Forte lombalgia

Buongiorno dottori, scrivo per conto di mia madre.
Lei è una donna di 43, malata oncologica per carcinoma al seno, curato con tomoterapia e assunzione giornaliera di tamoxifene, una volta a settimana alendronato e una volta al mese Decapeptyl attraverso una puntura e per alcuni di questi medicinali è seguita periodicamente per controllare l'osteoporosi.
Le scrivo perché da circa una settimana lei sta soffrendo di dolori lancinanti sulla parte lombo-sacrale, che si accentuano quando deve alzarsi o sedersi, causando anche debolezza sulle gambe e inoltre anche con i colpi di tosse o con i starnuti mi ha detto che partono delle scosse con dolore molto pungente sempre nella parte lombo-sacrale e il dolore inoltre è presente anche sulle anche e molto meno verso i glutei.
Lei inoltre è stata in pronto soccorso dove le hanno dato una tachipirina, un'impegnativa per i raggi che dovrà fare oggi e un tampone che è risultato negativo, però nemmeno l'hanno toccata nonostante stia soffrendo, invece il medico di famiglia le ha prescritto Ibuprofene e una crema per la schiena, che non stanno dando risultati.
Inoltre l'ultima cosa è che mia madre a effettuato la seconda dose del vaccino Pfizer giovedì scorso.
Secondo lei questo dolore da cosa può essere causato?
Dal vaccino?
Attendo sue risposte, perché lei sta veramente soffrendo in questo momento.
Buona giornata.
[#1]
Dr. Umberto Donati Ortopedico, Chirurgo della mano, Medico legale, Perfezionato in medicine non convenzionali 7.8k 277 9
Il vaccino non ha nessun ruolo nel provocare la lombalgia. È indispensabile eseguire le rx (che io avrei fatto fare in occasione della visita in PS, vista la storia della signora), sia per valutare lo spessore dei dischi, sia per valutare la struttura dei corpi vertebrali, vista la patologia oncologica presente. Una volta eseguite le rx, bisogna che la signora si faccia visitare da un ortopedico che poi vedrà anche le rx e deciderà se occorrano altri accertamenti, non essendo sufficiente il soli referto rx per decidere di cosa si tratta e qual è il trattamento appropriato.
Cordiali saluti.
Umberto Donati, MD

