Utente
Buon giorno dottori ho un consulto da chiedere in quanto molto preoccupata. Ho 29 anni premetto che soffro da circa 5 anni di cefalea muscolo tensiva, diagnosticata dalla neurologa. Ho passato un anno molto stressante in quanto tutto lo stress ha avuto ripercussioni sul mio apparato digerente e fortunatamente abbandonando un po' le cefalee. Ma da circa un mese iniziando a stare meglio con lo stomaco ho iniziato ad avere forti attacchi di cefalea ed emicrania con relativa labirintite non sempre presente. È un periodo di tempo che dormo male ed ho i muscoli cervicali tesi ed ho iniziato ad accusare dolori violenti che partono dal collo e si irradiano in tutta la testa compresi gli occhi. Assumo brufen 600 o tachipirina 1000 ma nessun farmaco fa più effetto cosa che un tempo mi aiutava molto. Su consiglio del farmacista ho assunto indoxen 50 che anche li non ha fatto granché se non darmi ancora di più vertigini. Siccome non passa il dolore e mi sveglio la mattina già con emicrania e dura tutto il giorno, magari a volte si attenua da solo ma poi ritorna, la mia domanda è: è possibile che sia tutto legato alla cervicale? Perché i farmaci non fanno più effetto? Può essere qualcosa di serio? Aggiungo inoltre che ho come un effetto di testa confusa e quando fa male è come se il cervello volesse uscire dalla testa. Sono molto preoccupata. Attendo riscontri. Grazie a tutti

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

è possibile che Lei abbia una cefalea mista, cioè tensiva ed emicranica. Ovviamente la diagnosi la deve fare un neurologo.
Da quanto descrive, sembrerebbe indicata una terapia di prevenzione ma dopo una corretta diagnosi.
La componente cervicale può avere un ruolo aggravante ma va verificata con visita neurologica.
Non abusi con gli antidolorifici perché potrebbe sviluppare una cefalea da abuso che può anche cronicizzarsi.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio molto dottore x la celere risposta. Secondo lei lo stress può anche giocare a favore in questo caso? Quella sensazione di sbandamento che avverto e talvolta anche da sdraiata avverto una sensazione di corpo estraneo nella testa che oscilla in base alle mie posizioni può essere legata alla cefalea mista? Non esiste un farmaco leggero o qualche integratore che può aiutare? Grazie ancora dottore

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

certamente lo stress può essere un fattore favorente.
Farmaci per trattare queste cefalee ne esistono molti ma non è possibile consigliarli a distanza, è vietato.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Grazie mille dottore. Le posso fare un ultima domanda. Lo sbandamento, anche quando la cefalea tende a scomparire, perché continua a persistere? È necessario secondo lei qualche accertamento?

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

è possibile che sia associato alla cefalea, se regredisce non occorre fare nulla.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro