Aurea visiva seguita da emicrania

Buonasera,

Volevo sentire un suo parere su quanto accaduto.

Oggi ho avuto a detta dell’oculista un aurea visiva nell’occhio destro abbastanza forte, che mi è durata una ventina di minuti dopo di che ho avuto subito dopo un forte mal di testa per circa un ora.
(soprattutto concentrato sulla fronte).
La stessa identica cosa era successa ANNI fa.
Premetto che non soffro assolutamente di emicrania, mai, tranne qualche piccolo episodio prima o durante il ciclo mestruale.
Durante il problema visivo ho chiamato l’oculista che mi ha detto che era una cosa di cui non dovevo assolutamente preoccuparmi, che sarebbe durata una 15-20 ina di minuti poi sarebbe passata ed è stato esattamente cosi.

Inoltre qualche settimana fa mentre facevo allenamento mi è capitata una cosa simile sempre all’occhio destro ma che è scomparsa nel giro di pochi secondi senza avere poi nessun mal di testa, pensavo fosse legato alla pressione in quanto l'esercizio comprendeva abbassarsi ed alzarsi velocemente di scatto.

Soffrendo di ansia, essendo ipocondriaca ed avendo avuto altri sintomi ultimamente (lo avevo già scritto nei consulti precedenti) ho deciso di contattare la neurologa che mi aveva fatto un esame obiettivo poco tempo fa (tutto risultato nella norma) chiedendole se potevo stare tranquilla basandomi su quello ma lei mi ha suggerito comunque di fare una RM encefalo ad alta intensità, "per precisione".
Da quando mi ha detto così ho iniziato a pensare al peggio.


vorrei sapere cosa si percepisce dalla risonanza e se devo preoccuparmi, come mai l'oculista non aveva dato alcun peso a questo evento?
quando devo considerare queste auree preoccupanti?
ho letto che le persone che le hanno sono più soggette a trombi, ictus e cose del genere ma io sono magra non fumo, non prendo la pillola e ho uno stile di vita regolare e sano.
Comunque la risonanza la farò tra pochi giorni ma ho un ansia tremenda.


grazie in anticipo per la risposta.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,6k 2k 23
Gentile Ragazza,

l'episodio descritto corrisponde esattamente ad un attacco di emicrania con aura.
La richiesta della RM encefalica da parte della Collega è solitamente prassi, molti neurologi lo fanno, pertanto non deve preoccuparsi più di tanto.
Anche l'aumentato rischio di eventi vascolari acuti è minimo considerato che non fuma, non utilizza anticoncezionali orali ed ha uno stile di vita sano.
Non si faccia prendere da inutili preoccupazioni.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio davvero Dottore, spero di non scoprire nulla di brutto con la risonanza ma che mi serva solo per stare più tranquilla.
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,6k 2k 23
Certamente, se vuole può farmi sapere l'esito.

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

[#4]
dopo
Utente
Utente
Va bene, la ringrazio nuovamente per la sua gentilezza e disponibilità.

Cordiali saluti.
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,6k 2k 23
Di nulla, buona serata.

Dr. Antonio Ferraloro

[#6]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno Dottore, come da accordi la informo riguardo l'esito della risonanza.


"La indagine è stata effettuata su un apparecchiatura ad alto campo mediante sezioni anatomicamente orientate secondo la direzione dei tre piani ortogonali dello spazio. SI RISCONTRA ACCENTUAZIONE DEGLI SPAZI LIQUORALI PERIVASCOLARI CON CONSEGUENTI IMMAGINI PSEUDO-LACUNARI A LIVELLO DEI NUCLEI DELLA BASE BILATERALMENTE:senza significato patologico. Non si riscontrano ulteriori alterazioni morfo-strutturali o di segnale a livello encefalico anche alla pesatura in diffusione; non evidenti alterazioni corticali alla sequenza DIR. Normale segnale di flusso si apprezza a livello dei vasi arteriosi del poligono e dei seni venosi durali evidenziati. Non apprezzabili alterazioni intracraniche comunque correlabili con quanto riferito. si riscontra normale areazione della cavità paranasali, deviazione a destra del setto nasale ed ingombro bilaterale delle fosse nasali maggiore a sinistra. Normale il Rino faringe e lo spazio para-rinofaringeo."


volevo chiederle cortesemente cosa ne pensa(facendo riferimento ai sintomi che le avevo descritto precedentemente) e soprattutto se può spiegarmi la parte in in lettere maiuscole. Devo preoccuparmi? può rappresentare l'inizio di qualche patologia? avevo fatto RMN encefalo 10 anni fa e questa cosa non mi era stata riferita.
sono necessari altri esami o posso finalmente stare tranquilla?


la ringrazio nuovamente per la sua totale disponibilità e gentilezza
[#7]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,6k 2k 23
Gentile Ragazza,

può stare tranquilla, l'accentuazione degli spazi liquorali perivascolari è stata valutata non patologica dal neuroradiologo che ha avuto modo di visionare attentamente le immagini dell’esame.
Faccia vedere la RM al collega che l'ha richiesta e stia tranquilla.

Cordialità

Dr. Antonio Ferraloro

[#8]
dopo
Utente
Utente
Ho inviato la stessa cosa che ho mandato a lei alla neurologa, è mi ha risposto che è perfetta e che non ci sono problemi. Sempre tramite email senza visualizzare il CD. Posso quindi tranquillizzarmi ? Mi scusi ma faccio fatica a capire questa dicitura, non so se è qualcosa di potenzialmente preoccupante ma da come mi ha risposto le Dottoressa non sembrerebbe.

La ringrazio ancora

Cordiali saluti
[#9]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,6k 2k 23
No, può stare tranquilla.

Dr. Antonio Ferraloro

[#10]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio di nuovo per la disponibilità

Buona serata

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio