Esito tac cranio con mdc

Buongiorno gentilissimi dottori,

Sono un uomo di 67 anni, con la seguente anamnesi:

- Cardiopatia Ischemica Cronica (PTCA + STENT nel 2010)
- Portatore di PMK Bicamerale per riscontro di BAV II Grado
- Pregresso k vescicale (con cistectomia radicale effettuata nel 2016, con stadio istologico pT1 N0 M0, senza ulteriori terapie oncologiche).

- Insufficienza respiratoria cronica (ex fumatore) con attuale saturazione al 96-97% (non faccio ossigenoterapia per valori normali di EGA)
- Glaucoma
- Diabete Mellito di tipo II non insulino-dipendente

La mia terapia in atto è la seguente:

PANTORC 40
CONGESCOR 1, 25 (2 volte al dì)
ENAPREN 20
LASIX 25
VITAMINA C
SIDERAL FORTE
DUPLAVIN
CORDARONE 200 (tranne sabato e domenica)
NOVONORM 1 MG (pranzo e cena)
TORVAST 40

Ad Aprile 2020 sono stato ricoverato in urgenza per POLMONITE INTERZISTIALE BILATERALE (non COVID-19).


Dopo il ricovero sono stato sottoposto a fisioterapia, ed ora ho recuperato la mia attività fisica al 100% senza nessun problema.


A Luglio/Agosto 2020 avevo una difficoltà, che ho attribuito al problema fisiomotorio dovuto al lungo allettamento per la polmonite, a camminare ("trascinavo" camminando la gamba sinistra).


Il mio medico di base mi fece sottoporre a TC CRANIO (senza MDC) da cui emerse:

"CRANIO: In asse le strutture della linea mediana.
Non si apprezzano aree di alterata densitometria a livello parenchimale.
Sistema ventricolare in sede, non deformato, simmetrico.
Aumentata l'ampiezza degli spazi liquorali della base e delle convessità emisferiche.
"

Quindi mi rasserenerai, continuai la fisioterapia e col tempo ho recuperato al 100% la mia mobilità fisica.


A Febbraio di quest'anno, al fine di sottopormi al FOLLOW-UP oncologico (data la pregressa neoplasia vescicale del 2016 e la malattia polmonare che mi ha colpito lo scorso aprile), dalla TAC TOTAL BODY CON MDC è emerso questo sulla sezione CRANIO:

"In asse le strutture della linea mediana.
Piccola areola ipodensa a sede nucleo capsulare destra compatibile con esito ischemico.
Non si apprezzano altre aree di alterata densitometria a livello parenchimale.
Sistema ventricolare in sede, non deformato, simmetrico.

Conservata ampiezza degli spazi liquorali della base e delle convessità emisferiche.
"

Sono molto preoccupato perché pare che io abbia avuto in precedenza un ischemia cerebrale senza essermene accorto (infatti non accuso nessun sintomo né motorio né di alterazioni varie).


Cosa mi consigliate di fare?


Ho prenotato una visita neurologica, e l'avrò solo il 22/02.


Grazie mille
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Gentile Utente,

nei soggetti ipertesi e diabetici è frequente il riscontro di piccole ischemie che spesso passano inosservate, proprio per le loro minute dimensioni.
Faccia tranquillamente la visita neurologica e non si allarmi più di tanto.
Tenga sotto controllo pressione arteriosa, colesterolo, glicemia e trigliceridi.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille Dott. Ferraloro, mi ha molto tranquillizzato.
Le farò sapere l'esito della visita neurologica.
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Sì, può farmi sapere l'esito della visita neurologica.

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa