Nebbia post covid

Buonasera, sono un ragazzo di 20 anni e ho sempre avuto un’ottima salute.
Purtroppo il 30 luglio ho contratto il covid (nel senso che sono stato in quel giorno a contatto con un positivo), è stato in incubazione fino al 3 agosto.
Il caso vuole che avessi prenotato il vaccino mRNA Pfizer proprio per il 3 agosto; per scrupolo infatti ho fatto un tampone il 2 (il giorno prima del vaccino) ed è risultato negativo, per questo ho fatto il vaccino con tranquillità.
Il problema però è che dopo 6 ore dal vaccino ho accusato febbre alta e mal di testa.
I sintomi si sono protratti per più di 2 giorni, per scrupolo ho fatto un tampone e sono risultato positivo.
Oltre ai sintomi sopracitati, durante la quarantena, sono nati anche affanno respiratorio, palpitazioni, ansia, preoccupazione e tosse.
Dopo essermi negativizzato per fortuna è andata via la tosse e il mal di testa, ma gli altri sintomi sono rimasti per circa 2 settimane.
Ho fatto visite specialistiche far cui visita cardiologica e pneumologica, per fortuna dopo essermi accertato che non ci fosse nessun problema organico, i sintomi come tosse, affanno e palpitazioni sono scomparsi.

Inoltre gli esami del sangue sono apposto e nessun valore fuori norma.

Il problema però è che da poco dopo essermi negativizzato fino a ora mi è nato un senso di vertigini, confusione mentale, difficoltà di concentrazione e difficoltà di mettere a fuoco mentalmente le cose.

È già passato circa un mese dall’insorgenza di questo sintomo neurologico e quindi mi sta preoccupando non poco, sia il medico di base che altri medici che ho sentito mi hanno detto che passerà prima o poi, ma non sono convinto.
C’è qualche cura o terapia??

Secondo voi è stato il vaccino o il covid, o la concomitanza dei due a farmi nascere questo sintomo?
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,6k 2,1k 23
Gentile Ragazzo,

la sintomatologia che riferisce, a mio avviso, è causata dal Covid e viene generalmente indicata come "nebbia mentale", è una complicanza che colpisce mediamente un soggetto ogni 20-30 guariti dall'infezione.
Causa problemi di memoria, concentrazione, attenzione e confusione mentale.
Dovrebbe essere una condizione transitoria ma non è possibile stabilire la durata, parliamo comunque di settimane o mesi.
Una visita neurologica è indicata.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la risposta, effettivamente (anche se non l’ho scritto nel post) ho già effettuato una visita neurologica. Secondo il medico la natura di questi sintomi è psicologica, si parla quindi di ansia, però sinceramente non sono convinto al 100%. Non sto negando di avere ansia, ma penso che la natura di questi sintomi non sia esclusivamente psicologica. Non sono un neurologo, ma il fatto che la questione nebbia mentale sia piuttosto comune mi fa pensare, siamo tutti un popolo di ansiosi o c’è qualcosa di più?
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,6k 2,1k 23
Gentile Ragazzo,

anche la componente psichica è da prendere in considerazione, ovviamente il collega, oltre la classica visita, ha avuto un colloquio con Lei e pertanto può valutare il caso con maggiori elementi rispetto ai nostri a distanza.

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

Il Covid-19 è la malattia infettiva respiratoria che deriva dal SARS-CoV-2, un nuovo coronavirus scoperto nel 2019: sintomi, cura, prevenzione e complicanze.

Leggi tutto

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test