Utente
Salve, sono una ragazza di 22 anni e soffro di mal testa, non riesco a trovare una cura adeguata al mio dolore, che con i normali fans non passa.
Spesso avverto formicolii, ronzii alle orecchie.
Ho dolore oculare sia al tatto che al movimento degli occhi, dolori a tutta la testa, quando mi tocco in prossimità delle tempie sento dolore ed anche quando premo sulla parte iniziale delle sopracciglia.
non riesco a vedere bene, vedo sempre sfuocato nonostante io porti gli occhiali per l’astigmatismo e la miopia, spesso mi capita che improvvisamente avverto giramento di testa e come se avessi qualcosa che mi impedisce la vista come una strisce davanti al mio campo visivo che si riduce impedendomi anche di riuscire a vedere lateralmente, oltre a questa linea e come se vedessi delle ombre.
Il dolore alla testa spesso e di tipo pulsante che peggiora con il movimento o addirittura è scaturito da esso, mentre altre volte è come se mi trafiggesse la testa da una parte all’altra e qualche volta a questo tipo di dolore si associa una specie di formicolio nella zona del dolore.
Ho un anisocoria con la pupilla di destra più dilatata della sinistra, fatta controllare dall’oculosta con l’esame del fondo oculare e dal neurologo da cui ho effettuato la visita che mi ha consigliato un angio-RM (che non ho ancora effettuato per via della situazione attuale dato che mi ha detto di poterla effettuare con calma).
Ho fatto una risonanza magnetica con mezzo di contrasto, negativa anch’essa.
Non riesco a mantenere la concentrazione per via di questi dolori che ho tutti i giorni e non riesco più a vivere serenamente per via di questi dolori che mi fanno avere sempre un senso di nausea forte che mi viene prima e durante questi mal di testa.
Vorrei avere qualche consiglio per sapere cosa fare e cercare di capirci qualcosa perché non riesco più a fare nemmeno le cose più semplici.
Grazie mille per l’aiuto

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Ragazza,

da quanto scrive si potrebbe ipotizzare una cefalea mista, cioè tensiva ed emicranica, con le due forme che possono alternarsi tra di loro.
Assumere antidolorifici in casi come il Suo, con dolore quotidiano, non è una strategia razionale in quanto, a parte la loro possibile inefficacia, un loro abuso potrebbe cronicizzare il problema.
A mio avviso, considerato l’esito negativo della RM encefalica, è indicata una terapia di prevenzione, pertanto si rivolga ad un neurologo esperto in cefalee per avere una diagnosi corretta e un’adeguata terapia.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la gentile risposta è volevo chiederle soltanto un’altra cosa, spesso mi capita che ho difficoltà anche a parlare durante i mal di testa, è una cosa che può succedere?
Sto già facendo una terapia preventiva a base di magnesio e un integratore, il
Partenza per prevenire il mal di testa e all’occorrenza devo assumere difmetre che però mi da moltissimi effetti avversi tra chi tremori e sudorazione fredda e per tanto non sto assumendo e una compressa di peridon 30 minuti prima del difmetre

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Ragazza,

la difficoltà del linguaggio è causata dal malessere generale durante il mal di testa o non riesce proprio ad articolare le parole?
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Quando ho mal di testa che io definisco forte non mi riesco a concentrarmi e ho problemi a parlare nel senso che sbaglio le parole, mi confondo facilmente mentre parlo e perdo spesso il filo del discorso

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Esiste un’aura afasica con impossibilità ad articolare le parole ma dal Suo racconto sembrerebbe trattarsi dello stress e del malessere che causa un severo attacco emicranico.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro