Neurologo o reumatologo?

Partecipa al sondaggio
Salve, ho un problema che sta peggiorando rapidamente e non so più a chi rivolgermi.
Da qualche mese ho dolori un po ovunque, tipo fitte che durano pochi secondi, passano sempre pochi secondi per poi ritornare e così via.
I dolori si manifestano, ad esempio, in un dito della mano, poi passano ad un gomito poi in un piede, ginocchio ecc.
Mi succedono anche episodi in cui sento la pelle come se mi fossi scottata dal sole e con dolori insopportabili, anche questi per pochi secondi, come ad esempio alzandomi da una cassapanca la sensazione era come se mi si fosse conficcata nella pelle e appunto mi bruciava.
Anche dopo essermi grattata a volte sento dolori fortissimi insopportabili, anch'essi durano poco.
Durante la giornata ho sempre la sensazione che mi stiano arrivando i crampi ai polpacci o sotto i piedi, cosa che poi accade raramente.
Mi fanno male dei punti del corpo anche solo toccandomi ma non sono sempre gli stessi.
A riposo ho degli scatti involontari un po ovunque.
Soffro di mal di testa e mal di schiena, nell'ultima rmn mi è stata diagnosticata la scoliosi, una piccola ernia sublegamentosa, 3 angiomi vertebrali, noduli di Schmorl, osteocondrosi di I tipo di Modric, discreta ipertrofia dei massici articolari e legamenti gialli nel tratto lombare inferiore, cisti di Tarlov.
Nei rx è risultato presente metamero di transizione al passaggio dorso-lombare e lombo-sacrale.
Mi sono rivolta ad un reumatologo pochi mesi fa, ma non avevo ancora tutti questi sintomi, perché ero risultata positiva agli anticorpi anti nucleo che poi si sono negativizzati il mese successivo.
Mi ha diagnosticato la fibromialgia nonostante i tender point positivi erano pochissimi.
Mi sono recentemente recata da un neurologo, mi ha fatto solo dei leggeri tocchi con un ago su varie parti del corpo, mi ha provato i riflessi delle ginocchia e basta.
Per lui la colpa era della scoliosi ma poi sul esito ha scritto fibromialgia con tender point positivi, che non ha nemmeno toccato! Tutti e due i medici mi prescrivono cura con antidepressivi, che vorrei evitare.
Prendo già rivotril da una decina di anni per sonnambulismo, 5 gocce prima di dormire, e vorrei non averlo mai cominciato, quindi se è possibile prima di prendere antidepressivi vorrei essere sicura della diagnosi.
Se può essere utile, cosa che non mi è mai venuta in mente di riferire, l'anno scorso mi sono tolta qualche zecca quando ero in montagna ma non ho mai avuto segni rossi o gonfiori.

Grazie in anticipo
Paola
[#1]
Dr. Otello Poli Neurologo, Algologo, Esperto in medicina del sonno 7.2k 201 45
Buongiorno a Lei,

ritengo come il suo specialista di riferimento debba essere un bravo Neurologo esperto nella Terapia del Dolore.
Oppure meglio ritengo indicato l'essere seguita presso un Centro multi-disciplinare per la Terapia del Dolore.

Cordialmente.

Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com

[#2]
Utente
Utente
Grazie per il consiglio. Quindi anche lei dai sintomi concorda con esito fibromialgia? Non sospetta nient'altro?
Fibromialgia

La fibromialgia è una malattia reumatica con sintomi vari come il dolore cronico diffuso, rigidità muscolare, alterazioni dell'umore. Cause, diagnosi e cure.

Leggi tutto