T.c. encefalo cerebropatia cronica su base vascolare ischemica

Buonasera,
mia madre (1, 65 x 68kg) di 83 anni è ipertesa ed ha il diabete di tipo 2 per i quali assume farmaci e tiroidite di Hashimoto non trattata.
Una settimana fa, si è accasciata tra le mie braccia come per uno svenimento, l'ho rimessa seduta sul sedile dell'auto dove eravamo ma immediatamente si è buttata giù all'indietro, ha avuto un irrigidimento totale del corpo, mani deformi, occhi piccoli e inespressivi oltre alla bocca totalmente tirata all'indietro, incapace di parlare e, a sua detta, in quel momento incapace di sentire.
Il tutto è durato qualche minuto, il tempo di chiamare l'ambulanza ma al loro arrivo (40 minuti dopo!) si era già ripresa.
Respirava bene, le hanno preso i parametri, pressione buona, glicemia a 163 ma poco prima che succedesse il tutto diceva che si sentiva male ed ha preso mezza bustina di zucchero.

Il giorno dopo fatta tc encefalo classe di dose II, esame eseguito con TCMD in condizioni basali che riporta: sfumata ipodensità della sostanza bianca profonda periventricolare e dei centri semiovali in accordo a cerebropatia cronica su base vascolare ischemica.
Assenza di iperdensità di tipo emorragico.
Aumento degli spazi liquorali perienefalici della volta e della base cranica per atrofia corticale.
Sistema ventricolare lievemente ectasico ed in asse rispetto alla linea mediana.

Eseguito anche Ecocardiogramma color doppler ed ecg.
Ventricoli ed Atri di normali dimensioni, Valvola mitralica minimamente incontinente.
Valvola aortica tricuspide continente.
Disfunzione diastolica di I grado.
Aneurisma sinistro convesso del SIA.
Lieve insufficienza tricuspidale con stima della PAPs di circa 39mmHg.
Assenza di versamento pericardico.
Consigliato Eco Doppler TSA.

Avremo a breve appuntamento con il medico curante per sottoporle questi referti, intanto vorremmo chiedere gentilmente un consulto e sapere se c'è qualcosa da trattare.

Ringraziando in anticipo, saluto cordialmente.
Katya.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 69k 2,1k 23
Gentile Signora Katya,

Le consiglierei una visita neurologica ed un elettroencefalogramma per approfondire il caso ed escludere, per es., l’origine epilettica dell’episodio descritto, episodio che può anche configurarsi come crisi ipoglicemica.
La vasculopatia cerebrale cronica è una condizione frequente a riscontrarsi nei soggetti dell'eta della Mamma soprattutto se ipertesi e diabetici.
Utile una valutazione clinica considerato sia il fattore vascolare sia l’atrofia corticale.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gent.mo Dr. Ferraloro,
la ringrazio per la sollecita rsposta.
Seguiremo certamente il suo consiglio.
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 69k 2,1k 23
Di nulla.

Buona giornata

Dr. Antonio Ferraloro

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test