sviluppo)
Lieve maggior ampiezza del quarto ventricolo con lieve ampliamento della cisterna magna (variante di sviluppo)
Nei limiti le cisterne della base.
Lieve maggior ampiezza degli spazi liquorali al vertice.
Non significative alterazioni di segnale dell’encefalo. Non altre anomalie delle strutture della linea mediana. Nei limiti le orbite.

Ringraziandovi anticipatamente auguro una buona serata.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

dal referto non vedo segni patologici particolari, anche la "Lieve maggior ampiezza degli spazi liquorali al vertice" potrebbe teoricamente essere congenita soprattutto in un soggetto giovane.
Veda cosa Le dirà il neurologo potendo visionare direttamente le immagini dell’esame.
Perché è stata effettuata la RM?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Buonasera dottore,

Grazie per la pronta risposta.
Lo specialista ha richiesto un approfondimento diagnostico per approfondire continui episodi di diplopia a carattere intermittente che durano al massimo 10 secondi da fine Aprile.
Ci sono giorni comunque in cui non si presentano per poi tornare magari in momenti di forte stanchezza.
I seguenti esami sono risultati negativi: Ecocolordoppler TSA, test di Hess, esami del sangue (cpk,ldh,ena,ana,anca,lac,ac, anticardiolipina,pcr) EEG.
Unico problema riscontrato è uno strabismo latente con difetto di convergenza a dx riscontrato dall’ortottico per il quale mi sono stati assegnati esercizi da effettuare a domicilio.
Si puo ipotizzare da tale referto rm qualche problema per cui vale la pena indagare?
Grazie per il vostro tempo.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

certamente non ci sono problemi che possano giustificare i brevi episodi di diplopia.
Per il resto non vedo problematiche importanti, però il neurologo valutando direttamente le immagini potrebbe farsi un’altra idea.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Grazie dottore.
Le chiedo un’ultima cosa:
Questa lieve maggior ampiezza degli spazi liquorali al vertice a cosa può essere associata? A malattie degenerative?
Grazie

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non è possibile stabilirlo a distanza, il referto non parla di possibile causa, per es., come spesso si scrive, di tipo atrofico, per cui potrebbe anche non essere associato a nessuna patologia. Ripeto, si devono visionare le immagini.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
Buonasera Dott.Ferraloro,

Che differenza c’e tra una risonanza con mezzo di contrasto e una senza?
In una risonanza senza mezzo di contrasto si sarebbero viste comunque eventuali problematiche patologiche?
Grazie.

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
In un referto di questi, negativo per alterazioni focali una RM con mezzo di contrasto probabilmente non avrebbe dato informazioni diverse.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente
Grazie dottore.
Quindi in conclusione da ciò che capisco una risonanza con il referto in oggetto può considerarsi in linea teorica negativa. Aspettando ovviamente ulteriore conferma dello specialista.
La ringrazio per la disponibilità e le auguro tanta serenità.

[#9]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

l’esame si può teoricamente considerare negativo qualora il lieve ampliamento riscontrato sia di origine congenita.

Buona domenica
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente
Buongiorno Dottore,

E l’unico modo per stabilirlo sarebbe guardando le immagini? Giusto?
O ci sono altri approfondimenti da proporre?

[#11]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

esami di approfondimento, qualora fossero indicati, potrebbero essere la PET e i test neuropsicologici ma, ripeto, Le dirà tutto il neurologo.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente
Grazie per la risposta, tra un mese effettuerò la visita come le accennavo.
Giusto per fare chiarezza: in linea teorica qualora ci fosse un problema di natura patologica verrebbe suggerito un approfondimento accanto alla dicitura lieve maggior ampiezza degli spazi liquorali al vertice ? o potrebbe venire omesso?
Mi scuso anticipatamente ma siccome manca un mese alla visita vorrei cercare di pensarci il meno possibile.
Un caro saluto

[#13]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Certamente, l'indicazione per cui si richiede un esame va messa.
Dr. Antonio Ferraloro

[#14] dopo  
Utente
Grazie Dottore.
Non avendo il radiologo richiesto nessun approfondimento diagnostico accanto alla dicitura lieve maggior ampiezza degli spazi liquorali al vertice spero vivamente sia un fatto congenito o comunque accertamento puramente morfologico.
Un caro saluto e grazie ancora per il suo tempo.