Umberto Donati, MD

www.ortopedicoabologna.it

[#2]
Utente
Utente
Grazie della risposta dottore.
La Rx non ha evidenziato nulla di anomalo e per adesso il medico di famiglia le ha prescritto solo delle fasce da mettere sulla zona da cui parte il dolore e un antibiotico per la tosse, che in combinazione con il dolore le stava dando grossi problemi. Però il dolore è ancora lì e sicuramente chiameremo il medico di famiglia per avere l'impegnativa da un ortopedico.
La ringrazio ancora della risposta è buona giornata.
[#3]
Utente
Utente
Salve dottore, sono qui per riferirle che dopo un paio di giorni di miglioramento grazie alle fasce che mia madre metteva sulla schiena, 3 giorni fa è ricominciato il forte dolore a causa di mio fratello, che mentre stava aiutando mia madre ad alzarsi, l'ha tirata su molto repentinamente e il dolore è ritornato molto fortemente sta volta a destra (il dolore lo aveva a sinistra prima) e ieri è culminato con il peggiore attacco di dolore che lei ha avuto in queste 2 settimane e per questo è andata all'ospedale dove le hanno fatto una puntura penso con un antidolorifico, che le ha dato anche un pò di effetti collaterali e le hanno prescritto Bentalan 1 mg da prendere la sera, Contramal 100 mg/ml gocce orali da prendere ogni 12h 20 gocce e Alanerv Age da prendere a pranzo che le hanno dato un discreto miglioramento. Inoltre le è stato prescritto una risonanza magnetica. Per lei Dottore quale può essere la causa di questo dolore? Perché ho letto che può essere sintomo di un tumore spinale e questa cosa mi ha riportato al brutto periodo di qualche tempo fa.
Attendo sue risposte. Cordiali saluti
[#4]
Dr. Umberto Donati Ortopedico, Chirurgo della mano, Medico legale, Perfezionato in medicine non convenzionali 7.8k 277 9
Purtroppo non ho nuovi elementi per fare ipotesi o escludere altre. Cercate di fare la RMN il prima possibile, intanto la terapia dovrebbe controllare il dolore in modo sufficiente. Se nel giro di 2-3 gg non vedete miglioramenti parlatene con il medico curante, che valuterà se modificare la terapia.
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD
[#5]
Utente
Utente
La ringrazio della risposta.
Buona giornata
[#6]
Utente
Utente
Salve dottore, mia madre ha preso appuntamento per la risonanza magnetica e molto probabilmente oggi chiederemo al medico di base anche una visita dall'ortopedico. Sono qui per riferirle un nuovo sintomo che da qualche ora sta colpendo mia madre e si tratta di un forte dolore che si irradia fra la spalla e il braccio destro, mentre il dolore alla schiena è un pò calato. Può essere collegato questo nuovo sintomo con il dolore già presente alla schiena?
[#7]
Dr. Umberto Donati Ortopedico, Chirurgo della mano, Medico legale, Perfezionato in medicine non convenzionali 7.8k 277 9
Il dolore al collo non è dipendente da quello alla schiena: potrebbe essere dovuto alla postura a letto, o all'artrosi cervicale. Parlatene con il vostro medico perché valuti se la terapia è sufficiente o se vada modificata. Purtroppo è impossibile rispondere a distanza, e qualsiasi ipotesi è inutile, proprio perché è solo una ipotesi.
Cordiali saluti.
Umberto Donati, MD
[#8]
Utente
Utente
Salve dottore, oggi mia madre ha fatto la visita dall'ortopedico. Il dottore ha deciso di stravolgere completamente la cura, siccome non stava dando nessun effetto e perché il cortisone dava brutti effetti collaterali, non so dirle i farmaci che le hanno dato perché non gli ho a portata di mano e le ha anche consigliato l'acquisto di un busto lombare. Inoltre l'ortopedico dai raggi che ha fatto una settimana avrebbe visto un allontanamento delle ultime due vertebre lombari, con la presenza di una piccola curva, ipotizzando che possa essere un'ernia lombare, ma per adesso vuole aspettare la RM, anche prima di mandare mia madre da un neurochirurgo.
Buona continuazione
[#9]
Utente
Utente
Salve dottore, sono qui per chiederle come mai mia madre nonostante abbia cambiato 3 cure nel giro di una settimana, non sta trovando pace con il suo dolore. Lei ora sta prendendo Pregabalin Mylan 75mg la mattina e la sera, Protopranzolo Mylan 20mg mezz'ora prima della colazione e sta facendo 2 punture con antidolorifici di cui non so il nome la mattina e la sera, ma lo stesso non trova sollievo dal dolore. Ieri ha incontrato il medico di base e anche lui si è meravigliato di sta cosa, dicendo che pochissime volte aveva visto una cosa del genere e questa frase mi ha molto spaventato. Comunque il medico ha fatto il test del martelletto sui nervi del ginocchio e non ha riscontrato grossi problemi e ha detto che l'unica cosa rimasta è aspettare la RM che farà giovedì. Per lei c'è spiegazione per questa sintomatologia così resistente e ha dei consigli su farmaci che possano alleviare questo dolore?
[#10]
Utente
Utente
Scusi se la disturbo ancora dottore, ma le dico quali sono i nomi delle punture:
Muscoril 4mg/2ml soluzione iniettabile, che viene iniettato insieme all'artrosiline 160mg/2ml soluzione iniettabile. Mentre Nicetile 500mg/4 ml polvere e solvente per soluzione iniettabile lo iniettano da solo. Mia madre fa queste punture la mattina e la sera.
Attendo sue risposte, buona continuazione.
[#11]
Dr. Umberto Donati Ortopedico, Chirurgo della mano, Medico legale, Perfezionato in medicine non convenzionali 7.8k 277 9
Capisco la sua preoccupazione ma comprende bene come io non abbia nessun elemento per dire né perché il dolore persista né quali cure fare (cosa quest'ultima in ogni caso vietata dalla Legge e dal Codice Deontologico se non si è visitato il paziente). Aspetti la RMN e la porti in visione all'ortopedico che già ha visitato la signora perché completi con essa la visita e decida il da farsi. Porti anche il CD e non solo il referto, perché l'ortopedico possa vedere le immagini.
Cordiali saluti
[#12]
Utente
Utente
Salve dottore, oggi mia madre ha ricevuto la risposta della risonanza magnetica e c'era scritto:
RM LOMBO SACRALE DIRETTA
Indicazione clinica:lombalgia acuta persistente resistente alla terapia medica impotenza funzionale moderata-severa.

Esame eseguito senza MdC e.v. su magnete 0.38 T

-Rachide lombosacrale in asse
-Rettificata la fisiologia lordosi lombare
-Segni di spondilodiscoartrosi con osteofitosi somato-marginale anche posteriore (in particolare nel tratto) ipertrofia dei legamenti gialli e delle faccette interapofisarie, brevità congenita dei peduncoli vertebrali.
-Disidratazione dei dischi intersomatici nel tratto L3-S1 con presenza di:
-a livello L3-L4 ernia discale paramediana/preforminale dx con parziale obliterazione del recesso preforaminale omolaterale
-a livello L4-L5 bulging discale ad ampio raggio, con impronta sul sacco rurale ed impegno intraforaminale bilaterale, ove determina stenosi di grado lieve
-a livello L5-S1 bulging discale ad ampio raggio, con impronta sul sacco rurale, fissurazione dell'anulus fibroso in sede mediana e parziale obliterazione del recesso preforaminale bilateralmente
-Formazione iperintensa in entrambe le pesature 11mm al soma di L3 come da angioma vertebrale
-Conservata per il resto l'altezza, l'allineamento e l'intensità di segnale dei somiglia vertebrali indagati.
-Regolare l'intensità di segnale del midollo e della cauda.

Cosa ne pensa dottore? Potrebbe essere stata trovata la causa di questo dolore così persistente?
Attendo sue risposte
[#13]
Dr. Umberto Donati Ortopedico, Chirurgo della mano, Medico legale, Perfezionato in medicine non convenzionali 7.8k 277 9
Nel referto sono descritti diversi motivi di dolore ma ovviamente senza avere interrogato, ascoltato e visitata la paziente non è possibile trarre conclusioni solo leggendo un referto. La cosa positiva è che nel referto non sono descritte possibili conseguenze collegabili con la patologia oncologica. Ora bisogna portare cd e referto all'ortopedico, perché possa integrarli con quanto rilevato durante la visita e completare la visita.
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD
[#14]
Utente
Utente
Grazie della risposta dottore.
Buona continuazione
Osteoporosi

L'osteoporosi è una malattia dell'apparato scheletrico che provoca il deterioramento delle ossa. Come si riconosce, quali sono i fattori di rischio e come si cura?

Leggi tutto